Grottaferrata: Tocci spiega perché ieri ha dato le dimissioni da Consigliere Comunale

Grottaferrata: Tocci spiega perché ieri ha dato le dimissioni da Consigliere Comunale

25/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2749 volte!

DIMISSIONI RICCARDO TOCCI DA CONSIGLIERE COMUNALE DI GROTTAFERRATA: ECCO PERCHÈ

Ques­ta mat­ti­na ho rasseg­na­to le dimis­sioni dal­la car­i­ca di Con­sigliere Comu­nale invian­dole via Pec agli Uffi­ci Comu­nali e, all’inizio del­la prossi­ma set­ti­mana, le pre­sen­terò di per­sona.

Ho pre­so ques­ta dif­fi­cile deci­sione per­ché sono con­vin­to che, oggi ancor meno di pri­ma, non vi siano più le con­dizioni, in ques­ta Ammin­is­trazione, di real­iz­zare il pro­gram­ma elet­torale per il quale è sta­ta elet­ta e sul­la base del quale, dopo un anno di delu­den­ti risul­tati, a novem­bre del 2015 si è costru­ito il cam­bio di giun­ta e si è fir­ma­to il pat­to di gov­er­no.

Un pat­to che è sta­to fir­ma­to da tut­ta l’am­min­is­trazione per dare quel vig­ore all’azione di gov­er­no di cui la cit­tà ha bisog­no. Per citare solo alcu­ni pun­ti: il rifaci­men­to delle strade e la sicurez­za stradale, la manuten­zione del pat­ri­mo­nio pub­bli­co immo­bil­iare e degli edi­fi­ci sco­las­ti­ci, l’ef­fi­cien­ta­men­to ener­geti­co, la ges­tione degli impianti sportivi, la dig­i­tal­iz­zazione dei servizi per i cit­ta­di­ni.
A sei mesi dal­la sua fir­ma e a due anni dalle elezioni il pro­gram­ma elet­torale è sta­to qua­si total­mente dis­at­te­so. Lo dicono i risul­tati.

Quan­do nel giug­no del 2014 sono sta­to elet­to Con­sigliere Comu­nale, risul­tan­do il più vota­to del­la Cit­tà, mi ripromisi di rimanere coer­ente con i miei val­ori e i miei ide­ali e di non diventare mai un ulte­ri­ore ele­men­to di sfidu­cia nei con­fron­ti del­la polit­i­ca. Mi ripromisi di con­tribuire con tut­to l’impegno nec­es­sario a cam­biare la nos­tra cit­tad­i­na, apren­do una sta­gione di buon gov­er­no.

Non sono sta­to elet­to per fare cam­bi di par­ti­to, non sono sta­to elet­to per fare i soli­ti giochi del­la polit­i­ca. Sono sta­to elet­to uni­ca­mente per real­iz­zare il pro­gram­ma elet­torale e oggi, non essendo­ci più le con­dizioni per far­lo, mi con­ge­do da questo ruo­lo.

Io amo la Polit­i­ca e amo la mia Cit­tà, ma sono anche con­vin­to che chi fa polit­i­ca deb­ba essere in gra­do di fare scelte dirompen­ti anche quan­do sono sco­mode, anche quan­do non ci piac­ciono.

Di questi due anni riven­di­co tutte le scelte per­ché dirette sem­pre a usare il mio ruo­lo per fare il bene di Grotta­fer­ra­ta, per ren­der­la una cit­tà più vivi­bile, mod­er­na, vic­i­na ai cit­ta­di­ni nei servizi e nelle oppor­tu­nità.

Ringrazio tut­ti i cit­ta­di­ni e le asso­ci­azioni con le quali mi sono con­fronta­to in questo per­cor­so e ringrazio chi mi ha crit­i­ca­to, anche fero­ce­mente, per­ché sem­pre spun­to di rif­les­sione e cresci­ta per­son­ale.

Ric­car­do Toc­ci