Marino, Stefano Cecchi: “Chi ama gli animali è più attento al prossimo”

Marino, Stefano Cecchi: “Chi ama gli animali è più attento al prossimo”

16/05/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 14

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 5969 volte!

Stefano Cecchi

Ste­fano Cecchi

Mari­no, Ste­fano Cec­chi: “Chi ama gli ani­mali è più atten­to al prossimo” 

“Da uomo di pro­fon­da fede cris­tiana ho ascolta­to con rispet­to e atten­zione le parole pro­nun­ci­ate da Papa Francesco nel­l’u­dien­za giu­bi­lare in piaz­za San Pietro.

Il pon­tefice ha rim­prover­a­to l’in­dif­feren­za e la super­fi­cial­ità ver­so le per­sone che sono in dif­fi­coltà, parag­o­nan­do l’in­ten­so attac­ca­men­to che si dimostra nei riguar­di degli ani­mali alla poca atten­zione ver­so gli esseri umani più bisognosi.

Tut­tavia da con­vin­to ani­mal­ista e uomo da sem­pre impeg­na­to per la tutela dei quadru­pe­di, voglio sot­to­lin­eare che chi ha un cane o un gat­to in casa, soli­ta­mente è più por­ta­to a esprimere amore, empa­tia, affezione nei con­fron­ti del prossi­mo, pro­prio per­chè abit­u­a­to a con­di­videre questi sen­ti­men­ti tut­ti i giorni con il pro­prio animale.

Non è un caso, inoltre, che sem­pre più medici, spe­cial­isti e oper­a­tori san­i­tari indichi­no nel­la cosid­det­ta “Pet Ther­a­py”, basa­ta sul­la inter­azione uomo-ani­male, una soluzione impor­tante e inno­v­a­ti­va, adot­ta­ta nel per­cor­so medico e ter­apeu­ti­co di numerosi pazi­en­ti, bam­bi­ni, anziani e malati ter­mi­nali. Sono fer­ma­mente con­vin­to, dunque, che chi ama e vive con un ami­co a quat­trozampe sia mag­gior­mente spin­to alla social­iz­zazione e al sosteg­no del prossi­mo, mag­a­ri pro­prio del vici­no di casa.

Una con­sapev­olez­za mat­u­ra­ta in tan­ti anni di polit­i­ca isti­tuzionale sul ter­ri­to­rio di Mari­no, dove ho sem­pre lavo­ra­to al fine di sti­mo­lare politiche per la tutela degli ani­mali e pro­mosso cam­pagne per l’adozione in famiglie amorevoli. Un per­cor­so che con­tin­uerà con rin­no­va­to slan­cio, quan­do sarò sin­da­co del­la nos­tra città”.

Così, in una nota, Ste­fano Cec­chi, can­dida­to sin­da­co de L’Of­fic­i­na delle Idee.

Banner elettorale Cecchi