ROMA, CANILE MURATELLA, FP CGIL: TRONCA INTERVENGA PER RIPRISTINARE LEGALITÀ

ROMA, CANILE MURATELLA, FP CGIL: TRONCA INTERVENGA PER RIPRISTINARE LEGALITÀ

07/06/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 5042 volte!

Muratella-2ROMA, CANILE MURATELLA, FP CGIL: TRONCA INTERVENGA PER RIPRISTINARE LEGALITÀ

“Dal 1° mag­gio i lavo­ra­tori del canile del­la Muratel­la stan­no pros­eguen­do il lavoro per garan­tire cure, cibo, igiene ai cani e gat­ti ospi­tati e las­ciati un sta­to di abban­dono da Roma cap­i­tale. Dopo la rin­un­cia da parte del­la soci­età a cui il dipar­ti­men­to ambi­ente, con una pro­ce­du­ra di dub­bia legit­tim­ità, ave­va asseg­na­to la ges­tione e la resti­tuzione delle chi­avi del canile, Roma cap­i­tale non ha provve­du­to ad atti­vare alcun servizio abban­do­nan­do cani e gat­ti, molti in ter­apia, sen­za per­son­ale per le pulizie, la som­min­is­trazione del cibo, la social­iz­zazione. Di fronte allo sta­to di neces­sità i lavo­ra­tori si sono subito atti­vati, con­tin­uan­do a garan­tire le prestazioni in favore dei cani e gat­ti con un lavoro volon­tario. La rispos­ta di Roma cap­i­tale a ques­ta auto­ges­tione che ha imped­i­to la morte e l’ab­ban­dono di 600 cani e 50 gat­ti oltre alla strut­tura che ospi­ta il canile costa­ta mil­ioni di euro è il man­ca­to paga­men­to nonos­tante un rego­lare impeg­no di spe­sa delle fat­ture per il lavoro svolto in regime di con­ven­zione da gen­naio ad aprile. Man­ca­to paga­men­to che sig­nifi­ca man­cati stipen­di da gen­naio. Oggi sare­mo al dipar­ti­men­to per chiedere il paga­men­to degli stipen­di e il ripristi­no dei servizi. Chiedi­amo al com­mis­sario stra­or­di­nario Tron­ca di inter­venire imme­di­ata­mente per far uscire Roma cap­i­tale dal­la ille­gal­ità e resti­tuire i servizi ai cani, ai gat­ti e ai cit­ta­di­ni di Roma”.

Così, in una nota, la Cgil FP Roma e Lazio.