MARINO, PALOZZI (FI): “IL PAROLAIO SANTARELLI CONTINUA A BLATERARE”

MARINO, PALOZZI (FI): “IL PAROLAIO SANTARELLI CONTINUA A BLATERARE”

01/06/2016 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3449 volte!

adriano-palozziCOMUNALI  A MARINO, PALOZZI(FI): “IL PAROLAIO SANTARELLI CONTINUA A BLATERARE”

“Giulio Santarel­li si con­fer­ma irriducibile paro­laio. Evi­den­te­mente inca­pace di gius­ti­fi­care agli occhi del­la gente la man­ca­ta rin­un­cia alle sue pen­sioni d’oro, sot­to­for­ma di doppio vital­izio, e scar­i­can­do sug­li avver­sari politi­ci di un tem­po il travol­gente svilup­po urban­is­ti­co di Ciampino, il can­dida­to social­ista ricorre anco­ra una vol­ta alle bugie, alle illazioni e agli insul­ti. Il meto­do è sem­pre lo stes­so: erg­er­si a giu­dice di tri­bunale e sparare sen­ten­ze infon­date e fuori luo­go sul mio oper­a­to. Pri­ma di tut­to, ricor­do al “toga­to” Santarel­li — che ama così tan­to citare leg­gi e norme — che ho già avu­to modo di man­i­festare la mia totale fidu­cia alla mag­i­s­tratu­ra e la mia seren­ità rispet­to ad una vicen­da asso­lu­ta­mente legit­ti­ma e che, dunque, si chiarirà in tal sen­so. Pun­to due: il prog­et­to urban­is­ti­co del Divi­no Amore. Al con­trario di quan­to affer­ma l’ex sin­da­co di Mari­no, non mi pare nes­sun giu­dice abbia emes­so una sen­ten­za con­traria al piano edi­fi­ca­to­rio. Quel piano, lo ricor­do, dal­la mia ammin­is­trazione comu­nale è sta­to ridot­to di oltre la metà rispet­to a quan­to pre­vis­to dal Prg dell’allora cen­trosin­is­tra inzep­pa­to di grilli­ni attuali. Quan­do un tri­bunale si esprimerà con­trari­a­mente a questo prog­et­to ne pren­der­e­mo atto con grande seren­ità; ma se ciò, come sono cer­to, non dovesse avvenire, Santarel­li dovrebbe piantar­la di aprire boc­ca per sparare sen­ten­ze sen­za sen­so. Pun­to tre. Santarel­li mi accusa di non aver oper­a­to per gli inter­es­si dei cit­ta­di­ni. Beh, questo è un suo pen­siero, non sostenu­to evi­den­te­mente dai cit­ta­di­ni stes­si che mi han­no sem­pre elet­to (e non nom­i­na­to) in ogni assise con un gran­dis­si­mo con­sen­so per­son­ale. Su una cosa, però, sono d’accordo con lui: il Con­siglio regionale del Lazio si riu­nisce trop­po poco! Per aver risposte sulle scarse sedute alla Pisana, tut­tavia Santarel­li, invece di tirare in bal­lo il sot­to­scrit­to, dovrebbe chiedere diret­ta­mente alla mag­gio­ran­za regionale di cui, guar­da caso, fa parte anche il suo attuale par­ti­to”. Così, in una nota, il con­sigliere regionale FI ed ex sin­da­co di Mari­no, Adri­ano Palozzi.

Banner elettorale Cecchi

Banner Gabriele_edited-1