Silvestroni (Fdi-An): “Palozzi come Renzi. Le sue delle scelte scellerate”

Silvestroni (Fdi-An): “Palozzi come Renzi. Le sue delle scelte scellerate”

08/06/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2837 volte!

Marco Silvestroni

Mar­co Sil­ve­stroni

“I comu­ni­cati stam­pa di Adri­ano Palozzi con­tin­u­ano sem­pre più a somigliare a quel­li del Pre­mier Ren­zi. Palozzi, come Ren­zi, riesce ad inventare com­plot­ti a suo dan­no da parte di avver­sari ed ora soprat­tut­to di alleati che, non alline­an­dosi alle sue scelte sceller­ate, sec­on­do lui fan­no perdere il cen­trode­stra in provin­cia”.

A dichiarar­lo, in una nota, é il coor­di­na­tore del­la Provin­cia di Roma, Mar­co Sil­ve­stroni, che repli­ca così alle parole di Palozzi.
“I suoi toni tri­on­fal­is­ti­ci sul­la tenu­ta di Forza Italia non trovano riscon­tro nel­la realtà dei fat­ti. Oltre all’aver mascher­a­to il sim­bo­lo per appog­gia­re sin­daci di cen­trosin­is­tra e aver­lo espos­to per non appog­gia­re coal­izioni civiche gui­date da espo­nen­ti di fratel­li d’i­talia (Aric­cia e Gen­zano) non ci risul­ta abbia incre­men­ta­to i con­sen­si del suo par­ti­to. A meno di non vol­er con­sid­er­are un suc­ces­so il 2,8% di Gen­zano o il 6,12 di Net­tuno sen­za il quale il can­dida­to Tura­no avrebbe rag­giun­to lo stes­so il bal­lot­tag­gio. Attribuir­si poi i buoni risul­tati di Men­tana e Net­tuno, dove lo stes­so Tura­no e l’On Gia­comoni sono gli art­efi­ci del buon risul­ta­to, ci sem­bra trop­po. Rispet­to poi al vol­er incol­pare Gior­gia Mel­oni per aver sposta­to in provin­cia l’aspro con­fron­to romano, voglio ricor­dare a Palozzi e al suo par­ti­to che il non aver appog­gia­to la Mel­oni con­seg­n­erà il Comune di Roma ai 5 Stelle. Ricor­do Palozzi osan­nante in pri­ma lin­ea a mag­nifi­care le doti di Berto­la­so pri­ma e Mar­chi­ni poi. Le sue inte­mer­ate sul­la polit­i­ca del­la cap­i­tale sono state stig­ma­tiz­zate anche all’in­ter­no del suo stes­so par­ti­to. Ma la chic­ca tra le chic­che è l’ac­cusa a noi di non aver assec­onda­to i suoi prog­et­ti nel­la cit­tà che è rius­ci­to a dev­astare in 10 anni, la “sua” Mari­no. Ebbene caro Palozzi — con­clude Mar­co Sil­ve­stroni — non sono sta­ti Fratel­li d’I­talia e la Lega ad allon­ta­nar­si dal­la tua lin­ea polit­i­ca ma sono sta­ti i cit­ta­di­ni a pren­dere le dis­tanze dal­la vos­tra arro­gan­za”.

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20