FLASH MOB PER DIRE “NO” ALL’ARTE CHE UCCIDE DI ANIMAL AMNESTY E ENPA

FLASH MOB PER DIRE “NO” ALL’ARTE CHE UCCIDE DI ANIMAL AMNESTY E ENPA

24/05/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 5245 volte!

fb_14FLASH MOB PER DIRE “NO” ALL’ARTE CHE UCCIDE DI ANIMAL AMNESTY E ENPA

Non è poi così lon­tana la Paler­mo degli ani­mal­isti che, nel 2015, si mobil­i­tarono per dire no alla mostra di Her­mann Nitsch. Non lo è per­ché, gra­zie agli attivisti di Ani­mal Amnesty ed Enpa, l’episo­dio avvenu­to lo scor­so dicem­bre, pro­tag­o­nista – suo mal­gra­do – un essere sen­ziente, non è sta­to dimen­ti­ca­to.
Durante una per­for­mance “artis­ti­ca” (sic), svoltasi ai BoCs Art (strut­tura di pro­pri­età del Comune di Cosen­za) un maiale è sta­to, pri­ma, lega­to e las­ci­a­to sen­za cibo, poi, sgoz­za­to sot­to gli occhi del pub­bli­co.
E questo in nome del­l’Arte

fb_21Ani­mal Amnesty, appe­na appre­so il gravis­si­mo episo­dio avvenu­to, lo ha stig­ma­tiz­za­to, inter­es­san­do il pro­prio uffi­cio legale.

Ed Enpa ha incar­i­ca­to, rac­colte le infor­mazioni del caso, il pro­prio staff di avvo­cati di intrapren­dere un’azione legale con­tro chi si è reso colpev­ole di un reato (che è sta­to fil­ma­to e con­fer­ma­to da più par­ti) non solo di mal­trat­ta­men­to, ma anche di vio­lazione delle regole di macel­lazione.

fb_26Ed è, appun­to, per­ché sul gravis­si­mo episo­dio ver­i­fi­catosi ai BoCs Art non cali il silen­zio, che ieri pomerig­gio a Cosen­za, in Piaz­za XI Set­tem­bre, gli attivisti han­no dato vita a un’azione dimostra­ti­va.Il flash­mob ha volu­to sot­to­lin­eare che l’at­ten­zione delle due asso­ci­azioni è sem­pre vig­ile e che sì pre­tenderà mag­giore rispet­to delle regole, in mate­ria di dirit­ti degli ani­mali e nel cor­so di man­i­fes­tazioni che prevedano la loro pre­sen­za.

Ci chiedi­amo se questo rispet­to delle regole vi sia da parte di chi è chiam­a­to a gov­ernare il ter­ri­to­rio o se, in alcu­ni casi, non solo pos­sa omet­tere il con­trol­lo, ma anche rico­prire il ruo­lo di com­mit­tente.