Marino, Stefano Cecchi incontra le realtà associative di Santa Maria delle Mole

Marino, Stefano Cecchi incontra le realtà associative di Santa Maria delle Mole

20/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2350 volte!

cecchi santa maria moleMari­no, Ste­fano Cec­chi incon­tra le realtà asso­cia­tive di San­ta Maria delle Mole

Il can­dida­to sin­da­co de “L’Officina delle Idee” ha fat­to il pun­to sul­la vivi­bil­ità locale, incon­tran­do le asso­ci­azioni e i comi­tati che da anni si occu­pano degli spazi ver­di e dei parchi pub­bli­ci del­la frazione di Mari­no

Con­tin­ua il con­fron­to con i ter­ri­tori e l’ascolto dei cit­ta­di­ni da parte di Ste­fano Cec­chi. Nel pomerig­gio di ieri il can­dida­to sin­da­co del­la coal­izione “L’Officina delle Idee” ha incon­tra­to i comi­tati e le asso­ci­azioni che da anni si occu­pano con cura e amore degli spazi ver­di di San­ta Maria delle Mole. Una riu­nione cor­diale ma ser­ra­ta, quel­la anda­ta in sce­na nei locali di via Leop­ar­di, dove Ste­fano Cec­chi e i rap­p­re­sen­tan­ti delle realtà cit­ta­dine han­no fat­to il pun­to sulle ques­tioni di vivi­bil­ità più calde del­la grande frazione di Mari­no: parchi pub­bli­ci, via­bil­ità, infra­strut­ture, rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta, asso­ci­azion­is­mo e tan­to altro anco­ra. Insom­ma, due ore intense di dial­o­go e scam­bio di rif­les­sioni, durante il quale il can­dida­to sin­da­co di Mari­no alle prossime elezioni, in sce­na il 5 giug­no prossi­mo, ha for­ni­to pro­poste e soluzioni per val­oriz­zare San­ta Maria delle Mole e imple­men­tarne la vivi­bil­ità.

Pri­mo pun­to quel­lo rel­a­ti­vo all’avviso sul­la ges­tione tri­en­nale di alcu­ni spazi ver­di di Mari­no, recen­te­mente pub­bli­ca­to dal Comune di Mari­no, guida­to dal com­mis­sario prefet­tizio Enza Capo­rale: “Ho ascolta­to con atten­zione le realtà asso­cia­tive – ha esor­di­to Cec­chi – che han­no espres­so tut­ta la loro pre­oc­cu­pazione sulle tem­p­is­tiche e sulle modal­ità dell’avviso pub­bli­co. Avvi­so che non mi piace, e che reputo incom­ple­to e ina­dat­to. Ho det­to loro che, una vol­ta sin­da­co di Mari­no, sarà mia cura portare all’attenzione del Con­siglio comu­nale un nuo­vo rego­la­men­to sul­la ges­tione degli spazi ver­di cit­ta­di­ni: rego­la­men­to già pron­to e che, pri­ma dell’eventuale approvazione, con­di­viderò ovvi­a­mente con le realtà del ter­ri­to­rio al fine di rice­vere con­tribu­ti e mod­i­fiche miglio­ra­tive al doc­u­men­to”, ha assi­cu­ra­to il can­dida­to sin­da­co de “L’Officina delle Idee”.

E, sem­pre a propos­i­to di volon­tari­a­to, Ste­fano Cec­chi ha annun­ci­a­to: “Abbi­amo inten­zione di con­cretiz­zare un appos­i­to rego­la­men­to dei comi­tati di quartiere. Un pas­so isti­tuzionale indis­pens­abile per ridare voce alle istanze dei ter­ri­tori, soprat­tut­to dopo la sop­pres­sione delle cir­co­scrizioni che, in un cer­to sen­so, per le ammin­is­trazioni di Palaz­zo Colon­na han­no sem­pre rap­p­re­sen­ta­to impor­tante stru­men­to per conoscere esi­gen­ze e prob­le­mi del­la popo­lazione di Mari­no Cen­tro e delle frazioni. Col nuo­vo rego­la­men­to, dunque, vogliamo col­mare questo vuo­to ammin­is­tra­ti­vo affinché i comi­tati di quartiere diventi­no con­cre­to canale di comu­ni­cazione tra Munici­pio e comu­nità. Insom­ma, il nos­tro obi­et­ti­vo è ren­dere le realtà cit­ta­dine sem­pre più pro­tag­o­niste del ter­ri­to­rio che quo­tid­i­ana­mente vivono: in questo sen­so abbi­amo in mente di isti­tuire anche una casa delle asso­ci­azioni; uno spazio pub­bli­co ded­i­ca­to intera­mente alle attiv­ità e alle inizia­tive dei cit­ta­di­ni orga­niz­za­ti”.

A seguire, Ste­fano Cec­chi ha pre­so posizione su alcune tem­atiche infra­strut­turali, a cuore ai cit­ta­di­ni di San­ta Maria delle Mole. In par­ti­co­lare, il parcheg­gio di scam­bio di Piaz­za Albi­no Luciani, dove si svolge il mer­ca­to set­ti­manale. Parcheg­gio che anco­ra attende il col­lega­men­to pedonale con la stazione: “Nei miei 9 anni a Palaz­zo Colon­na, l’amministrazione ha più volte pos­to all’attenzione di Provin­cia di Roma e Fer­rovie del­lo Sta­to la neces­sità di ram­mod­ernare il polo fer­roviario, allargan­do i mar­ci­apie­di per i pen­dolari in atte­sa del treno, allun­gan­do la banchi­na e cre­an­do un ponte di col­lega­men­to diret­to con il parcheg­gio. Il prob­le­ma è che quest’ultimo, ci ten­go a sot­to­lin­ear­lo, non è di pro­pri­età del Comune di Mari­no: la nos­tra idea, dunque, è acquisire quell’area a pat­ri­mo­nio comu­nale. Si trat­ta di un pas­sag­gio nec­es­sario e pro­pe­deu­ti­co a qual­si­asi altra azione ammin­is­tra­ti­va e infra­strut­turale”.

Comi­tati e asso­ci­azioni han­no infine pos­to l’accento sul­la ques­tione ambi­en­tale e sul­la neces­sità di accel­er­are con la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta: “Pos­so annun­cia­re due provved­i­men­ti sui quali lavor­ere­mo imme­di­ata­mente, nel caso vin­ces­si­mo le elezioni comu­nali: par­tire con l’iter final­iz­za­to alla creazione di una iso­la eco­log­i­ca e avviare il “por­ta a por­ta”: due step che vogliamo con­cretiz­zare entro il pri­mo anno di gov­er­no cit­tadi­no”. Così, in una nota, il can­dida­to sin­da­co del­la coal­izione “L’Of­fic­i­na delle Idee” in vista delle elezioni nel Comune di Mari­no, Ste­fano Cec­chi.

Con­di­vi­di:
error0