Marino: Santarelli accusa il Commissario Pd di accordo con Palozzi per gli interessi del Divino Amore

Marino: Santarelli accusa il Commissario Pd di accordo con Palozzi per gli interessi del Divino Amore

21/03/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2601 volte!

 

Giulio Santarelli

Giulio Santarel­li

    Sin­te­si dell’intervento dell’on. Giulio Santarel­li alla Con­feren­za Stam­pa del “Cen­trosin­is­tra vero mari­nese” in data 19 mar­zo 2016

     Il Com­mis­sario del PD Bas­sani manda­to a Mari­no per attuare una oper­azione trasformisti­ca al fine di garan­tire con­ti­nu­ità con le politiche urban­is­tiche di Palozzi e Bar­toloni che han­no dev­as­ta­to il ter­ri­to­rio di Marino.

                 Il PD legale,con gli organi elet­ti al Congresso,lo scor­so 8 feb­braio ave­va sot­to­scrit­to l’accordo di cen­trosin­is­tra con il PSI,IDV,UDC, tre par­ti­ti del­la mag­gio­ran­za del Gov­er­no Ren­zi. Il PD abu­si­vo del Com­mis­sario venu­to da Mon­te­com­pa­tri ha  por­ta­to a ter­mine una oper­azione di chiaro stam­po trasformista, rin­nega gli accor­di fir­mati dal PD legale, incol­la par­ti­ti come PDCI e SEL che sono all’opposizione del Gov­er­no di cen­trosin­is­tra e, per la car­i­ca di Sin­da­co, si fa seg­nalare il can­dida­to da Bar­toloni, Asses­sore all’Urbanistica di Palozzi.  In tal modo assi­cu­ra una indis­cus­sa con­ti­nu­ità, diver­sa­mente dall’accordo fir­ma­to dal par­ti­to legale imper­ni­a­to sul­la dis­con­ti­nu­ità con l’aggiunta del­la fir­ma abu­si­va di una per­sona che si fir­ma “Social­isti per Mari­no”, la cui tito­lar­ità è del Seg­re­tario del­la sezione del PSI Mes­ti­ci e che per­ciò rap­p­re­sen­ta una chiara provo­cazione nei con­fron­ti del PSI che il Com­mis­sario Bas­sani aval­la nel ten­ta­ti­vo meschi­no di aumentare una fir­ma in quel­la coal­izione rac­coglitic­cia. Ques­ta è la pura ver­ità dei fat­ti che nes­sun arti­fizio può clas­si­fi­care di cen­trosin­is­tra. Quel­lo mes­so insieme da Bas­sani è un mis­cuglio di par­ti­ti avver­sari del cen­trosin­is­tra con l’aggiunta di chi da un decen­nio ha col­lab­o­ra­to con il cen­trode­stra fino all’arresto del Sin­da­co. In sostan­za quel­la real­iz­za­ta da Bas­sani è una ver­gog­nosa oper­azione che non ha prece­den­ti nel­la sto­ria delle relazioni tra Par­ti­ti alleati,operazione con la quale il PD tradisce il cen­trosin­is­tra e gli alleati che ne han­no sostenu­to la cen­tral­ità con coeren­za e lealtà e li sos­ti­tu­isce con chi fino a qualche set­ti­mana pri­ma dichiar­a­va di essere alter­na­ti­vo al PD,altro che cen­trosin­is­tra! Caro Bas­sani per bat­tez­zare gli avver­sari del cen­trosin­is­tra i tuoi nuovi alleati dovrai fare capri­ole con doppio salto mor­tale e alla tua età non cre­do potrai rius­cir­ci. A sco­prire i tuoi malde­stri giochi hai trova­to Par­ti­ti e Per­sone con la schiena dritta,onesti,competenti fer­rei oppos­i­tori di Palozzi e dei suoi accoliti,senza scheletri nell’armadio e che nel­la sto­ria di Mari­no del dopoguer­ra sono sta­ti capaci non solo di ricostru­ire la cit­tà ma di far­la diventare gui­da dei Comu­ni dei Castel­li Romani. Tro­vi un Comune che ha dato vita per la pri­ma vol­ta in Italia al cen­trosin­is­tra real­iz­zan­do l’incontro stori­co tra forze Social­iste Laiche e Cat­toliche reso pos­si­bile dal­la pre­sen­za di un’esponente di Pri­mo Piano del Cat­to­lices­i­mo Popo­lare Ital­iano come Zac­caria Negroni e da un PSI schier­a­to con il Seg­re­tario Pietro Nen­ni sulle posizioni di autono­mia polit­i­ca dal PCI. I Social­isti sen­si­bili agli stra­pun­ti­ni del sot­topotere sono da tem­po con­fluiti o con la destra o con il PDS-DS-PD o, per non far­si man­care niente con entrambe. A Carel­la e Lupi che han­no briga­to mesi per sovver­tire gli accor­di di cen­trosin­is­tra e al Sen­a­tore Astorre anch’ egli pron­to a sot­to­lin­eare le mag­ni­fiche sor­ti e pro­gres­sive di De Luca dico che peg­gior servizio a Mari­no e al loro Par­ti­to non pote­vano far­lo. che han­no per­du­to ogni legame con la cit­tà e la forte doman­da di legalità,trasparenza,discontinuità e parte­ci­pazione demo­c­ra­t­i­ca. Sap­pia il PD che rompen­do il pat­to con il PSI,IDV e UDC ha dato un colpo mor­tale alla prospet­ti­va di recu­per­are Mari­no ad una polit­i­ca di cen­trosin­is­tra e a un prog­et­to di rin­no­va­men­to e di ricostruzione mate­ri­ale e morale dalle mac­erie che las­cia il cen­trode­stra facen­do un insp­ie­ga­bile favore a Palozzi. I Socialisti,IDV e UDC impiegher­an­no tutte le loro forze affinché  questo dis­eg­no letale fal­lis­ca attra­ver­so una forte denun­cia del trasformis­mo del PD e dei suoi nuovi alleati e ad essere pre­sen­ti nel­la com­pe­tizione elet­torale con pro­prie liste chia­man­do il popo­lo di cen­tro e di sin­is­tra ad unir­si a noi per cac­cia­re da Palaz­zo Colon­na gli affaristi e sal­vare la prospet­ti­va di uno svilup­po sosteni­bile tute­lando la fun­zione pro­dut­ti­va dei suoli agri­coli anche revo­can­do le lot­tiz­zazioni del Divi­no Amore e di Maz­za­m­agna e restituen­do al popo­lo sovra­no l’esercizio del potere comu­nale ind­i­riz­za­to a sal­va­guardare i dirit­ti e le esi­gen­ze dei cit­ta­di­ni, can­cel­lan­do ogni resid­uo di mal­go­v­er­no e di corruzione.

Oscar Tor­tosa, autorev­ole diri­gente del PSI regionale, pre­sente alla Con­feren­za Stam­pa, ha con­di­vi­so la posizione espres­sa da Santarel­li e ha affer­ma­to che “sono maturi i tem­pi per ricon­sid­er­are il sosteg­no del Par­ti­to Social­ista Ital­iano alla Giun­ta Zingaretti”

On. Giulio SANTARELLI

19 mar­zo 2016