Giulianello festeggia San Giuliano Martire

Giulianello festeggia San Giuliano Martire

20/04/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1505 volte!

UN MOMENTO DELLA PROCESSIONE IN ONORE DI SAN GIULIANO MARTIRE A GIULIANELLOCome ogni anno, l’ultima domeni­ca di Aprile, Giu­lianel­lo si prepara a fes­teggia­re il suo San­to Patrono, San Giu­liano Mar­tire. Un rito che risale alla fine del 1600 quan­do il popo­lo giu­lianese si obbligò a cel­e­brar­lo, attribuen­do alla sua inter­ces­sione la grazia di aver lib­er­a­to il paese dal peri­co­lo di un incen­dio che minac­cia­va di dis­trug­gere l’intero abitato.

Il pro­gram­ma prevede tre giorni di cel­e­brazioni ric­chi di appun­ta­men­ti. Si parte saba­to 23 Aprile, alle ore 18:00, con la San­ta Mes­sa e lo sco­pri­men­to di San Giu­liano pres­so la Chiesa di San Gio­van­ni Bat­tista. A seguire l’inaugurazione del­la mostra ‘Rif­les­sioni Pit­toriche’ dell’artista Loren­zo Proi­et­ti nel­la gal­le­ria ‘Il Sipario’. Poi la dan­za con l’esibizione dei cor­pi di bal­lo del Con­do­minio dell’Arte e dell’Associazione Matisse. Infine l’intrattenimento musi­cale con Brina e I CubaLibre.

Domeni­ca 24, la San­ta Mes­sa delle ore 08:30 pre­ced­erà la solenne pro­ces­sione, pre­siedu­ta dal Vesco­vo Mons. Mar­i­ano Cro­ci­a­ta e ani­ma­ta dagli stori­ci Incol­la­tori che por­tano in spal­la il bus­to di San Giu­liano, con parten­za dal­la Chiesa di San Gio­van­ni Bat­tista, ove è cus­todi­to e dove si tor­na per ulti­mare il rito reli­gioso in pre­sen­za delle autorità. Dal pomerig­gio alla sera si susseguiran­no: tor­neo di Bur­ra­co pres­so l’oratorio par­roc­chiale, lo spet­ta­co­lo degli Sbandier­a­tori Leone Ram­pante di Cori, la finale del tor­neo di cal­cet­to in onore di San Giu­liano pres­so lo sta­dio comu­nale e gli spet­ta­coli musi­cali con Gia­co­mo Verde, Cov­er Band degli Sta­dio e Rino Gae­tano Revis­it­ed Live.

Lunedì 25, la San­ta Mes­sa delle ore 11:00 e poi dalle ore 16:30 la sfi­la­ta di Vespe ed Auto d’Epoca, la musi­ca popo­lare in piaz­za con i Canusìa, Le Donne di Giu­lianel­lo e i Rad­i­cadan­za. In ser­a­ta i Fab­bri­c­as­trofe e il grup­po folk Sto­ry Tellers. Durante la fes­ta sarà atti­vo uno stand enogas­tro­nom­i­co. Quest’anno inoltre la comu­nità potrà riab­brac­cia­re Don Antero, che ha presta­to servizio a Giu­lianel­lo per 26 anni e fes­teggia­re insieme il suo 50° anno di sacerdozio.