FIUMICINO, MONTINO: “PONTE 2 GIUGNO E RIQUALIFICAZIONE TORRE CLEMENTINA OPERE STRATEGICHE”

FIUMICINO, MONTINO: “PONTE 2 GIUGNO E RIQUALIFICAZIONE TORRE CLEMENTINA OPERE STRATEGICHE”

14/04/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 18

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2241 volte!

esterino-montinoFIUMICINO, MONTINO: “PONTE 2 GIUGNO E RIQUALIFICAZIONE TORRE CLEMENTINA OPERE STRATEGICHE”

“Al fine di evitare infor­mazioni parziali su un tema strate­gi­co come la sis­temazione del Ponte Due Giug­no e l’ampliamento dell’area pedonale di Torre Clementi­na, desidero pre­cis­are quan­to segue.
I lavori di riqual­i­fi­cazione e ammod­er­na­men­to del Ponte Due Giug­no sono ormai urgen­ti e indif­feri­bili. Sti­amo par­lan­do di una strut­tura real­iz­za­ta cir­ca 70 anni fa e dete­ri­o­ra­ta in molte sue com­po­nen­ti che costringono a una manuten­zione con­tin­ua sui mec­ca­n­is­mi, sulle pulegge, sui motori, etc. I lavori preve­dono la sos­ti­tuzione dell’intero impal­ca­to con una strut­tura più mod­er­na che avrà due cam­mi­na­men­ti lat­er­ali. Si trat­ta di 3 metri e 60 cm di passerelle che faran­no parte inte­grante del ponte. Due spazi di 1 metro e 80 cm cias­cuno, ai bor­di dell’attuale costruzione ded­i­cati ai pedoni da un lato e alle bici­clette dall’altro. Le cor­sie interne a doppio sen­so di mar­cia attual­mente di 2,45 metri, passer­an­no a 3,05, per una larghez­za lib­era dell’impalcato che, dopo la sis­temazione, passerà a 6 metri e 10 cen­timetri. Un metro e 20 cen­timetri in più ded­i­ca­to ai veicoli che potran­no scor­rere in maniera più flu­i­da. Le bar­riere architet­toniche che attual­mente impedis­cono a un por­ta­tore di hand­i­cap di attra­ver­sare il ponte ver­ran­no abbat­tute. Ulti­mati i lavori sarà per­cor­ri­bile dalle auto, dalle bici­clette, dai pedoni, com­pre­si i dis­abili, e sarà allarga­to non di qualche cen­timetro, ma di ulte­ri­ori 4 metri e 80 cm se cal­co­l­iamo anche lo spazio ded­i­ca­to alle nuove passerelle.
Per quan­to riguar­da via Torre Clementi­na, il prog­et­to è inser­i­to in un pro­gram­ma di recu­pero del Bor­go Val­adier e di riqual­i­fi­cazione urbana che, così come più volte dis­cus­so con le attiv­ità com­mer­ciali del­la zona, vuole coni­u­gare l’ampliamento dell’area pedonale con quel­lo dei parcheg­gi esisten­ti sul­lo stes­so trat­to. Tant’è che i posti auto com­p­lessivi di tut­ta l’area com­mer­ciale cen­trale di via Torre Clementi­na non solo non diminuiran­no, ma subi­ran­no un leg­gero incre­men­to, così come ver­rà amplia­to lo spazio com­mer­ciale e pedonale dell’intera passeg­gia­ta stor­i­ca. All’incrocio tra via Portuense, via delle Ombrine e via Torre Clementi­na, si sta real­iz­zan­do una rota­to­ria che ren­derà il traf­fi­co molto più scor­rev­ole, men­tre le auto prove­ni­en­ti da via Portuense e dirette sul Ponte Due Giug­no potran­no svoltare pri­ma di arrivare a Palaz­zo Noc­ci­oli. Par­liamo di opere che, per ques­ta Ammin­is­trazione, sono irri­n­un­cia­bili e, una vol­ta ter­mi­nate, miglior­eran­no la via­bil­ità e la vivi­bil­ità del nos­tro cen­tro stori­co. Opere la cui real­iz­zazione, desidero dir­lo chiara­mente, indub­bi­a­mente com­por­tano e con­tin­uer­an­no a com­portare qualche dis­a­gio sul traf­fi­co. A questo propos­i­to l’Amministrazione ha inten­zione di pre­dis­porre un servizio di navette da una parte all’altra del­la passerel­la pedonale quan­do il Ponte Due Giug­no sarà defin­i­ti­va­mente smon­ta­to per qualche set­ti­mana per essere risis­tem­ato e mes­so a nuo­vo e le auto da Fiu­mi­ci­no cen­tro a Iso­la Sacra saran­no costrette a per­cor­rere via dell’Aeroporto. Ma Fiu­mi­ci­no non pote­va con­tin­uare ad avere un ponte risalente alla sec­on­da guer­ra mon­di­ale che in queste con­dizioni spez­za la cit­tà o non pro­cedere a una riqual­i­fi­cazione di Torre Clementi­na, uno dei più impor­tan­ti cen­tri vitali, eco­nomi­ci, architet­toni­ci e cul­tur­ali del nos­tro Comune. Opere di sis­temazione viaria e di val­oriz­zazione del cen­tro stori­co e delle sue bellezze che ci auguri­amo attraggano sem­pre più cit­ta­di­ni, vis­i­ta­tori e turisti”.