Marino: anche Quantico lascia Cecchi

Marino: anche Quantico lascia Cecchi

13/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3293 volte!

Marino - corso Trieste

Mari­no — cor­so Tri­este

La lista “Quan­ti­co” nasce con l’intento di cam­biare men­tal­ità e meto­do al sis­tema politi­co mari­nese.

La nos­tra per­lus­trazione elet­torale ci ha por­ta­to ad anal­iz­zare e svilup­pare la fat­tibil­ità di un nuo­vo prog­et­to politi­co che com­pren­desse, anche, forze politiche e civiche non di cen­tro destra ma comunque inten­zion­ate ad avviare una fase di gov­er­no di salute pub­bli­ca.

Per­cor­so abban­do­na­to fin da subito.

Ave­va­mo deciso poi di intavolare un dis­cor­so politi­co pro­gram­mati­co con le forze col­le­gate al can­dida­to sin­da­co Ste­fano Cec­chi, con­di­vi­so nel­la pri­ma parte degli incon­tri.

Si era par­ti­ti bene con la con­sapev­olez­za di provare a cam­biare la men­tal­ità sbagli­a­ta del­la vec­chia ammin­is­trazione.

Ave­va­mo pro­pos­to una nuo­va impostazione polit­i­ca, con una car­ta dei val­ori (in gran parte con­di­visa) un comi­ta­to comu­nale per­ma­nente, un coor­di­na­men­to snel­lo e veloce nell’assumere deci­sioni impor­tan­ti e soprat­tut­to la totale dis­con­ti­nu­ità ammin­is­tra­ti­va PER DARE UN VERO SEGNO DI CAMBIAMENTO.

La pri­ma fase ci ave­va con­vin­to che il cam­bi­a­men­to fos­se real­mente in atto, il nos­tro ingres­so in coal­izione era  avvenu­to con grande entu­si­as­mo, ma oggi purtrop­po dob­bi­amo riscon­trare di non essere ne organi­ci ne con­for­mi al sis­tema.

Da qualche giorno è par­ti­to uno vile smem­bra­men­to ver­so quelle liste propos­i­tive ma non con­for­mi, che ha vis­to Quan­ti­co come la più penal­iz­za­ta, por­tan­do alla luce la più clas­si­ca delle cam­pagne acquisti vol­ta ad abbas­sare voti e togliere can­di­dati e di con­seguen­za, elim­inare la lista stes­sa.

In questo sis­tema non pos­si­amo e non vogliamo trovare una col­lo­cazione; il nos­tro lavoro è sta­to van­i­fi­ca­to dal­la sma­nia di VITTORIA  A TUTTI I COSTI.

Per sal­va­guardare la comu­nità mari­nese e le nuove gen­er­azioni (quelle attuali sono già state annien­tate), Quan­ti­co abban­dona la coal­izione delle “Officine delle idee” dif­fi­dan­do chi­unque dall’utilizzo del sim­bo­lo.

Il nos­tro impeg­no politi­co non finisce qui, anzi, ci adop­er­ere­mo per trovare per­sone di buona volon­tà aman­ti di Mari­no, che met­tano al pri­mo pos­to il cam­bi­a­men­to rad­i­cale nel modo di fare polit­i­ca,  con­tin­uan­do nel nos­tro impeg­no per fer­mare qual­si­asi tipo di “Sis­tema” ven­ga mes­so in atto.

Non stare­mo fer­mi e, soprat­tut­to, non stare­mo zit­ti.

Quan­ti­co Mari­no