Pomezia: Sottopasso della S.R. Pontina, ripartono i lavori per la messa in sicurezza

Pomezia: Sottopasso della S.R. Pontina, ripartono i lavori per la messa in sicurezza

14/06/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2332 volte!

sottopassoPomezia: Sot­topas­so del­la S.R. Pon­ti­na, ripartono i lavori per la mes­sa in sicurez­za

Dopo i lavori di mes­sa in sicurez­za di aprile scor­so, riparte oggi il cantiere per la sis­temazione del­la griglia del sot­topas­so del­la S.R. Pon­ti­na, in cor­rispon­den­za dell’intersezione con via Spaven­ta. Nonos­tante il trat­to sia di pro­pri­età di ASTRAL, azien­da del­la Regione Lazio a cui spet­ta la manuten­zione, il Comune di Pomezia era inter­venu­to dopo ripetu­ti sol­leciti e un’ordinanza sin­da­cale (http://goo.gl/pb8bKT) che dispone­va all’azienda di ripristinare la fun­zion­al­ità del­la griglia di rac­col­ta delle acque e il man­to stradale a rego­la d’arte. L’ordinanza però non era sta­ta ottem­per­a­ta e il Comune ave­va avvi­a­to i lavori, a tutela del­la sicurez­za e dell’incolumità dei cit­ta­di­ni, addeb­i­tan­do i costi ad ASTRAL.

I lavori però, che prevede­vano la demolizione e ricostruzione del perimetro in cui è allog­gia­ta la griglia di rac­col­ta delle acque mete­oriche e la pulizia del­la stes­sa, sono sta­ti con­tes­ta­ti dall’Ente per­ché non ese­gui­ti a rego­la d’arte (con­tes­tazione in alle­ga­to).

Schermata 2016-06-14 alle 10.55.07Abbi­amo con­tes­ta­to i lavori alla dit­ta – spie­ga il Sin­da­co Fabio Fuc­ci – che ha ripreso ques­ta mat­ti­na a lavo­rare per la mes­sa in sicurez­za del sot­topas­so. L’azienda regionale ASTRAL non ha mai rispos­to ai nos­tri sol­leciti e non ha ottem­per­a­to all’ordinanza: il Comune è inter­venu­to imme­di­ata­mente per garan­tire l’incolumità di auto­mo­bilisti e pedoni e, come da pras­si per la nos­tra Ammin­is­trazione, ha mon­i­tora­to e con­trol­la­to il lavoro ese­gui­to. Dai sopral­lu­oghi dei nos­tri tec­ni­ci è sta­to evi­den­zi­a­to un lavoro non ese­gui­to a rego­la d’arte, e quin­di imme­di­ata­mente con­tes­ta­to. I lavori, che dovreb­bero con­clud­er­si entro il fine set­ti­mana, saran­no a cos­to zero per le casse comu­nali per­ché addeb­i­tate all’ente com­pe­tente”.

La Regione è lati­tante ed inerte sul­la manuten­zione delle strade di sua com­pe­ten­za – con­clude il Pri­mo Cit­tadi­no — La man­can­za di capac­ità e di piani­fi­cazione è sot­to gli occhi di tut­ti: la via Pon­ti­na è un colabro­do ed è l’indice che in Regione Lazio la manuten­zione delle strade region­ali non è tenu­ta in deb­i­ta con­sid­er­azione. Se il Comune dovrà far­si cari­co anco­ra di inter­venire dove la Regione ‘son­nec­chia’ non esiterò ad addeb­itare gli ulte­ri­ori costi che dovre­mo sostenere”.

Con­di­vi­di:
error0