Cori: il ricordo di Alessandro Marchetti nella sua città natale

Cori: il ricordo di Alessandro Marchetti nella sua città natale

07/04/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1577 volte!

un momento della conferenza in memoria di Alessandro Marchetti (3)Grande parte­ci­pazione alla con­feren­za in memo­ria dell’Ingegner Alessan­dro Mar­che­t­ti, nell’anno del 50° anniver­sario del­la sua morte. L’evento si è svolto ven­erdì scor­so, nel­la Chiesa di Sant’Oliva, a Cori (LT), cit­tà natale di Mar­che­t­ti, orga­niz­za­to dal­la 4^ Briga­ta Tele­co­mu­ni­cazioni e Sis­te­mi (B.T.S.) per la Dife­sa Aerea e l’Assistenza al Volo dell’Aeronautica Mil­itare di Bor­go Piave (LT) e dal Comune di Cori, nell’ambito del­la man­i­fes­tazione “Una sto­ria di Azzur­ro e di Ami­cizia”. La gior­na­ta è sta­ta impreziosi­ta dal­la mostra fotografi­ca ‘Più Cen­to. SIAI Mar­che­t­ti: dal 1915 sto­rie di uomi­ni e aero­plani’ di Luciano Pon­to­lil­lo, allesti­ta dall’Associazione Cul­tur­ale ‘Olimpo’, che riper­corre con centi­na­ia di foto inedite e spie­gate i 100 anni dell’azienda di Ses­to Cal­ende che ha fat­to la sto­ria dell’aviazione ital­iana e mon­di­ale, gra­zie anche al genio di Mar­che­t­ti.

Sono inter­venute numerose autorità locali, accolte dal­lo spet­ta­co­lo degli Sbandier­a­tori dei Rioni di Cori: il Sin­da­co di Cori Tom­ma­so Con­ti; il Gen­erale di Briga­ta Aerea Giuseppe Sgam­ba, Coman­dante del­la 4ª B.T.S. D.A./A.V.; il Com­mis­sario Stra­or­di­nario del­la Cit­tà di Lati­na Gia­co­mo Bar­ba­to; l’Assessore Faus­to Nuglio; il Gen. ® Euro Rossi ex Coman­dante del 70° Stor­mo ed autore del libro “Nido d’Aquile”; il Tenente Colon­nel­lo Vin­cen­zo Ingrosso, Coman­dante del Repar­to Ter­ri­to­ri­ale dei Cara­binieri di April­ia; il dott. Alessan­dro Cauc­ci Molara, pronipote dell’Ing. Mar­che­t­ti; il Pro­fes­sor Gre­go­ry Ale­gi, stori­co e gior­nal­ista Aero­nau­ti­co; il Ten. Col. Pao­lo Nur­cis, rap­p­re­sen­tante dell’Ufficio Stori­co dell’Aeronautica Mil­itare; l’Ingegner Gior­gio Klinger, Pres­i­dente di Unin­dus­tria e gli stu­den­ti dell’Istituto Com­pren­si­vo Statale ‘Cesare Chiom­into’.

L’incontro è sta­to un impor­tante momen­to per rac­con­tare il forte legame stori­co-cul­tur­ale esistente tra il ter­ri­to­rio pon­ti­no e l’Aeronautica Mil­itare. Una sto­ria inizia­ta nel 1927 con la pre­sen­za dei tre campi di volo di Cis­ter­na, Sezze Romano e Ter­raci­na, che garan­ti­vano sicurez­za a tut­ti i piloti che sor­vola­vano i cieli pon­ti­ni, fino ad arrivare ai giorni nos­tri dove sono pre­sen­ti la 4^ Briga­ta e il 70° Stor­mo, due repar­ti di eccel­len­za del­la Forza Arma­ta. Lo stes­so agro pon­ti­no è sta­to impor­tante per l’Arma Azzur­ra gra­zie al cor­ag­gio e all’abnegazione di per­son­ag­gi come Gior­gio Rossi, Pub­lio Mag­i­ni e appun­to Alessan­dro Mar­che­t­ti, noto prog­et­tista e costrut­tore corese, pio­niere dell’ingegneria aero­nau­ti­ca ital­iana e mon­di­ale che si dis­tinse per la sua inven­ti­va e capac­ità tec­ni­ca nel­la costruzione dei pri­mi veliv­oli.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20