Guidonia. Il PD chiede le dimissioni della Giunta dopo l’ennesima bufera giudiziaria

Guidonia. Il PD chiede le dimissioni della Giunta dopo l’ennesima bufera giudiziaria

29/03/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 30

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2601 volte!

guidonia2Guido­nia. Il PD chiede le dimis­sioni del­la Giun­ta dopo l’ennesima
bufera giudiziaria

GUIDONIA — Anco­ra, per l’en­nes­i­ma vol­ta, ci ritro­vi­amo a scri­vere un comu­ni­ca­to su quan­to accadu­to a Guido­nia, nelle ultime ore. Un altro brut­to episo­dio giudiziario che vede coin­vol­ta buona parte del­l’at­tuale Giun­ta, com­pre­so il facente fun­zioni Andrea Di Pal­ma. Il fat­to con­tes­ta­to dal­la Mag­i­s­tratu­ra era già sta­to, prece­den­te­mente, denun­ci­a­to dal PD, in quan­to, da subito, come risul­ta dai ver­bali del­la Com­mis­sione Ambi­ente e di Con­siglio, ponem­mo for­ti per­p­lessità sul­la legit­tim­ità degli atti assun­ti per l’af­fi­da­men­to del servizio, prodot­ti dal Sin­da­co e dal­la sua Giunta.

In quelle occa­sioni chiedem­mo anche le ragioni per cui un servizio di trasferen­za di rifiu­ti, che sarebbe costa­to 1,5 mil­ioni di euro, era sta­to scor­po­ra­to dal­l’ap­pal­to del­la net­tez­za urbana, con un mag­giore aggravio di spe­sa e che, per questo, avrebbe prodot­to un inevitabile aumen­to del­la Tari a tut­ti i cit­ta­di­ni. Per questi motivi, chiedem­mo la revo­ca di tut­ti gli atti eseguiti.

Gli avvisi di garanzia che sono sta­ti noti­fi­cati nel­la gior­na­ta di ieri fan­no, purtrop­po, segui­to ad altre vicende giudiziarie che da mesi coin­vol­go­no l’Am­min­is­trazione di cen­trode­stra. In questo quadro des­olante, la macchi­na ammin­is­tra­ti­va è par­al­iz­za­ta. In comune si res­pi­ra un’aria di forte incertez­za sia fra i dipen­den­ti comu­nali sia tra i cit­ta­di­ni, che ampli­fi­ca il dis­a­gio eco­nom­i­co e sociale. Ciò è la causa degli innu­merevoli dis­servizi che quo­tid­i­ana­mente, in tut­ti i set­tori, si ver­i­f­i­cano nel­la nos­tra città.

In rispos­ta a questo sce­nario, abbi­amo let­to la scor­sa set­ti­mana dei man­i­festi del facente fun­zioni Di Pal­ma che invi­ta­va, non si sa chi e che cosa, a dire “BASTA” al malaf­fare a Guido­nia. Solo pochi giorni pri­ma, lo stes­so Di Pal­ma, per moti­vare il ritiro del­la del­e­ga all’Asses­sore all’ur­ban­is­ti­ca, dichiar­a­va tes­tual­mente “… fin­tan­to che sono in cor­so degli accer­ta­men­ti non potrà l’Asses­sore far parte del­la com­pagine governativa”.

Adesso cosa intende fare, con­sid­er­a­to che anche lui è des­ti­natario di un avvi­so di garanzia. Noi chiedi­amo al Prefet­to di Roma, per l’en­nes­i­ma vol­ta, che sia sci­olto il Con­siglio comu­nale dal momen­to che è evi­dente a tut­ti che i Con­siglieri comu­nali di cen­trode­stra non han­no inte­so e non inten­dono farlo.

Il Seg­re­tario PD                 Il Capogrup­po PD
Mario Lomus­cio                    Patrizia Carusi