Dieci cittadini marinesi chiedono al Prefetto di rimandare le elezioni. Sei d’accordo? Rispondi al sondaggio

Dieci cittadini marinesi chiedono al Prefetto di rimandare le elezioni. Sei d’accordo? Rispondi al sondaggio

21/03/2016 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3902 volte!

MarinoLETTERA APERTA a ALFANO, GABRIELLI e CANTONE su ILLEGALITA’ a MARINO (RM): SCIOGLIMENTO per INFILTRAZIONI e/o CONDIZIONAMENTI dai GRAVI FATTI GIUDIZIARI ?
CI SONO CONDIZIONI di LEGITTIMITA’ DEMOCRATICA per ELEZIONI COMUNALI  2016?

Dieci cit­ta­di­ni mari­ne­si chiedono al Prefet­to di riman­dare le elezioni. Sei d’ac­cor­do? Rispon­di al sondaggio:

[poll id=“20”]

Con una Let­tera Aper­ta al Min­istro dell’Interno (Organo deci­sion­ale) ed al Prefet­to di Roma (Organo infor­ma­ti­vo e pro­po­nente), dieci cit­ta­di­ni elet­tori del Comune di Mari­no si sono fat­ti cari­co — per spir­i­to di servizio civile e demo­c­ra­ti­co — di chiedere loro se esistono le con­dizioni di legit­tim­ità demo­c­ra­t­i­ca per svol­gere le Elezioni di Sin­da­co e Con­siglio Comu­nale di Mari­no (RM) nel­la prossi­ma tor­na­ta 2016 ovvero se  — ai sen­si Art.143 TUEL — ricor­rono i pre­sup­posti del­lo Sciogli­men­to per Con­dizion­a­men­ti ed  Infil­trazioni, dopo: fat­ti, atti e sen­ten­ze penali con “ pat­teggia­men­ti ” per reati con­fes­sati da Sin­da­co ed altri; nuovi arresti per Usura ; altri e diver­si  fat­ti e atti di cui si è avu­ta ampia notizia stam­pa e prossi­mi alla chiusura delle indagini.

La stes­sa Let­tera Aper­ta è sta­ta invi­a­ta, per conoscen­za, al Pres­i­dente dell’ Autorità Garante Anti­cor­ruzione  per sapere se — a segui­to di Ver­i­fiche, Ispezioni ed Acqui­sizioni (Fas­ci­co­lo 4747/2015: intrap­rese a segui­to di un Espos­to 7.8.15  su un decen­nio di attiv­ità ammin­is­tra­ti­va ) — gli esisti degli accer­ta­men­ti effet­tuali pos­sano essere utili e ril­e­van­ti, a Prefet­to e Min­istro, per gli effet­ti dell’art.143 TUEL e, comunque, se siano sta­ti inviati loro (e/o richi­esti dagli stes­si Organi preposti).

Tali richi­este risul­tano oppor­tune ed utili poiché, fino­ra, non risul­ta essere sta­to effet­tua­to, con­clu­so e/o doc­u­men­ta­to l’iter pre­vis­to dal richiam­a­to Art. 143 Tuel (qui alle­ga­to) . Infat­ti, lo sciogli­men­to degli Organi Comu­nali Elet­tivi è avvenu­to (ai sen­si dell’Art.141,c.1/b/3 TUEL ) per ordi­nar­ie ” autodimis­sioni ” come chiara­mente ha dis­pos­to il DPR 13.10.15 (GU 249/15) il quale — pre­so atto delle sole dimis­sioni del­la mag­gio­ran­za dei Con­siglieri Comu­nali (14 su 24 “ pre­sen­tate per­sonal­mente da oltre la metà dei con­siglieri con atto uni­co acquisi­to al pro­to­col­lo del­l’ente in data 17 set­tem­bre 2015 ”) — reca solo  “Sciogli­men­to del con­siglio comu­nale di Mari­no e nom­i­na del com­mis­sario stra­or­di­nario“ e non ripor­ta la conoscen­za “ in atti ” del­la val­u­tazione sull’insieme delle vicende che riguardano l’ ex-Sin­da­co: le cui “dimis­sioni” sono assen­ti anche nel­la Relazione d’accompagnamento al cita­to DPR di sciogli­men­to (pur essendosi dimes­so, con atto autonomo e prece­dente : Prot. Gen. N° 42463 dell’ 11.9.2015) e nonos­tante fos­sero divenute effi­caci ben pri­ma (il 2.10.15:  allo scadere dei 20 giorni dopo la pre­sen­tazione, non essendo state riti­rate: art. 53/c.3 TUEL) del­la fir­ma e dell’emanazione del DPR 13.10.15 .

Per meglio chiarire e conoscere le deci­sioni prese e/o prossime, la let­tera aper­ta, con­clude, chieden­do, altresì, di sapere se : il Prefet­to abbia acquisi­to oppor­tune infor­mazioni dal Procu­ra­tore del­la Repub­bli­ca (nonché di corte dei con­ti e ANAC)  per indagi­ni e provved­i­men­ti rel­a­tivi nonché per altri fat­ti o even­ti con­nes­si: anche  a cari­co di altri Sogget­ti; il libero eser­cizio del manda­to elet­torale, sin dal­la sua for­mazione preelet­torale – già alter­ato nelle prece­den­ti comu­nali  (n.b. indagi­ni e con­danne pat­teggiate sono risul­tate fon­date anche su “voto di scam­bio” e “assun­zioni clien­te­lari”) -, stia per essere con­dizion­a­to anche in ques­ta nuo­va fase preelet­torale (ove si vedono aggi­rare gli stes­si pro­tag­o­nisti di quel­la  vec­chia cas­ta); ricor­ren­done i pre­sup­posti, si pro­cede (ai sen­si del c.13 art. 143 Tuel) allo sciogli­men­to per inquina­men­to e con­dizion­a­men­to , pur aven­do, in prece­den­za, già pro­ce­du­to a sciogli­men­to ordinario .

 

N.B. Han­no Sot­to­scrizione la Let­tera Aper­ta, quale Cit­ta­di­ni Res­i­den­ti ed Elet­tori diret­ta­mente interessati:
Car­dente Giuseppe, Anto­nio Calcagni, Cor­ra­do Col­iz­za, Mar­co Coman­di­ni, Cori­olano Gior­gi, Arman­do Lau­ri, Gio­van­ni Morel­li, Fiammet­ta Paparus­so, Luca Per­rone, Maria Rita Vitti.

Dieci cit­ta­di­ni mari­ne­si chiedono al Prefet­to di riman­dare le elezioni. Sei d’ac­cor­do? Rispon­di al sondaggio:

[poll id=“20”]