Frascati: l’opposizione contraria all’assegnazione dei locali della scuola di Via Mamiani

Frascati: l’opposizione contraria all’assegnazione dei locali della scuola di Via Mamiani

26/05/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3876 volte!

frascati-centro-storico-1Fras­cati: Plesso sco­las­ti­co Via Mami­ani, Via D’Azeglio asseg­nazione locali

            Il Sin­da­co Spal­let­ta anco­ra una vol­ta dis­at­tende gli impeg­ni e decide sul­la asseg­nazione degli spazi  all’Istituto Com­pren­si­vo di Fras­cati ed al CPIA sen­za con­frontar­si con i Capi­grup­po, come si era impeg­na­to a fare, ma, cosa ancor più grave, sen­za tenere in alcu­na con­sid­er­azione l’atto di ind­i­riz­zo vota­to all’unanimità dal Con­siglio Comu­nale.

            Il Sin­da­co è sem­plice­mente anda­to avan­ti sul­la orig­i­nar­ia soluzione pro­pos­ta facen­do anco­ra una vol­ta solo fin­ta di aprir­si al con­fron­to, con­fer­man­do le asseg­nazioni degli spazi già in essere all’Istituto Com­pren­si­vo di Fras­cati ed al CPIA, e rite­nen­do di pot­er risol­vere le mag­giori esi­gen­ze man­i­fes­tate dall’Istituto Com­pren­si­vo per far fronte alle nuove iscrizioni attra­ver­so la creazione di una nuo­va aula al pri­mo piano del­lo sta­bile, lato Via del Gon­falone, al pos­to del­la attuale aula di sosteg­no, e la sis­temazione dei lab­o­ra­tori in due nuove aule da ricavar­si nel piano sem­i­nter­ra­to con acces­so da Via del Gon­falone.

            Ques­ta soluzione non ci piace, così come non piace ai docen­ti e ai gen­i­tori degli alun­ni del­la scuo­la sec­on­daria.       Noi ce ne dis­so­ci­amo, aven­dola il Sin­da­co assun­ta sot­to la sua esclu­si­va respon­s­abil­ità, e con­tin­uer­e­mo ad oppor­la per­ché:

  • non risolve il prob­le­ma delle inter­feren­ze tra adul­ti fre­quen­tan­ti il CPIA e stu­den­ti delle scuole medie;
  • com­por­ta uno spre­co di risorse pub­bliche non poten­dosi ritenere defin­i­ti­va­mente riso­lu­ti­va delle esi­gen­ze delle due isti­tuzioni for­ma­tive;
  • col­lo­can­do altri 50/75 stu­den­ti al pri­mo piano del­lo sta­bile deter­mi­na un sovraf­fol­la­men­to del­lo stes­so, con mag­giori rischi in ter­mi­ni di sicurez­za ed insuf­fi­cien­za dei servizi igien­i­ci che restano immu­tati;
  • col­lo­ca l’aula di sosteg­no, dep­u­ta­ta a favorire il proces­so di inte­grazione degli stu­den­ti con dif­fi­coltà di apprendi­men­to, nel locale sem­i­nter­ra­to così come lì viene col­lo­ca­to il lab­o­ra­to­rio;
  • aggra­va la situ­azione di sicurez­za dell’Istituto Com­pren­si­vo di Fras­cati che avrebbe tre pun­ti di acces­so da sorveg­liare (Via del Gon­falone, Via D’Azeglio, Via Mami­ani).

            Anco­ra una vol­ta il Sin­da­co si dimostra poco atten­to e politi­ca­mente arro­gante. La smet­ta di con­tin­uare a far dan­ni e se ne vada. Per il bene di Fras­cati.

I Grup­pi di Oppo­sizione del Con­siglio Comu­nale di Fras­cati