MARINO, M5S: IL FUTURO DELLA MULTISERVIZI, FACCIAMO CHIAREZZA

MARINO, M5S: IL FUTURO DELLA MULTISERVIZI, FACCIAMO CHIAREZZA

23/05/2016 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3397 volte!

Carlo Colizza

Car­lo Col­iz­za

MARINO, M5S: IL FUTURO DELLA MULTISERVIZI, FACCIAMO CHIAREZZA

Ci giun­gono notizie che i “soli­ti noti” (soprat­tut­to quel­li legati all’ex sin­da­co di cen­tro destra) spar­gono veleno nel ten­ta­ti­vo di ter­ror­iz­zare i dipen­den­ti affer­man­do che, in caso di vit­to­ria del 5 Stelle, la metà di loro sarà licen­zi­a­ta.
L’argomento “ter­ror­is­ti­co” viene basato sul nos­tro voto con­trario alla richi­es­ta di pro­ro­ga dei con­trat­ti in essere approva­ta dal­la mag­gio­ran­za, con l’astensione delle altre forze politiche.

Per­ché abbi­amo vota­to con­tro?
Sem­plice, Sil­vagni e Cec­chi han­no avu­to 1 anno di tem­po in cui avreb­bero dovu­to man­dare a gara i servizi in sca­den­za e non l’hanno fat­to, met­ten­do a ris­chio loro i lavo­ra­tori.
Abbi­amo pro­pos­to emen­da­men­ti chieden­do sem­plice­mente di sapere per­chè la spe­sa per la Mul­ti­servizi era aumen­ta­ta di 3 mil­ioni di euro dal 2009 al 2015 e di approvare in con­siglio il bilan­cio dell’azienda.
Nel rispet­to del loro stile i demo­c­ra­ti­ci han­no chiu­so le porte ad ogni pos­si­bil­ità per i cit­ta­di­ni di conoscere meglio le dinamiche azien­dali.

Cosa vogliamo per il futuro?
Il por­ta a por­ta vedrà gli addet­ti alla rac­col­ta (più di 50 unità) val­oriz­zare il pro­prio ruo­lo, a loro sarà affida­to il com­pi­to più impor­tante – for­mare i cit­ta­di­ni, aiu­tar­li nell’apprendere le giuste pratiche per dividere i rifiu­ti – saran­no in poche parole i mes­sag­geri dell’amministrazione.
Questo com­pi­to impor­tante prevede un per­cor­so di for­mazione pro­fes­sion­ale e sarà la più grande sfi­da che vin­cer­e­mo insieme.

Altro che licen­zi­a­men­ti, quel­li che non han­no mai mer­i­ta­to il loro ruo­lo non sono i dipen­den­ti del­la Mul­ti­servizi ma chi ha gov­er­na­to in maniera pes­si­ma il Comune! Ricor­diamo che i rifiu­ti ad oggi sono solo una spe­sa per questo Comune che paga 2.5 mil­ioni di euro a Cer­roni per con­seg­nare la nos­tra indif­feren­zi­a­ta!!

Questo Comune non rispet­ta la legge che impone di rag­giun­gere almeno il 65% del­la dif­feren­zi­a­ta, siamo al 20% gra­zie a chi ha gov­er­na­to e non di cer­to per col­pa dei dipen­den­ti!

La nos­tra TARI, cal­co­la­ta sul­la super­fi­cie delle case e non su quel­lo che pro­du­ci­amo davvero come rifiu­ti, cos­ta ai cit­ta­di­ni 9 mil­ioni di Euro, men­tre ai Ciampine­si — stes­sa popo­lazione — ne cos­ta 6 !!!
Questi i fat­ti, gli argo­men­ti Vili e Fal­si di chi fa di tut­to per “rimanere in sel­la” non reg­gono e dan­neg­giano le tasche dei cit­ta­di­ni.
Vogliamo una Mul­ti­servizi che pre­sen­ti il bilan­cio in Con­siglio Comu­nale, con dipen­den­ti moti­vati, for­mati pro­fes­sion­al­mente e con­sci che il loro ruo­lo è fon­da­men­tale per far voltare pag­i­na alla nos­tra Cit­tà.

Voti­amoli via !!!

Car­lo Col­iz­za, Can­dida­to Sin­da­co del M5S Mari­no