Malagrotta, Abbondati: bando subito per monitorare Valle Galeria

Malagrotta, Abbondati: bando subito per monitorare Valle Galeria

05/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2572 volte!

Guglielmo Abbondati

Gugliel­mo Abbon­dati

MALAGROTTA: IL CONSIGLIO METROPOLITANO E’ CONTRARIO ALLA RIATTIVAZIONE DEL GASSIFICATORE. ABBONDATI: SUBITO BANDO PUBBLICO PER PIANO DI MONITORAGGIO NELLA VALLE GALERIA

La Cit­tà Met­ro­pol­i­tana dice no alla riat­ti­vazione del gas­si­fi­ca­tore di Mala­grot­ta. Approva­ta ieri dal Con­siglio del­la Cit­tà Met­ro­pol­i­tana di Roma Cap­i­tale la mozione, pre­sen­ta­ta dal Con­sigliere Del­e­ga­to Gugliel­mo Abbon­dati (SEL), che impeg­na Vice Sin­da­co e Ammin­is­trazione a esprimere, a tut­ti i liv­el­li isti­tuzion­ali coin­volti, la totale con­tra­ri­età all’ipotesi di riat­ti­vazione del gas­si­fi­ca­tore, o di qual­si­asi altro impianto indus­tri­ale inquinante nel­la Valle Gale­ria.

Trop­po ele­va­to il ris­chio di impat­to ambi­en­tale in un’area den­sa­mente popo­la­ta, dove è alta anche la con­cen­trazione indus­tri­ale.

 “La notizia del­la pos­si­bile riac­cen­sione del­la lin­ea del gas­si­fi­ca­tore di Mala­grot­ta – spie­ga il con­sigliere Gugliel­mo Abbon­dati, Del­e­ga­to alla piani­fi­cazione urban­is­ti­ca e ter­ri­to­ri­ale, inte­grazione rete dei trasporti – inclusa nell’elenco degli impianti d’incenerimento autor­iz­za­ti e non in eser­cizio del Decre­to del Pres­i­dente del Con­siglio dei Min­istri, approva­to lo scor­so 4 feb­braio dal­la Con­feren­za Sta­to Regioni, ha prodot­to for­tis­si­mo allarme nel­la popo­lazione del­la Valle Gale­ria, i cui cit­ta­di­ni da oltre quarant’anni subis­cono gravis­sime riper­cus­sioni ambi­en­tali  e san­i­tarie con­nesse alla pre­sen­za di numerosi impianti ed attiv­ità inquinan­ti, pri­ma fra tutte la dis­car­i­ca più grande d’Europa”.

“La chiusura dell’invaso da parte del­la Giun­ta Mari­no – pros­egue Abbon­dati – nell’ottobre del 2013, ha seg­na­to per quel­la comu­nità la sper­an­za di chi­ud­ere una lun­ga sta­gione di degra­do ed inquina­men­to del ter­ri­to­rio, che anco­ra oggi attende inter­ven­ti urgen­ti e nec­es­sari di bonifi­ca e mes­sa in sicurez­za, a com­in­cia­re dal cap­ping (la cop­er­tu­ra di ter­reno e argilla) pre­sente in una porzione min­i­ma dei 240 ettari dell’area, dove si sono accu­mu­lati rifiu­ti in oltre trent’anni di sver­sa­men­to”.

“Ringrazio la Con­sigliera Del­e­ga­ta Michela Cal­i­fano – con­clude Abbon­dati – per aver atti­va­to l’Amministrazione del­la Cit­tà Met­ro­pol­i­tana a dare conc­re­ta attuazione al Pro­gram­ma di Mon­i­tor­ag­gio ambi­en­tale nell’area di Mala­grot­ta (MAGVA), uti­liz­zan­do i 3 mil­ioni di euro stanziati a suo tem­po dall’ex Provin­cia di Roma. In ques­ta direzione la mozione dà manda­to a pro­cedere all’individuazione di enti o isti­tuzioni pub­bliche con qual­ifi­cate espe­rien­ze nel set­tore, medi­ante gara euro­pea, cui affi­dare le attiv­ità di mon­i­tor­ag­gio in gra­do di val­utare, in modo inte­gra­to ed aggior­na­to, la qual­ità ter­ri­to­ri­ale ed ambi­en­tale dell’area del­la Valle Gale­ria, pro­pe­deu­ti­co alla redazione di pro­poste d’intervento per la sua riqual­i­fi­cazione e risana­men­to”.