Tarquinia, Ranucci: Pessima figura di M5S sulla centrale unica di committenza

Tarquinia, Ranucci: Pessima figura di M5S sulla centrale unica di committenza

06/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3683 volte!

 Anselmo Ranucci

Ansel­mo Ranucci

Pes­si­ma figu­ra di M5S sul­la cen­trale uni­ca di committenza

L’assessore Ranuc­ci: «Per­ché non si ha il cor­ag­gio di chiedere scusa, quan­do si sbaglia»

«Per­ché quan­do si fa una fig­u­rac­cia non si ha il cor­ag­gio di chiedere scusa invece di per­se­ver­are nell’errore». Lo affer­ma l’assessore ai lavori pub­bli­ci, in rispos­ta al Movi­men­to 5 Stelle, in mer­i­to alla riu­nione sul­la cen­trale uni­ca di com­mit­ten­za (CUC). «Ho rap­p­re­sen­ta­to il Comune di Tar­quinia alla riu­nione a Mon­tal­to di Cas­tro – pros­egue – e, appe­na tor­na­to in sede, ho dato l’incarico ai miei fun­zionari di orga­niz­zare una riu­nione con tutte le ditte di Tar­quinia, per por­tar­le a conoscen­za dei cam­bi­a­men­ti. La riu­nione è sta­ta fat­ta in comune alla pre­sen­za di tan­tis­sime ditte e i fun­zionari han­no pre­so le pre­sen­ze per con­tattare subito anche le ditte assen­ti. Alla pre­sen­za mia, del diri­gente e del­la fun­zionar­ia abbi­amo edot­to i pre­sen­ti dei cam­bi­a­men­ti e delle pro­ce­dure da fare al più presto. Nes­sun altro Comune – pros­egue ha fat­to quel­lo che noi abbi­amo fat­to, a tem­po di record. Le ditte pre­sen­ti ci han­no riconosci­u­to pub­bli­ca­mente la tem­pes­tiv­ità con la quale abbi­amo illus­tra­to la CUC. Non era un obbli­go del Comune, ma l’abbiamo fat­to pro­prio per evitare che qualche dit­ta restasse all’oscuro di tali cam­bi­a­men­ti. Ora qual­cuno ha buca­to la notizia? Non sape­va che c’era sta­ta già una riu­nione a tal propos­i­to? Può suc­cedere, bas­ta chiedere scusa sen­za ali­menta­re polemiche e mag­a­ri andare alla ricer­ca spas­mod­i­ca di qualche dit­ta che non ha parte­ci­pa­to per gri­dare allo scan­da­lo. Il mio uffi­cio resterà comunque, come già det­to, a dis­po­sizione di tutte le ditte per tut­ti i chiari­men­ti del caso. Come si vede tan­to rumore per nul­la: un aut­en­ti­co auto­gol fat­to per­ché si cer­ca sem­pre del mar­cio pure quan­do il mar­cio non c’è. Ringrazio le ditte che sui social net­work han­no evi­den­zi­a­to la tem­pes­tiv­ità e la cor­ret­tez­za del Comune e, in par­ti­co­lare, del mio assessorato».