Marino, Ermo (MCD): Interpretare la POLITICA come strumento al servizio del territorio e di ogni cittadino

Marino, Ermo (MCD): Interpretare la POLITICA come strumento al servizio del territorio e di ogni cittadino

29/06/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1959 volte!

Foto Ermo Pamela“Augu­ran­do buon lavoro al nuo­vo Sin­da­co del­la Cit­tà di Mari­no Car­lo Col­iz­za, alla nuo­va Giun­ta e all’Amministrazione tut­ta, aus­pi­co ven­ga data la gius­ta impor­tan­za alle “idee”, al “cor­ag­gio”, alle “scelte”, alle “reali pri­or­ità”, al “sosteg­no” e all’ascolto delle prob­lem­atiche da risol­vere per la Cit­tà di Mari­no!

Marino, Ermo (MCD): Interpretare la POLITICA come strumento al servizio del territorio e di ogni cittadino.


      Impeg­nar­si a sostenere tutte le inizia­tive di inclu­sione sociale volte a chi si tro­va in dif­fi­coltà, mirate alla pro­mozione dei sin­goli indi­vidui, al sosteg­no delle famiglie, al riconosci­men­to dei dirit­ti, dell’indipendenza e del­la dig­nità.
Rispettare l’ambiente inizian­do con l’avvio del­la “rac­col­ta rifiu­ti por­ta a por­ta”, indi­vid­uan­do una nuo­va “iso­la eco­log­i­ca” a sosteg­no di quel­la esistente rispet­tan­do ogni nor­ma leg­isla­ti­va e di sicurez­za;  creare un nuo­vo rego­la­men­to dei parchi pub­bli­ci dan­do la pos­si­bil­ità ai comi­tati ed alle asso­ci­azioni di gestir­li.
Val­oriz­zare e miglio­rare la “Mul­ti­servizi dei Castel­li di Mari­no SpA” che ad oggi, nonos­tante le tante critiche,  risul­ta essere una delle migliori parte­ci­pate del Lazio sot­to l’aspetto esec­u­ti­vo, ammin­is­tra­ti­vo ed eco­nom­i­co, sceglien­do autono­ma­mente di man­tenere la ges­tione delle quat­tro far­ma­cie comu­nali.
Riva­l­utare il ter­ri­to­rio, com­in­cian­do con la ristrut­turazione e la riqual­i­fi­cazione del cen­tro stori­co inclu­den­do la real­iz­zazione dell’isola pedonale e miglio­ran­do i servizi di trasporto pub­bli­co e sco­las­ti­co.
Difend­ere e  sal­vare le realtà impor­tan­ti come il “Cen­tro Anziani di Cava dei Sel­ci”, trovan­do una gius­ta soluzione al prob­le­ma, in questo caso speci­fi­co le aule sco­las­tiche man­can­ti, sen­za doverne creare un altro ugual­mente impor­tante.
Assi­cu­rare a tut­ti i bam­bi­ni la pos­si­bil­ità di crescere e stu­di­are in strut­ture accogli­en­ti e fun­zion­ali, man­te­nen­do e miglio­ran­do la qual­ità dei servizi offer­ti. Ricor­diamo­ci, inoltre, che ad oggi, per cir­ca 200/250 alun­ni non è sta­to assi­cu­ra­to un ido­neo trasporto sco­las­ti­co in segui­to ad una delib­era del Com­mis­sario Prefet­tizio, prob­lem­at­i­ca ques­ta urgente e pre­oc­cu­pante.

Infine, in rifer­i­men­to al tema dell’URBANISTICA, l’argomento più dis­cus­so nelle ultime cam­pagne elet­torali, pro­pon­go al Sin­da­co Col­iz­za, con dela­ga all’Urbanistica, di indire una “Con­feren­za dei Servizi sul Divi­no Amore”, invi­tan­do il Pres­i­dente del­la Regione Lazio Zin­garet­ti, l’Assessore all’Urbanistica Civi­ta, i Pres­i­den­ti delle Com­mis­sioni Urban­is­ti­ca, Lavori Pub­bli­ci e Ambi­ente, il pres­i­dente dell’ACEA, le varie Asso­ci­azioni cit­ta­dine sen­si­bili a questo tema e nat­u­ral­mente tutte le forze politiche locali.
In ques­ta con­feren­za, dovran­no essere anal­iz­za­ti tut­ti gli atti uffi­ciali sot­to­scrit­ti dalle ammin­is­trazioni comu­nali e region­ali ed andrà sol­lecita­ta, la tan­to atte­sa ed insp­ie­ga­bil­mente anco­ra assente,
rispos­ta del TAR.”

Pamela Ermo – Movi­men­to Civiltà Demo­c­ra­t­i­ca