Marino, Di Giulio: confido in un voto responsabile

Marino, Di Giulio: confido in un voto responsabile

17/06/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2719 volte!

Di GiulioMari­no, Di Giulio: con­fi­do in un voto respon­s­abile

Ulti­mi appel­li al voto per il bal­lot­tag­gio di domeni­ca prossi­ma a Mari­no. Il cen­tro sin­is­tra ci crede, e spende le ultime energie per sostenere Eleono­ra Di Giulio. In queste ultime ore la con­te­sa elet­torale si è acce­sa, ed i toni solo sal­i­ti di molto. ” La strate­gia dei  miei avver­sari — dichiara la Di Giulio — è sta­ta sem­pre quel­la di demo­niz­zare l’avver­sario. Ma oggi, oltre alla sot­to­scrit­ta, ven­gono mes­si alla gogna i can­di­dati, i sosten­i­tori e persi­no gli elet­tori del cen­tro sin­is­tra e non solo. Altro che aria nuo­va, si res­pi­ra un’aria da San­ta Inqui­sizione. Sul pat­i­bo­lo medi­ati­co finisce di tut­to, adesso vi sono anche dipen­den­ti comu­nali  iscrit­ti alle liste di pre­scrizione, per­chè viene det­ta­ta l’e­quazione  per cui chi­unque a Mari­no non sia da quel­la parte in auto­mati­co è dis­on­esto e cor­rot­to. Il cen­tro stori­co sere fa  è sta­to adibito a set cin­e­matografi­co, con fig­u­ran­ti da Roma ed altopar­lan­ti mes­si ovunque, per la mes­sa medi­at­i­ca di diri­gen­ti nazion­ali. Il can­dida­to Sin­da­co ha par­la­to 4 minu­ti e poco più. Tut­to questo per nascon­dere un pro­gram­ma costru­ito sul vogliamo fare, sen­za ten­er con­to delle risorse, degli stru­men­ti, dei tem­pi. Infat­ti sul­l’ur­ban­is­ti­ca, oltre alla corti­na fumo­ge­na, nes­suna spie­ga con quali atti si fer­mer­an­no le lot­tiz­zazioni. Io ho spie­ga­to e chiar­i­to, ho un pro­gram­ma chiaro e con­cre­to. Sopratut­to cre­do che ques­ta comu­nità non ha bisog­no di pro­ces­si som­mari, ma di ricostru­ire un per­cor­so che ven­ga con­di­vi­so, e che inclu­da tut­ti, attra­ver­so il dial­o­go ed il rispet­to rec­i­pro­co. Io non dimen­ti­co che più del­la metà dei cit­ta­di­ni mari­ne­si al pri­mo turno si è astenu­ta o ha vota­to altre opzioni.

Domeni­ca mi auguro che sia una bel­la gior­na­ta per la polit­i­ca, con tan­ti cit­ta­dine e cit­ta­di­ni che vadano a votare per scegliere il loro Sin­da­co, con seren­ità e pen­san­do a cosa serve real­mente per riportare Mari­no al cen­tro dei Castel­li Romani. Io e la mia coal­izione vogliamo trasmet­tere seren­ità. Sul­la rab­bia e sulle vendette non si ricostru­isce un tes­su­to sociale forte, la sto­ria ce lo ha inseg­na­to e tut­ti noi farem­mo bene a non dimen­ti­car­lo “.