COTRAL, PALOZZI (FI): “BUS IN FIAMME, PENDOLARI CHE RISCHIANO LA VITA, MA I VERTICI CONTINUANO SOLO A FARE PROMESSE”

COTRAL, PALOZZI (FI): “BUS IN FIAMME, PENDOLARI CHE RISCHIANO LA VITA, MA I VERTICI CONTINUANO SOLO A FARE PROMESSE”

03/05/2016 2 Di puntoacapo

Hits: 19

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4358 volte!

adriano-palozziCOTRAL, PALOZZI (FI): “BUS IN FIAMME, PENDOLARI CHE RISCHIANO LA VITA, MA I VERTICI CONTINUANO SOLO A FARE PROMESSE”

“Altri due bus van­no a fuo­co, uno a Grotta­fer­ra­ta e l’altro a Seg­ni. Dai ver­ti­ci dell’azienda regionale nes­sun “mea cul­pa”, ma, come al soli­to, note stam­pa che rac­con­tano improb­a­bili realtà. Vor­rem­mo ricor­dare a pres­i­dente e ad, infat­ti, che sen­za le pro­ce­dure di acquis­to, avvi­ate dalle prece­den­ti ges­tioni, a quest’ora la Cotral spa nem­meno avrebbe potu­to immag­inare di immet­tere su stra­da 300 nuovi pull­man. Di cui, per­al­tro, a dis­tan­za di mesi non si vede neanche l’ombra. A loro dire, dovreb­bero arrivare in pri­mav­era che, lo ricor­diamo noi a loro, dovrebbe finire il 21 giug­no. Ce la faran­no questi auto­bus ad andare su stra­da entro quel­la data? Per­ché altri­men­ti dovrem­mo pren­dere atto che l’attuale ammin­is­trazione non riesce a dare cor­so neanche alle cose già avvi­ate da altri. In ulti­mo, ma non cer­to per impor­tan­za, ci si chiede con quale sen­so di respon­s­abil­ità i ver­ti­ci Cotral con­tin­uino a far viag­gia­re bus che van­no a fuo­co. Dob­bi­amo aspettare che ci scap­pi il mor­to? Ma, se cor­ri­amo questo ris­chio, non sarebbe meglio, come è nel loro stile vis­to che lo già stan­no facen­do in altre province, sper­per­are denaro pub­bli­co, pagan­do soci­età pri­vate per il presti­to di altri mezzi? E anco­ra: a che pun­to sta il con­tenzioso con la Ive­co sul­la ques­tione dei bus che pren­dono fuo­co? Con le note stam­pa questi ver­ti­ci sem­bra­no rius­cire a far volare pure i treni. Ma, quel­lo che si chiede loro, in sol­doni, è solo onestà intel­let­tuale nei con­fron­ti dei contribuenti/pendolari e mag­giore respon­s­abil­ità nel­lo svol­gi­men­to delle loro fun­zioni, anche e soprat­tut­to quan­do sono pro­prio gli stes­si contribuenti/pendolari a rischiare la pelle solo per aver pre­so un auto­bus”. Così, in una nota, il con­sigliere regionale FI e vicepres­i­dente del­la com­mis­sione Trasporti, Adri­ano Palozzi.