Marino: botta e risposta tra Palozzi e Comandini a suon di accuse

Marino: botta e risposta tra Palozzi e Comandini a suon di accuse

22/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4688 volte!

adriano-palozziCOMUNALI MARINO, PALOZZI (FI): “IL FALSO MORALISTA COMANDINI ESEMPIO DEL TRASFORMISMO POLITICO DEL CENTROSINITRA”

“L’Idv di Mari­no e il coor­di­na­tore Mar­co Coman­di­ni han­no comu­ni­ca­to quest’oggi il loro sosteg­no alla can­di­da­ta Eleono­ra Di Giulio. Del­la notizia non ce ne impor­ta sin­ce­ra­mente nul­la con­sid­er­a­ta per­al­tro l’in­con­sis­ten­za elet­torale del­l’Idv, tut­tavia non può e non deve pas­sare inosser­va­to il trasformis­mo politi­co di un uomo, Mar­co Coman­di­ni, che fino a mezz’ora fa osteggia­va e crit­i­ca­va il Pd provin­ciale e regionale — che han­no forte­mente aval­la­to la can­di­datu­ra del­la Giulio -, con­sideran­doli alla stregua di tra­di­tori, e adesso ci fa comunel­la pur di arrivare ad ammin­is­trare Mari­no: la stes­sa cit­tà che, in tem­pi non sospet­ti, lo stes­so Coman­di­ni non fat­i­ca­va a definire sibil­li­na­mente “frazione polit­i­ca di Ciampino, suc­cur­sale e ter­reno di scor­ribande per preda­tori politi­ci, di accor­di pure trasver­sali”. Ecco, con quei preda­tori politi­ci il coor­di­na­tore provin­ciale è da oggi in coal­izione. Davvero un bell’esempio di ret­ti­tu­dine polit­i­ca, quel­la del­lo smem­o­ra­to Coman­di­ni che la smet­terà final­mente di gettare fan­go gra­tu­ito sull’operato altrui, e inizierà a guardare innanz­i­tut­to in casa pro­pria, quel­la di un cen­trosin­is­tra di Mari­no sem­pre più allo sban­do”. Così, in una nota, il con­sigliere regionale ed ex sin­da­co di Mari­no, Adri­ano Palozzi.

Marco Comandini

Mar­co Coman­di­ni

COMANDINI RISPONDE A PALOZZI: FATTENE UNA RAGIONE, NON SVIARE L’ATTENZIONE, AVEVI IN GIUNTA LADRI E TANGENTISTI!

CAPIAMO IL NERVOSISMO DI CHI SI APPRESTA A PERDERE

Che il Com­mis­sario provin­ciale di Forza Italia par­ti­to che sta pren­den­do man mano la nos­tra con­sis­ten­za elet­torale gra­zie anche alla sua opera mirabolante, dia lezioni di moral­ità, è un para­dos­so, pro­prio lui che nel­la sua squadra di gov­er­no, pro­prio nel­la sua lista civi­ca ave­va Cate­nac­ci l’ex-Asses­sore che leg­giamo incar­cer­a­to per tan­gen­ti, lo stes­so Palozzi che nom­inò Asses­sore Otta­viani altro incar­cer­a­to per tan­gen­ti, sem­pre Palozzi che diede il ben­estare alla can­di­datu­ra del­l’ex-sin­da­co reo­con­fes­so, è vera­mente ridi­co­lo, siamo al para­dos­so, non si conosce ver­gogna e sen­so del­la misura.

Ricor­do che pro­prio per le sue scelte errate, di nom­inare per­sone sbagli­ate che han­no abusato del loro ruo­lo han­no stra­volto i mari­ne­si, dopo i fat­ti del­lo scor­so anno, se ne aggiun­gono di altri, con per­son­ag­gi che dovreb­bero smet­tere di far polit­i­ca ma che anco­ra oper­a­no per il cen­trode­stra, ille­gal­ità e immoral­ità pura; pro­prio per non las­cia­re la nos­tra cit­tà in mano a gente sen­za scrupoli, pro­prio queste ultime notizie han­no riavvi­c­i­na­to IDV e PD che con estrema respon­s­abil­ità han­no dialoga­to trovan­do un pun­to d’in­con­tro, quel­lo che lui non tro­verà mai, per­ché come gli ha ricorda­to e bene Mar­coni, anche Fratel­li d’I­talia ha pre­so le dis­tanze da cer­ta gente.

Che Palozzi accusi di trasformis­mo par­ti­ti di cen­trosin­is­tra che dialogano, da il sen­so di come affron­ti la polit­i­ca, cioè come guerre per­son­ali, e le sue parole sul­la Mel­oni recen­ti, la dicono lun­ga.

Il ner­vo­sis­mo di Palozzi è palese, l’ar­ma­ta si è sbri­ci­o­la­ta nel malaf­fare, Burgher, Lidl, Mul­ti­servizi e chissà che altro… Se pro­prio Palozzi vuole par­lare di trasfor­mazioni inizi con quel­la che mod­i­fi­ca un asses­sore in un tan­gen­tista, quan­to a trasformis­mo inizi a spie­gare di come sia sta­to svel­to a scari­care politi­ca­mente i suoi ex-brac­ci destri.

Mar­co Coman­di­ni Com­mis­sario Provin­ciale IdV

Con­di­vi­di: