NETTUNO, EUFEMI: NUMERI CIVICI, I FATTI CI DANNO RAGIONE

NETTUNO, EUFEMI: NUMERI CIVICI, I FATTI CI DANNO RAGIONE

02/05/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1394 volte!

Carlo Eufemi

Car­lo Eufe­mi

NETTUNO, EUFEMI: NUMERI CIVICI, I FATTI CI DANNO RAGIONE.
I BOLLETTINI NON SONO LEGITTIMI NEMMENO PER CHI HA DECISO IL PROVVEDIMENTO. EUFEMI: “È QUELLO CHE ABBIAMO SOSTENUTO DA SUBITO

Piano piano la ver­ità viene a gal­la. Anche Chi­avet­ta, durante una trasmis­sione tele­vi­si­va, dice che i bol­let­ti­ni inviati dal Com­mis­sario per il paga­men­to dei numeri civi­ci non sono legit­ti­mi.
È quel­lo che abbi­amo sostenu­to da subito invi­tan­do i cit­ta­di­ni a sot­to­scri­vere una richi­es­ta di dis­ap­pli­cazione del paga­men­to del servizio di numer­azione civi­ca. I cit­ta­di­ni sono accor­si a migli­a­ia dan­do forza all’inizia­ti­va da noi assun­ta e che il Com­mis­sario fino a oggi ha igno­ra­to e sot­to­va­l­u­ta­to.
Ha sbaglia­to a suo tem­po l’am­min­is­trazione Chi­avet­ta a prevedere che il paga­men­to potesse essere a cari­co dei cit­ta­di­ni, ma oggi sbaglia anco­ra di più il Com­mis­sario che sen­za ver­i­fi­care l’ef­fet­ti­va e com­ple­ta ese­cuzione del­l’ap­pal­to, la legit­tim­ità del­lo stes­so e sen­za sta­bilire né piano di ripar­to dei costi, né cri­teri per gli impor­ti, né ver­i­fiche sul cam­po , pre­tende di far pagare ai cit­ta­di­ni un servizio, e non solo il cos­to del­la mat­tonel­la, che nes­sun organo ammin­is­tra­ti­vo ha mai delib­er­a­to e sta­bil­i­to. E adesso tut­ti gli alle­gri detrat­tori del­la sot­to­scrizione che abbi­amo avvi­a­to esclu­si­va­mente per difend­ere i dirit­ti legit­ti­mi, questi sì, dei cit­ta­di­ni con­tin­uer­an­no a sostenere che è meglio pagare?
Io con­tin­uo a dire invece che, vis­to che si trat­ta di un clam­oroso errore, non so quan­to in buona fede, paghi chi ha sbaglia­to e si las­ci­no in pace i cit­ta­di­ni che di tut­to in questo momen­to ave­vano bisog­no tranne che di ved­er­si cam­bi­ate le pias­trelle sulle pro­prie abitazioni. Il Com­mis­sario si sbrighi a rivedere quan­to sta­bil­i­to per­ché ques­ta ennes­i­ma bef­fa ai dan­ni del­la popo­lazione non può pas­sare lis­cia.