Nettuno, Il Colonna-Gatti sfila a Villa Sarsina con la classe di Alta Moda. Un’eccellenza del territorio

Nettuno, Il Colonna-Gatti sfila a Villa Sarsina con la classe di Alta Moda. Un’eccellenza del territorio

14/06/2016 0 Di Francesca Marrucci

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 7582 volte!

IMG_4945di Francesca Mar­ruc­ci

Una cor­nice d’ec­cezione, Vil­la Sarsi­na ad Anzio, per ospitare una sfi­la­ta mag­nifi­ca che ha mes­so in cam­po tut­ti i migliori tal­en­ti del­la classe di Sar­to­ria di Alta Moda del­l’Is­ti­tu­to Colon­na-Gat­ti di Net­tuno.

Questo isti­tu­to che negli anni ha collezion­a­to riconosci­men­ti e si è reso pro­tag­o­nista con questo cor­so di Alta Sar­to­ria anche nel film di Lucil­la Colon­na su Vit­to­ria Colon­na, Fes­ti­na Lente — Affret­tati Lenta­mente, recen­te­mente pre­mi­a­to in USA. Non a caso Lucil­la e alcu­ni mem­bri del­la pro­duzione sono sta­ti gli ospi­ti d’onore del­la ser­a­ta.

Ecco come descrive il Prog­et­to la Pro­fes­sores­sa Rosan­na Caputo: “Ho lavo­ra­to con il sup­por­to del Dipar­ti­men­to Moda, com­pos­to dal­la prof.ssa Croc­ca Daniela, prof.ssa Sci­as­cia Mon­i­ca, prof.ssa Par­ente Giusep­pina, prof.ssa Secreti Rosa, prof.ssa Gial­lon­go Marisa, prof.ssa  Veneziani Patrizia, prof.ssa  Poltronet­ti  Mare­sa, prof.ssa Grieco Tina e il sup­por­to logis­ti­co e orga­niz­za­ti­vo nel­la parte finale del prog­et­to prof.or Cas­sano Arnal­do. Ci siamo posti l’obiettivo di coin­vol­gere tut­ti gli allievi del cor­so di moda, facen­do un per­cor­so in modo da favorire e raf­forzare le moti­vazioni di apprendi­men­to. Gli stu­den­ti sono sta­ti gui­dati da una squadra di docen­ti forte­mente deter­mi­nati a portare alla rib­al­ta l’amore per il Made in Italy, da sem­pre in com­pe­tizione nel mon­do e da sem­pre invidi­a­to e copi­a­to. La maes­tria dei nos­tri arti­giani non nasce da cir­costanze casu­ali, ma da una vera sto­ria e cul­tura, dif­fonden­do a liv­el­lo inter­nazionale il prodot­to ital­iano lus­su­oso, bel­lo e raf­fi­na­to. Favoren­do in oltre l’economia del nos­tro paese met­ten­dola al pri­mo pos­to nel mon­do. Per questo, gra­zie a prog­et­ti come questo e a scuole come ques­ta, è impor­tante tirar fuori i nos­tri tal­en­ti, per pro­tegger­li e met­tere in evi­den­za le loro poten­zial­ità”.

Le poten­zial­ità si sono viste tutte chiara­mente nel­la sfi­la­ta di abiti dis­eg­nati, dip­in­ti, cuci­ti e a volte indos­sati, in alter­nan­za a mod­elle pro­fes­sion­iste, dalle ragazze del cor­so. L’u­so di mate­ri­ali di rici­clo ha dato al tema del­la sfi­la­ta SPOSA DA A MARE, un sig­ni­fi­ca­to dal forte impat­to emo­ti­vo. Impor­tante e esem­plare il modo in cui la scuo­la è risuci­ta ad inte­grare anche i tal­en­ti diver­sa­mente abili che han­no dimostra­to che cre­ativ­ità e tal­en­to abbat­tono ogni bar­ri­era sociale.

L’alles­ti­men­to è sta­to cura­to dal­la core­ografa Regi­na Scer­ra­to che ha imp­ie­ga­to come con­dut­tori del­la ser­a­ta due dei ragazzi del­la scuo­la che han­no saputo tenere il pal­co in maniera magis­trale.

Impres­sio­n­ante anche la per­for­mance del­la bal­le­ri­na Mar­ta Pen­den­za che ha incan­ta­to il foltissi­mo pub­bli­co.

Un’ec­cel­len­za del ter­ri­to­rio net­tunese, da val­oriz­zare e preser­vare.

LA SFILATA IN 100 FOTO

Foto di Francesca Mar­ruc­ci

Con­di­vi­di:
error0