MARINO, M5S: STEFANO CECCHI SULLA MULTISERVIZI FINGE DI NON SAPERE

MARINO, M5S: STEFANO CECCHI SULLA MULTISERVIZI FINGE DI NON SAPERE

30/05/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 17

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3386 volte!

Carlo Colizza

Car­lo Colizza

MARINO, M5S: STEFANO CECCHI SULLA MULTISERVIZI FINGE DI NON SAPERE ED USA ELOQUENTI E RAFFINATE PAROLE PER NON AFFRONTARE LA REALTÀ.

Ci rife­ri­amo alla repli­ca con la quale ha chiar­i­to il suo pun­to di vista sul “Servizio di ecolo­gia urbana” affida­to alla Mul­ti­servizi nel lon­tano 2008 ad un cos­to iniziale infe­ri­ore ai 2.500.000 di €  e che sarebbe scadu­to il 31 mag­gio di quest’anno 2016.

E’ un dato inconfutabile l’incremento dei costi sop­por­tati dal­la popo­lazione – per il solo lavag­gio e spaz­za­men­to stradale oltre che alla rac­col­ta e trasporto dei rifiu­ti —  assom­ma a 4.131.000 di €, e per una rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta che si attes­ta sul 20% rispet­to al 65% pre­vis­to dal­la legge.
Nel luglio 2015 la mag­gio­ran­za, sep­pur pri­va­ta del Sin­da­co elet­to nel 2014, prob­a­bil­mente per con­ser­vare ed ampli­are il suo con­sen­so decide di pro­rog­a­re alla Mul­ti­servizi  l’affidamento di tut­ti e 15  i servizi già gesti­ti fino al dicem­bre 2018.
Tra i 15 c’è quel­lo del­la Ecolo­gia urbana, nel quale tro­vi­amo anche la ges­tione dei rifiu­ti urbani e lo spaz­za­men­to stradale.

Pri­mo chiari­men­to: nel comu­ni­ca­to abbi­amo indi­ca­to un cos­to totale che si col­lo­ca sot­to i 9.000.000 di € per­chè il cos­to nell’esercizio 2015 è sta­to (IVA com­pre­sa) di cir­ca 8.500.000 di € a cui va aggiun­to il cos­to di smal­ti­men­to di rifiu­ti pagati diret­ta­mente dall’Amministrazione comunale.

Sec­on­do chiari­men­to: nel­la sedu­ta di con­siglio del luglio 2015, qual­cuno fece rifer­i­men­to all’eventuale perdi­ta dei posti di lavoro nel caso si fos­se andati a gara. Ipote­si del tut­to fuori nor­ma, infat­ti è suf­fi­ciente che nel ban­do di gara ven­ga inser­i­to: “L’IMPRESA DOVRÀ ALTRESÌ GARANTIRE L’OCCUPAZIONE AL PERSONALE DIPENDENTE DELL’IMPRESA CESSANTE speci­f­i­can­done il numero e le qualifiche”.

Stra­no che un can­dida­to che si fre­gia di essere al “servizio” dei cit­ta­di­ni in mag­gio­ran­za da tan­ti anni ignori questo sem­plice passaggio!

Per quan­to riguar­da il rifer­i­men­to al cos­to pro capite così come ripor­ta­to nel­la tabel­la del Min­is­tero dell’interno per alcu­ni comuni.
Questo cos­to si deter­mi­na dal rap­por­to tra il cos­to totale, che si ril­e­va dal con­sun­ti­vo comu­nale, ed il numero di abitanti.
Questo para­metro più che grossolano, non da alcu­na indi­cazione sul­la tipolo­gia di rac­col­ta né dei risul­tati con­se­gui­ti, è la clas­si­ca grandez­za sta­tis­ti­ca che asseg­na come media “ 1 pol­lo a tes­ta”, ma di fat­to c’è chi ne man­gia 2 e chi nes­suno, come vedi la media è 1 pol­lo a testa.
Ebbene con­sid­e­ri­amo due comu­ni che abbiano il medes­i­mo cos­to pro capite pari a 200€/ab; ma il pri­mo è carat­ter­iz­za­to dal 70% di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta, men­tre il sec­on­do da una dif­feren­zi­a­ta pari al 20%.

Loro non si arren­dono, ma noi nep­pure e la ver­ità alla fine viene sem­pre a galla!
Voti­amoli Via !!!!

 
———————————————————————————————
Movi­men­to 5 Stelle cit­tà di Marino