BUSCHINI: “SITUAZIONE DI RONCIGLIANO SOTTO CONTROLLO, STASERA PRIMA RELAZIONE ARPA SU QUALITÀ ARIA”

BUSCHINI: “SITUAZIONE DI RONCIGLIANO SOTTO CONTROLLO, STASERA PRIMA RELAZIONE ARPA SU QUALITÀ ARIA”

01/07/2016 1 Di puntoacapo

Hits: 6

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2626 volte!

Zingaretti e Buschini

Zin­garet­ti e Buschini

BUSCHINI: “SITUAZIONE DI RONCIGLIANO SOTTO CONTROLLO, STASERA PRIMA RELAZIONE ARPA SU QUALITÀ ARIA”

“La situ­azione rel­a­ti­va all’incendio dell’impianto di Ron­cigliano è sot­to con­trol­lo, Arpa e Asl sono al lavoro per il ril­e­va­men­to dei dati su aria e acqua. Già nel­la ser­a­ta di oggi con­ti­amo di avere una pri­ma relazione in base ai dati ricav­abili dalle cen­tra­line fisse del cen­tro regionale sul­la qual­ità dell’aria. L’Arpa Lazio, che già da ieri, insieme all’Asl, è sul pos­to con i suoi tec­ni­ci, ha sis­tem­ato, inoltre, le cen­tra­line mobili per effet­tuare mon­i­tor­ag­gi speci­fi­ci per i quali saran­no nec­es­sari alcu­ni giorni pri­ma di conoscere i risul­tati. Nel frat­tem­po, come spie­ga­to, si stan­no anal­iz­zan­do i dati delle cen­tra­line fisse, anche dei comu­ni lim­itrofi Roma com­pre­sa, per avere un quadro com­ple­to del­la situ­azione. L’Arpa sta provve­den­do anche ad esam­inare i cam­pi­ona­men­ti delle acque. Nei tem­pi tec­ni­ci nec­es­sari avre­mo i risul­tati di tutte le matri­ci con­trol­late”. Lo ha dichiara­to l’assessore regionale Ambi­ente e Rifiu­ti, Mau­ro Buschini.

“L’incendio – ha con­tin­u­a­to Bus­chi­ni – è sta­to doma­to gra­zie alla tem­pes­tiv­ità e al lavoro dei Vig­ili del Fuo­co accor­si imme­di­ata­mente sul pos­to. Ora, attra­ver­so delle pale mec­ca­niche fat­te per­venire apposi­ta­mente per estrarre le par­ti con­sid­er­ate a ris­chio, si sta provve­den­do a speg­nere, in maniera defin­i­ti­va, i foco­lai rimasti. Con­fer­mo, inoltre, che in segui­to all’incendio dell’impianto di Albano non scat­terà l’emergenza sul servizio di rac­col­ta rifiu­ti: abbi­amo provve­du­to da subito ad atti­vare le direzioni per con­ferire, pres­so gli impianti di Viter­bo e Rida Ambi­ente, i rifiu­ti dei comu­ni che si ser­vivano dell’impianto di Albano per il con­fer­i­men­to degli stessi”.