Marino: Giulio Santarelli è il candidato a Sindaco del PSI

Marino: Giulio Santarelli è il candidato a Sindaco del PSI

14/03/2016 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2937 volte!

Giulio Santarelli

Giulio Santarel­li

 Il Seg­re­tario Regionale del PSI Romanzi all’Assemblea  del­la sezione di Mari­no lan­cia la can­di­datu­ra a Sin­da­co dell’On. Giulio Santarel­li.

L’Assemblea Pub­bli­ca del PSI di Mari­no per l’ampia parte­ci­pazione ha ricorda­to le Assem­blee del­la Pri­ma Repubblica,quando il PSI mari­nese era alla gui­da del­la cit­tà.

 Il PSI di Mari­no sco­pre le sue carte e con il Seg­re­tario Regionale Romanzi lan­cia uffi­cial­mente la can­di­datu­ra a Sin­da­co di Giulio Santarel­li. La pro­pos­ta arri­va men­tre il cen­trosin­is­tra è alle prese con una situ­azione frammentata,che nei giorni scor­si ha por­ta­to al com­mis­sari­a­men­to degli organi locali del PD e ha pos­to fine alla dis­pu­ta sulle pri­marie con la moti­vazione che non vi siano più i ter­mi­ni per la loro con­vo­cazione. Purtrop­po il com­pi­to di des­ignare un can­dida­to Sin­da­co è reso prob­lem­ati­co per la quan­tità di pro­poste sulle quali è cen­tra­ta l’attenzione dei Par­ti­ti che han­no sot­to­scrit­to l’accordo per la coal­izione di cen­trosin­is­tra. La posizione dei Socialisti,riaffermata negli inter­ven­ti del Seg­re­tario del­la sezione Mes­ti­ci, del Seg­re­tario Regionale Romanzi e dei numerosi inter­ven­ti tra cui quel­lo del Com­mis­sario dell’IDV Coman­di­ni è chiara e non ammette deroghe. Il Can­dida­to a Sin­da­co dovrà rispon­dere a tue req­ui­si­ti di fon­do:

1 non aver avu­to alcun ruo­lo o pre­sen­za nelle giunte Palozzi;

2 offrire le nec­es­sarie garanzie sulle capac­ità di real­iz­zare la dis­con­ti­nu­ità e il ripristi­no del­la legalità,trasparenza e parte­ci­pazione demo­c­ra­t­i­ca che rap­p­re­sen­tano gli ele­men­ti impre­scindibili delle intese sot­to­scritte dal PD,PSI,IDV,MCD e UDC

 Inoltre per i Social­isti è fon­da­men­tale che sia espres­sione di uno dei Par­ti­ti che han­no sot­to­scrit­to la coal­izione di cen­trosin­is­tra. A tale propos­i­to men­tre con­di­vidi­amo l’apertura a liste civiche che proven­gono da altre espe­rien­ze dici­amo con forza che mai i Social­isti potreb­bero far parte di una coal­izione che asseg­na la fun­zione di gui­da a rap­p­re­sen­tan­ti di liste civiche tan­to più se nei 10 anni trascor­si han­no col­lab­o­ra­to con le Giunte Palozzi.  La cit­tà di Mari­no dopo 10 anni di mal­go­v­er­no e di cor­ruzione è ridot­ta allo stremo e solo un forte colpo di reni può far­la rialzare. Commercio,artigianato,agricoltura,turismo,occupazione,mostrano il volto di una crisi non più con­giun­tu­rale ma strut­turale. Ad essa si innes­ta una grave frat­tura demo­c­ra­t­i­ca tra il Palaz­zo del potere e i cit­ta­di­ni causa­ta dal­la per­ma­nente vio­lazione delle norme di Legge e del­lo Statu­to Comu­nale con l’annullamento delle garanzie a tutela dei Dirit­ti dei cit­ta­di­ni  a par­tire dal difen­sore civi­co mai nom­i­na­to e dall’obbligo delle con­sul­tazioni sulle materie dell’Urbanistica e del Bilan­cio mai rispet­tate. Quel­lo Statu­to che va sot­to­lin­eato rap­p­re­sen­ta per il Comune quel­lo che la Car­ta Cos­ti­tuzionale rap­p­re­sen­ta per la Repub­bli­ca Ital­iana e che a Mari­no è sta­to total­mente igno­ra­to. Il Comune di Mari­no, deve essere chiaro a tut­ti va ricostru­ito dalle fon­da­men­ta. Per far ciò deve essere imme­di­ata­mente elab­o­ra­to un nuo­vo PRG che superi le vio­lazioni di Legge di quel­lo approva­to dal­la Regione nel 2004 e che recepis­ca il Piano Ter­ri­to­ri­ale di Coor­di­na­men­to approva­to dal­la Provin­cia nel 2010,e la Con­ven­zione Euro­pea sul Pae­sag­gio che com­por­ta il recepi­men­to del Piano Pae­sis­ti­co del­la Regione. In ulti­ma anal­isi il cen­trosin­is­tra mostr­erà di essere alter­na­ti­vo al cen­trode­stra non solo se scriverà nel suo Pro­gram­ma di esserlo,ma soprat­tut­to se a guidare la Coal­izione sarà una per­son­al­ità autorev­ole che in questi anni ha denun­ci­a­to in tutte le sedi il mal­go­v­er­no e le ille­gal­ità delle Giunte Palozzi e sarà in gra­do di pre­sentare una squadra di alto pro­fi­lo e di spec­chi­ate onestà. Il cen­trosin­is­tra oggi ha l’opportunità di bat­tere non solo la Destra ma anche il Movimento5stelle per vin­cere le elezioni e soprat­tut­to  mostrar­si all’altezza del­la sfi­da che i gravi prob­le­mi del­la col­let­tiv­ità impon­gono.

Il Seg­re­tario del­la sezione di Mari­no del PSI                                                                Mari­no 13 mar­zo 2016                  Ser­gio Mes­ti­ci

Con­di­vi­di: