Il Leone Rampante di Cori all’80° del primo pellegrinaggio a Loreto

Il Leone Rampante di Cori all’80° del primo pellegrinaggio a Loreto

08/05/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1596 volte!

Gli Sbandier­a­tori Leone Ram­pante di Cori han­no ani­ma­to con il folk­lore del­la bandiera i fes­teggia­men­ti per l’80° anniver­sario del pri­mo pel­le­gri­nag­gio U.N.I.T.A.L.S.I. a Lore­to. La ricor­ren­za è sta­ta cel­e­bra­ta nel­la San­ta Sede saba­to 7 Mag­gio con la solenne pro­ces­sione su via del­la Con­cil­i­azione, dove ha sfi­la­to la più anti­ca stat­ua lignea del­la Madon­na Pel­le­g­ri­na di Lore­to, segui­ta dal­la san­ta mes­sa nel­la Basil­i­ca di San Pietro.

Dopo la fun­zione pre­siedu­ta dal card. Ange­lo Comas­tri, arciprete del­la Basil­i­ca papale di San Pietro, alla pre­sen­za dei ver­ti­ci dell’U.N.I.T.A.L.S.I. nazionale, dei pres­i­den­ti di tutte le sezioni dell’U.N.I.T.A.L.S.I. d’Italia, del Sin­da­co di Lore­to e del Ret­tore del San­tu­ario del­la San­ta Casa di Lore­to, i pre­sen­ti han­no attra­ver­sato la Por­ta San­ta e sono par­ti­ti in pel­le­gri­nag­gio per Lore­to, ove rimar­ran­no fino al 10 Mag­gio.

Era l’8 Mag­gio 1936 quan­do Enzo di Napoli Ram­pol­la, allo­ra seg­re­tario U.N.I.T.A.L.S.I., in viag­gio con la sua macchi­na nel viterbese, forò una gom­ma e dovette fer­mar­si sot­to un cartel­lo che reca­va le indi­cazioni per Lore­to. Fu allo­ra che ebbe l’idea: l’associazione avrebbe con­tin­u­a­to a trasportare i dis­abili e gli ammalati in pel­le­gri­nag­gio, e lo avrebbe fat­to al San­tu­ario di Lore­to, con la benedi­zione di Papa Pio XI.

Pochi giorni fa invece il pel­le­gri­nag­gio giu­bi­lare dei 150 fedeli delle due par­roc­chie di Cori, SS. Pietro e Pao­lo e San­ta Maria del­la Pietà, durante lo svol­gi­men­to del Giu­bileo dei Ragazzi e delle Ragazze (23/24/25 Aprile), orga­niz­za­to nell’anno del Giu­bileo stra­or­di­nario del­la Mis­eri­cor­dia per col­oro che sono trop­po pic­coli per andare a Cra­covia alla Gior­na­ta Mon­di­ale del­la Gioven­tù del prossi­mo Luglio.

La del­egazione corese ha vis­i­ta­to i Musei Vat­i­cani, con­clu­den­do il per­cor­so nel­la Cap­pel­la Sisti­na. Dopo l’ingresso dal­la Por­ta San­ta nel­la Basil­i­ca di San Pietro, ha sosta­to in preghiera davan­ti alle tombe dei San­ti Gio­van­ni XXIII e Gio­van­ni Pao­lo II. Las­ci­a­ta la Cit­tà-Sta­to i par­roc­chi­ani di Cori han­no rag­giun­to la res­i­den­za papale di Cas­tel Gan­dol­fo, dove si sono immer­si nei gia­r­di­ni pri­ma del pran­zo bio­logi­co nel­la fat­to­ria pon­ti­f­i­cia.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20