Do you speak english? Torna il City Camp a Cori

Do you speak english? Torna il City Camp a Cori

06/07/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1601 volte!

Per due set­ti­mane la scuo­la dell’infanzia ospiterà la vacan­za-stu­dio dell’A.C.L.E. alla quale parte­ci­pano 50 ragazze e ragazzi tra i 5 e i 14 anni che vivran­no a con­tat­to diret­to con 5 Tutors madrelin­gua prove­ni­en­ti da Irlan­da, Sta­ti Uni­ti e Cana­da. Il Camp sarà guida­to da 13 Helpers e 2 Camp Directors.

Tor­na, per il quin­to anno con­sec­u­ti­vo, il City Camp. La vacan­za-stu­dio orga­niz­za­ta dall’Associazione Cul­tur­ale Lin­guis­ti­ca Edu­ca­tion­al (A.C.L.E.) è inizia­ta lunedì 4 Luglio e si con­clud­erà ven­erdì 15 Luglio, pres­so la scuo­la dell’infanzia di Cori ‘A. Marchetti’.

Il prog­et­to mira all’acquisizione del­la lin­gua straniera in un con­testo di edu­cazione glob­ale, sul­la base del fon­da­men­to teori­co del REAL (Ratio­nal Emo­tion­al Affec­tive Learn­ing) che vede nel coin­vol­gi­men­to affet­ti­vo, emo­ti­vo e razionale del bam­bi­no lo sti­mo­lo moti­vazionale ad appren­dere. L’obiettivo è con­sen­tire ai parte­ci­pan­ti di miglio­rare la pro­nun­cia, la com­pren­sione ed il lessi­co, sti­molan­do la moti­vazione e l’apertura all’interculturalità.

50 gli iscrit­ti, tra i 5 e i 14 anni, che per due set­ti­mane vivran­no a con­tat­to diret­to con 5 Tutors madrelin­gua prove­ni­en­ti da Irlan­da, Sta­ti Uni­ti e Cana­da, ospi­tati da altret­tante famiglie di Cori di Giu­lianel­lo. Il Camp sarà guida­to da 13 Helpers, ragazzi e ragazze tra i 15 ai 18 anni, e 2 Camp Direc­tors, Manuela Magliozzi e Lorel­la Musel­la, docen­ti dell’Istituto Com­pren­si­vo Statale ‘Cesare Chiom­into’, che favoriran­no l’intermediazione tra allievi e tutors, cre­an­do nei ragazzi quel sen­so di apparte­nen­za e famil­iar­ità nec­es­sari a sen­tir­si accom­pa­g­nati nel­la scop­er­ta del­la lin­gua e del­la cul­tura straniera.

Una full immer­sion con meto­do ludi­co, dinam­i­co, sen­za stu­dio né com­pi­ti, per favorire l’acquisizione spon­tanea del­la lin­gua inglese. Tan­ti giochi, gare di ogni tipo, teatro, musi­ca, sport, con con­fron­ti e dialoghi in inglese. Al ter­mine il ‘Final Show’ dei bam­bi­ni, sem­pre rig­orosa­mente in Eng­lish, alla pre­sen­za di gen­i­tori e par­en­ti. I parte­ci­pan­ti ricev­er­an­no l’Eng­lish cer­tifi­cate A1 e B1 men­tre gli Helpers un attes­ta­to di parte­ci­pazione vali­do per l’attribuzione di cred­i­ti for­ma­tivi pres­so le scuole supe­ri­ori di appartenenza.

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR