AEROSPAZIO E DIFESA: OPPORTUNITA’ DI BUSINESS PER LE PMI LAZIALI

AEROSPAZIO E DIFESA: OPPORTUNITA’ DI BUSINESS PER LE PMI LAZIALI

25/05/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3111 volte!

sdr

sdr

AEROSPAZIO E DIFESA: OPPORTUNITA’ DI BUSINESS PER LE PMI LAZIALI

Il 19 mag­gio, pres­so la sede del­la Fed­er­lazio, si è svolto il work­shop “Le imp­rese aerospaziali del Lazio ed il sis­tema del­la Dife­sa”. L’incontro, al quale han­no parte­ci­pa­to numerose aziende del set­tore, è sta­to orga­niz­za­to dal­la Fed­er­lazio in col­lab­o­razione con SEGREDIFESA, ASI (Agen­zia Spaziale Ital­iana) e AIAD (Fed­er­azione per l’Aerospazio, la Dife­sa e la Sicurez­za). Per la pri­ma vol­ta il Seg­re­tari­a­to Gen­erale del­la Dife­sa ha parte­ci­pa­to ad un dibat­ti­to diret­to con le pic­cole e medie imp­rese di una regione.

Pre­sen­ti all’incontro, oltre al Pres­i­dente del­la Fed­er­lazio Sil­vio Rossig­no­li e al Diret­tore Gen­erale Luciano Moc­ci, il Coor­di­na­tore del Set­tore Aerospaziale AIAD, Mau­r­izio Madi­ai, il Col. Rober­to Chivilò (Polit­i­ca Indus­tri­ale e Relazioni Inter­nazion­ali del Seg­re­tari­a­to Gen­erale del­la Dife­sa), l’Ing. Wal­ter Piper­no (Unità Strate­gie e Polit­i­ca Indus­tri­ale dell’ASI). Il work­shop si è con­clu­so con l’intervento di Loren­zo Lo Cas­cio, con­sulente del­la Direzione per lo Svilup­po Eco­nom­i­co e Attiv­ità Pro­dut­tive del­la Regione Lazio.

Nel cor­so dell’incontro è sta­to fat­to il pun­to sul Dis­tret­to Tec­no­logi­co Aerospaziale del Lazio. L’I­talia è il ter­zo paese in ter­mi­ni di con­tribu­ti all’E­SA e, in quan­to tale, pro­tag­o­nista dei più impor­tan­ti pro­gram­mi spaziali europei.

Il Lazio rap­p­re­sen­ta un’area di eccel­len­za di liv­el­lo inter­nazionale nel set­tore aerospaziale per la pre­sen­za nel ter­ri­to­rio notevoli pun­ti di forza: cir­ca 250 imp­rese di ele­vate capac­ità tec­niche e con­no­tate dal­la qual­ità dei prodot­ti; cir­ca 30.000 addet­ti che oper­a­no nel­la prog­et­tazione, pro­duzione e manuten­zione di sis­te­mi, strut­ture e com­po­nen­ti per l’Aeronautica civile, per lo Spazio, per la Sicurez­za e la Dife­sa; 5 mil­iar­di di euro di fat­tura­to; 10 impor­tan­ti Organ­is­mi di Ricer­ca (ASI, CNR, ENEA, INAF, INGV, INFN, CSM, ecc.); 5 Uni­ver­sità4 ParchiSci­en­tifi­ci e Tec­no­logi­ci; 4 Facoltà di Ingeg­ne­r­ia; 12 dipar­ti­men­ti e 30 pro­gram­mi uni­ver­si­tari di for­mazione supe­ri­ore; 3.000 tra pro­fes­sori uni­ver­si­tari, ricer­ca­tori e altri spe­cial­isti coin­volti in attiv­ità di ricer­ca aerospaziale.

sdr

sdr

Di grande inter­esse gli spun­ti che sono arrivati da Seg­red­ife­sa e ASI in mer­i­to alle oppor­tu­nità di busi­ness per le imp­rese. Il Seg­re­tari­a­to Gen­erale del­la Dife­sa ha annun­ci­a­to che il “Libro Bian­co del­la Dife­sa” con le indi­cazioni su come evolverà la Dife­sa nei prossi­mi 20 anni, include una sezione speci­fi­ca sul tema dei rap­por­ti con le imp­rese. Per Seg­red­ife­sa è di fon­da­men­tale impor­tan­za oper­are in con­tin­ua sin­er­gia con l’industria, tan­to che il Col. Chivilò ha chiesto alle imp­rese pre­sen­ti di parte­ci­pare atti­va­mente alle inizia­tive isti­tuzion­ali e di far per­venire idee e prog­et­ti che saran­no atten­ta­mente val­u­tati.

L’Ing. Wal­ter Piper­no ha invece dichiara­to che negli ulti­mi quat­tro anni l’Agenzia Spaziale Ital­iana ha pub­bli­ca­to vari ban­di che han­no por­ta­to a real­iz­zare prodot­ti di eccel­len­za esportati poi anche in Europa. Per l’Agenzia, il mer­ca­to del set­tore sta cam­bian­do rad­i­cal­mente: si è pas­sati da richi­este di sin­goli prodot­ti a for­ni­ture anche di 5.000 satel­li­ti, come recen­te­mente dimostra­to dal­la Google. Fon­da­men­tale anche per l’ASI, quin­di, che le Pmi fac­ciano un salto cul­tur­ale e si aggregh­i­no tra loro per rimanere sem­pre com­pet­i­tive.

La qual­ità dalle imp­rese pre­sen­ti sul nos­tro ter­ri­to­rio rap­p­re­sen­ta sen­za ombra di dub­bio il meglio che si pos­sa trovare in tut­to il mon­do. Nel Lazio sono pre­sen­ti gran­di aziende e unità pro­dut­tive di grup­pi inter­nazion­ali che svol­go­no un ruo­lo cen­trale in una fil­iera inter­nazionale com­p­lessa, a cui si aggiun­gono molte imp­rese man­i­fat­turiere di pic­cole e medie dimen­sioni. L’incontro di oggi ha per­me­s­so di val­oriz­zare ancor più le poten­zial­ità del set­tore, met­ten­do anche in luce le oppor­tu­nità che il sis­tema del­la Dife­sa e quel­lo dell’Aerospazio pos­sono rap­p­re­sentare per le aziende del nos­tro ter­ri­to­rio”. Ques­ta la dichiarazione del Pres­i­dente del­la Fed­er­lazio, Sil­vio Rossig­no­li.