Marino, Ciamberlano: grave comportamento dal Pd, vanno rimosse le mele marce

Marino, Ciamberlano: grave comportamento dal Pd, vanno rimosse le mele marce

16/03/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 13

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3295 volte!

Emanuele Ciamberlano

Emanuele Ciamber­lano

Emanuele Ciamber­lano non rin­un­cia alla battaglia per le regole e non fa pas­si indi­etro sul­la denun­cia di irre­go­lar­ità da parte del provin­ciale del Pd. Ciò nonos­tante rib­adisce di stare nel par­ti­to e che è in seno a questo che si svol­gerà la sua battaglia per il rispet­to delle norme, onde ‘rimuo­vere le mele marce’.

Con­tin­uo a pen­sare e a dire che il PD Provin­ciale si è mac­chi­a­to di un com­por­ta­men­to gravis­si­mo. Sen­za prece­den­ti. Ha pos­to fine alle più ele­men­tari regole demo­c­ra­tiche che dis­ci­plinano i rap­por­ti tra ami­ci e com­pag­ni all’in­ter­no del­lo stes­so par­ti­to sos­tituen­do a queste il potere asso­lu­to di arbi­trio. Il PD però è il PD.

E’ una grande comu­nità di Uomi­ni e Donne che si bat­tono ogni giorno per i dirit­ti, sen­za tralas­cia­re i doveri, delle per­sone. Se vi è qualche mela mar­cia che pen­sa di avere potere asso­lu­to di arbi­trio ques­ta va rimossa a tutela del Partito.

Con­tin­uo la mia battaglia di gius­tizia, per il bene e la dig­nità di tut­ti i diri­gen­ti del cir­co­lo mari­nese che in maniera assur­da e con una vio­len­za inau­di­ta si sono visti, tra l’al­tro sen­za moti­vo, scip­pare le loro pre­rog­a­tive demo­c­ra­ti­ca­mente acquisite attra­ver­so un per­cor­so demo­c­ra­ti­co come lo è quel­lo di un Con­gres­so Cittadino.

Per la dig­nità di Tut­ta la Cit­tà questi atteggia­men­ti van­no respin­ti, con forza, al mittente