Letture in braccio con i Quiet Book

Letture in braccio con i Quiet Book

21/03/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1972 volte!

LIBRI IN BRACCIO ALLA LIBRERIA ANACLETO CON I QUIET BOOK DI LAURA DEL FRATE2Lib­ri da toc­care, sen­tire, odor­are, esplo­rare. È l’iniziativa a parte­ci­pazione gra­tui­ta ‘Let­ture in brac­cio’, una delle tante orga­niz­zate in questo peri­o­do dal­la Libre­ria Ana­cle­to di Cis­ter­na di Lati­na. Una mat­ti­na­ta ded­i­ca­ta ai gen­i­tori e ai loro pic­coli (0–36 mesi), con let­ture di sto­rie e tem­atiche pen­sate per loro.

Ospite dell’ultimo appun­ta­men­to di domeni­ca 20 Mar­zo, Lau­ra Del Frate, la gio­vane di Cori, che ha fat­to dei Qui­et Book la sua arti­giane­r­ia al servizio dei bam­bi­ni, per i quali real­iz­za a mano questi Lib­ri Sen­si­bili, fat­ti in tes­su­to o stof­fa e per­son­al­iz­za­ti in base ai gusti dei gen­i­tori, all’età del bim­bo e al ses­so.

A gat­toni su gran­di tap­peti, i bim­bi han­no avu­to la pos­si­bil­ità di entrare in con­tat­to con il Libro, in modo del tut­to nat­u­rale e sin dal­la tener­is­si­ma età. Insieme alle mamme e ai papà si è cer­ca­to di com­pren­dere l’importanza del­la let­tura ad alta voce e le modal­ità per avvic­i­narvi i bam­bi­ni sen­za forza­ture.

Oltre ai mate­ri­ali del­la Libre­ria Ana­cle­to, i bim­bi han­no scop­er­to i Qui­et Book di Lau­ra Del Frate, leggeri e resisten­ti, col­orati e diver­ten­ti, ric­chi di illus­trazioni e attiv­ità sen­so­ri­ali e didat­tiche, che con­sentono di allenare la man­u­al­ità e sti­mo­lare l’immaginazione, la cre­ativ­ità e la coor­di­nazione moto­ria.

Un incon­tro espe­rien­ziale dai notevoli ben­efi­ci per la cresci­ta del pic­co­lo. Un adul­to che legge ad alta voce ad un bam­bi­no com­pie un atto d’amore, e ciò ha ris­volti impor­tan­ti per lo svilup­po del­la sua per­son­al­ità sul piano relazionale, emo­ti­vo, cog­ni­ti­vo, lin­guis­ti­co, sociale e cul­tur­ale.

Lau­ra Del Frate la ritro­ver­e­mo con il suo stand in piaz­za Sign­i­na, a Cori, durante la Fes­ta del­la Madon­na del Soc­cor­so. Sarà pos­si­bile vedere da vici­no la vari­età di mod­el­li che pos­sono essere prodot­ti, impara­re ad usare questo orig­i­nalis­si­mo stru­men­to di apprendi­men­to per l’infanzia ed assis­tere al suo ‘fan­tas­ti­co’ lavoro.

Con­di­vi­di:
error0