Marino, oggi passeggiata tra i vicoli con i candidati a sindaco e futuri consiglieri comunali

Marino, oggi passeggiata tra i vicoli con i candidati a sindaco e futuri consiglieri comunali

16/06/2016 0 Di Francesca Marrucci

Hits: 19

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 5885 volte!

13453392_10209129798980467_1020309868_oInsieme per risoll­e­vare Marino

Marino, oggi passeggiata tra i vicoli con i candidati a sindaco e futuri consiglieri comunali

di Francesca Marrucci

L’in­vi­to era par­ti­to spon­ta­neo, ma Car­lo Col­iz­za ed Eleono­ra Di Giulio non si sono fat­ti pre­gare e l’han­no subito accetta­to: fare una psseg­gia­ta infor­male tra i vicoli del Cen­tro Stori­co di Mari­no per conoscere la zona, evi­den­ziare crit­ic­ità, prob­le­mi e potenzialità.

Ad accom­pa­gnare i can­di­dati alcune asso­ci­azioni del Coor­di­na­men­to delle Asso­ci­azioni e Fon­dazioni Cit­tà di Mari­no, oltre a Pun­to a Capo Onlus, che edi­ta ques­ta tes­ta­ta e che ave­va fat­to l’in­vi­to, l’Archeo­club Col­li Albani e l’Ac­cad­e­mia Castri­me­niense. Era­no pre­sen­ti anche Sab­ri­na Min­uc­ci, Anna Pater­na ed Enri­co Iozzi, futuri con­siglieri comu­nali, oltre a Vit­to­rio Rufo e Mau­r­izio Canestri, da sem­pre impeg­nati nel­l’am­bito del­la val­oriz­zazione del territorio.

Il giro è inizia­to da Piaz­za Mat­teot­ti, dove i can­di­dati han­no rice­vu­to del­la doc­u­men­tazione da Mau­r­izio Canestri per un prog­et­to di restau­ro del­la Fontana dei Quat­tro Mori, per pros­eguire per Via Pos­ta Vec­chia, gli Ortac­ci, il Ter­raz­zone e Via San­ta Lucia.

Sono state evi­den­zi­ate le piaghe che afflig­gono la zona, dimen­ti­ca­ta da sem­pre dal­la polit­i­ca: can­tine adib­ite ad insalu­bri abitazioni, per la mag­gior parte sfitte; immon­dizia; parcheg­gi sel­vag­gi; stendi­pan­ni al pos­to del­l’arredo urbano; ter­reno che cede in con­tin­u­azione a causa del­la scarsa manuten­zione e del­la pre­sen­za delle grotte nel sot­to­suo­lo; fac­ciate tinte di tre o quat­tro col­ori diver­si; sman­tel­la­men­to e dis­truzione di pezzi uni­ci del pat­ri­mo­nio come i por­tali e le scali­nate in peperi­no delle can­tine e così via.

La neces­sità di chi­ud­ere il cen­tro stori­co alle auto e com­in­cia­re una seria riqual­i­fi­cazione degli spazi nel­l’ot­ti­ca di una val­oriz­zazione e di un’at­trat­ti­va tur­is­ti­ca si è riv­e­la­ta impellente.

Anche le con­dizioni pietose del mon­u­men­to del Mae­stro Umber­to Mas­troian­ni che dom­i­na il ter­raz­zone, ridot­to a una dis­car­i­ca, e dei locali che ospi­tano alcune delle asso­ci­azioni mari­ne­si in con­dizioni ver­gog­nose tra cal­ci­nac­ci che cadono dai muri, umid­ità che ha rit­in­to le pareti e mat­tonelle scrostate, facen­do assomigliare l’ex scuo­la Pao­lo Mer­curi più ad un ospedale psichi­atri­co abban­do­na­to che ad un luo­go adat­to ad ospitare asso­ci­azioni che, tra le tante cose, vi devono tenere i vesti­ti che i mari­ne­si ammi­ra­no durante il Cor­teo Stori­co. Una man­can­za di rispet­to per chi, da anni, crea, a mano ed arti­gianal­mente, quel­lo che è un pat­ri­mo­nio per Mari­no e che fa da cor­nice alle più impor­tan­ti man­i­fes­tazioni cul­tur­ali del­lo stes­so Comune.

Tut­ti i can­di­dati e futuri Con­siglieri han­no pre­so l’im­peg­no di lavo­rare sul Cen­tro Stori­co, chi con il ruo­lo di mag­gio­ran­za chi con quel­lo del­l’op­po­sizione e han­no accetta­to anche la pro­pos­ta di fare spes­so passeg­giate come queste nelle varie par­ti del ter­ri­to­rio per vedere da vici­no le prob­lem­atiche e trovare insieme ad i cit­ta­di­ni soluzioni con­di­vise, sia al Cen­tro Stori­co che alle frazioni.

Foto di Mario Dattilo

13441626_10209129795540381_1534957747_o 13453392_10209129798980467_1020309868_o 13446218_10209129799420478_811289720_o 13467346_10209129802460554_620252356_o 13460833_10209129805460629_1599854646_o 13460732_10209129805660634_1556794939_o 13460986_10209129818980967_1293134921_o 13453072_10209129817580932_90064963_o 13453432_10209129817620933_2116374786_o