Alessia Navarro e Pino Insegno vincono il Pegaso d’oro 2016

Alessia Navarro e Pino Insegno vincono il Pegaso d’oro 2016

04/07/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1258 volte!

Il pre­mio è sta­to attribuito alla loro trasmis­sione ‘Voice Anato­my’ in onda su Radio 24 e pre­mi­a­ta per la cat­e­go­ria radio alla 43^ edi­zione dei Pre­mi Inter­nazion­ali Fla­iano. Un riconosci­men­to alla capac­ità di dis­tinguer­si per l’eccellenza e l’originalità dei con­tenu­ti; all’impegno artis­ti­co e divul­ga­ti­vo di un esper­i­men­to radio­fon­i­co uni­co, che fa del­la voce e del doppi­ag­gio i suoi pro­tag­o­nisti, mixan­do intrat­ten­i­men­to intel­li­gente con momen­ti for­ma­tivi.

L’artista di Cori Alessia Navar­ro e suo mar­i­to Pino Inseg­no han­no vin­to il Pega­so d’oro 2016 per la cat­e­go­ria radio alla 43^ edi­zione dei Pre­mi Inter­nazion­ali Fla­iano, con­seg­nati domeni­ca 3 Luglio al Teatro D’Annunzio di Pescara. Il con­dut­tore Pino Inseg­no e l’autrice e capoprog­et­to del­la trasmis­sione ‘Voice Anato­my’ in onda su Radio 24 ogni domeni­ca dalle ore 14:30 alle 15:30, sono sta­ti pre­miati per la capac­ità di aver saputo dis­tinguer­si per l’eccellenza e l’originalità dei con­tenu­ti.

‘Voice Anato­my’ è un viag­gio immag­i­nario attra­ver­so i mon­di che si pos­sono costru­ire ascoltan­do una voce. Si sco­pre il dietro le quinte del cin­e­ma, il potere evoca­ti­vo di una frase, i seg­reti dei gran­di doppi­a­tori e come usare meglio la pro­pria voce nel lavoro e nelle relazioni. Anche gli ascolta­tori pos­sono dare cor­po e suono alla loro immag­i­nazione, provan­do a doppi­are il pro­tag­o­nista del loro film prefer­i­to oppure invian­do un breve rac­con­to, per sen­tire che effet­to fa sen­tir­lo leg­gere da una grande voce e sup­por­t­a­to da una famosa colon­na sono­ra.

È sta­to un riconosci­men­to all’impeg­no artis­ti­co e divul­ga­ti­vo di ‘Voice Anato­my’, un esper­i­men­to radio­fon­i­co uni­co, che fa del­la voce e del doppi­ag­gio i suoi pro­tag­o­nisti, mixan­do intrat­ten­i­men­to intel­li­gente con momen­ti for­ma­tivi. A qua­si un anno dal debut­to, il pro­gram­ma è giun­to a 45 pun­tate con 145 ospi­ti tra attori, doppi­a­tori, can­tan­ti, psi­colo­gi, inseg­nan­ti di can­to e di dizione. Un suc­ces­so anche di ascolti, con­fer­ma­to dai numerosi down­load dei pod­cast dal sito e dalle app di Radio 24.

“È una grande sod­dis­fazione quan­do gli altri si accor­gono del­la pro­fes­sion­al­ità e del­la qual­ità del lavoro svolto, dell’energia che viene imp­ie­ga­ta – ha com­men­ta­to Pino Inseg­no – La radio è tra le arti più evoca­tive e mer­i­to­cratiche e rap­p­re­sentare la radio par­la­ta per eccel­len­za, Radio 24, ci rende anco­ra più orgogliosi. Gra­zie a questo pre­mio abbi­amo deciso di ampli­are da set­tem­bre lo spazio ded­i­ca­to ai gio­vani e agli aspi­ran­ti doppi­a­tori”. E Alessia Navar­ro ha aggiun­to — “È un pre­mio che con­di­vidi­amo con i pro­fes­sion­isti che col­lab­o­ra­no con noi, gli autori Mau­ro Meconi e Dami­ano Fab­biani, e con tut­ta Radio 24 che ha cre­du­to in questo prog­et­to.

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20