MARINO: IDV CON LA DI GIULIO PER LA LEGALITÀ. COMANDINI RISPONDE A SANTARELLI

MARINO: IDV CON LA DI GIULIO PER LA LEGALITÀ. COMANDINI RISPONDE A SANTARELLI

31/05/2016 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 639

FOTO GRUPPO IDVMARINO: IDV CON ELEONORA DI GIULIO PER LA LEGALITÀ.

COMANDINI A SANTARELLI: CHI HA TRASFORMATO IL DIVINO AMORE DA AGRICOLO A INDUSTRIALE?

Si è svolto ieri, 29 Mag­gio 2016, pres­so il Piaz­za­le del­lo Sport, a Cava dei Sel­ci, la man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta da IDV Mari­no che ha vis­to la pre­sen­za anche del­la can­di­da­ta sin­da­co Eleono­ra DI GIULIO.

Ci sono sta­ti 3 inter­ven­ti in suc­ces­sione. A rompere il ghi­ac­cio, Luca PERRONE che ha sot­to­lin­eato la volon­tà di cam­bi­a­men­to dei can­di­dati del­la lista IDV, cam­bi­a­men­to det­ta­to dalle inef­fi­cien­ze e dal­la mala ges­tione che han­no carat­ter­iz­za­to le ultime ammin­is­trazioni cit­ta­dine. Il gio­vane PERRONE ha richiesto fidu­cia nell’elettorato, sot­to­lin­e­an­do che il lavoro svolto da IDV non nasce negli ulti­mi giorni ma è frut­to di impeg­no e pas­sione che dura da anni. Il PERRONE ha evi­den­zi­a­to la man­can­za di vivi­bil­ità, ha illus­tra­to il prog­et­to per gli ani­mali ‘Qua la zam­pa’ volto a creare strut­ture adeguate. Non è man­ca­to l’accenno alla mobil­ità e alla via­bil­ità sem­pre più crit­i­ca.

Nel sec­on­do inter­ven­to, il cit­tadi­no Ivan TEDESCO ha par­la­to pret­ta­mente del­la cat­ti­va ges­tione del­la rac­col­ta dei rifiu­ti che, oltre a non essere effi­ciente, è anche cos­tosa. In par­ti­co­lare, l’aver scel­to una rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta su stra­da (e non por­ta a por­ta), dove la frazione umi­da non è sep­a­ra­ta da quel­la indif­feren­zi­a­ta ha com­por­ta­to un mag­gior esbor­so di danaro dalle casse comu­nali, per il mag­gior con­fer­i­men­to di rifiu­ti in dis­car­i­ca, pari a cir­ca un mil­ione di euro all’anno. Non è man­ca­to un accen­no alla scarsa tutela del­la salute del cit­tadi­no, spe­cial­mente in via pre­ven­ti­va.

Nel ter­zo inter­ven­to, il capolista Mar­co COMANDINI, con la sua grande pas­sione e com­pe­ten­za, ha evi­den­zi­a­to a largo spet­tro le crit­ic­ità del­la nos­tra cit­tad­i­na. In par­ti­co­lare la dedi­zione all’edificazione che ha com­por­ta­to un peri­co­lo per lo stes­so mitreo, un bene arche­o­logi­co qua­si uni­co al mon­do, anco­ra chiu­so per­ché le pri­or­ità comu­nali era­no ‘altre’. La val­oriz­zazione del pat­ri­mo­nio cul­tur­ale cit­tadi­no, ha sot­to­lin­eato, è prati­ca­mente assente per man­can­za di sen­si­bil­ità di chi ammin­is­tra­to. COMANDINI ha sot­to­lin­eato il prob­le­ma delle scuole cit­ta­dine che pre­sen­tano gravi inef­fi­cien­ze con il comune che ha spre­ca­to i sol­di nel­la mala ges­tione del­la net­tez­za urbana.

Non è man­ca­ta una forte polem­i­ca con il can­dida­to sin­da­co SANTARELLI che ha trasfor­ma­to la zona del divi­no amore da agri­co­la ad indus­tri­ale ai suoi tem­pi. Inter­es­sante è la dedi­zione all’edilizia delle ammin­is­trazioni del cen­tro destra, tra le cui fila han­no pre­sente parec­chie per­sone che lavo­ra­no appun­to in quell’ambito. La crisi del com­mer­cio è sta­ta evi­den­zi­a­ta come frut­to del­la car­ente manuten­zione del ter­ri­to­rio che allon­tana le per­sone dal­la nos­tra cit­tad­i­na.

Infine, l’intervento del­la can­di­da­ta sin­da­co Eleono­ra DI GIULIO che ha lan­ci­a­to un forte appel­lo alla parte­ci­pazione dei cit­ta­di­ni, chieden­do il sup­por­to atti­vo degli elet­tori. A Mari­no c’è bisog­no di un cam­bio di men­tal­ità, con un’amministrazione parte­ci­pa­ta ovvero ascoltare i cit­ta­di­ni ed avere un con­tat­to diret­to. La paro­la chi­ave è la piani­fi­cazione asso­ci­a­ta ad una buona comu­ni­cazione ver­so la cit­tad­i­nan­za.

 L’evento è sta­to orga­niz­za­to dai can­di­dati al con­siglio comu­nale per la prossi­ma tor­na­ta elet­torale che han­no anche offer­to un ric­co buf­fet ai parte­ci­pan­ti, un bel numero con­tan­do la scarsa affluen­za nelle altre man­i­fes­tazioni tenute­si in ques­ta cam­pagna elet­torale.

bannersilvanivenanzoni_edited-1