Giulianello di Cori e Montefiascone: gemellaggio tra i due centri anziani

Giulianello di Cori e Montefiascone: gemellaggio tra i due centri anziani

24/04/2016 0 Di Marco Castaldi

Hits: 7

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1941 volte!

GEMELLAGGIO CENTRI ANZIANI GIULIANELLO E MONTEFIASCONE - 2Si è con­cretiz­za­to nei giorni scor­si il gemel­lag­gio tra i cen­tri anziani di Giu­lianel­lo di Cori (LT) e Mon­te­fi­as­cone (VT). Un rap­por­to di ami­cizia nato lo scor­so anno su inizia­ti­va di una cit­tad­i­na res­i­dente a Giu­lianel­lo di orig­ine mon­te­fi­as­conese e accol­ta con favore dalle due strut­ture socio cul­tur­ali e ricreative.

Ad Otto­bre 2015 la trasfer­ta del­la del­egazione giu­lianese, con visi­ta a Mon­te­fi­as­cone e al Lago di Bolse­na e pran­zo finale. Una set­ti­mana fa invece la rap­p­re­sen­tan­za di Mon­te­fi­as­cone ha vis­i­ta­to Giu­lianel­lo, il suo Lago e Cori, pri­ma di pran­zare nei locali dell’ex casel­lo fer­roviario di via del­la Stazione.

Il grup­po guida­to dal Pres­i­dente del cen­tro anziani di Mon­te­fi­as­cone, Arcan­ge­lo Ugoli­no, era atte­so dal Pres­i­dente del cen­tro ‘Il Ponte’ di Giu­lianel­lo, Attilio Coluzzi, che insieme agli altri soci han­no ricam­bi­a­to la splen­di­da accoglien­za rice­vu­ta qualche mese prima.

Al tavo­lo dei com­men­sali si sono uni­ti anche alcu­ni ammin­is­tra­tori comu­nali: il Sin­da­co di Cori Tom­ma­so Con­ti, il vice Ennio Afi­lani e gli asses­sori alle Politiche Sociali e al Bilan­cio Chiara Cochi e Mau­ro De Lil­lis. Era pre­sente anche la dott.ssa Rober­ta Berrè, respon­s­abile dell’Area Servizi alla Per­sona del Comune di Cori.

La relazione ami­cale sug­gel­la­ta tra i due cen­tri anziani prevede, oltre alla pros­e­cuzione dei tradizion­ali scam­bi socio-cul­tur­ali e di mutua ospi­tal­ità, anche un impeg­no rec­i­pro­co alla pro­mozione dei rispet­tivi ter­ri­tori, in par­ti­co­lare delle loro tipic­ità, ampia­mente apprez­zate durante i due convivi.

L’interesse iniziale di ambo le par­ti si è con­cen­tra­to sull’olio extravergine di oli­va, prodot­to da due cul­ti­var autoc­tone dif­fer­en­ti, Itrana a Giu­lianel­lo, Fran­toio, Cani­no e Lec­ci­no in Tus­cia. Si spie­ga così il rice­vi­men­to degli ospi­ti al Fran­toio Oscar, dove han­no assis­ti­to alla lavo­razione delle olive locali.