Cori: la Polizia Locale sperimenta il Targa System

Cori: la Polizia Locale sperimenta il Targa System

26/02/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1752 volte!

TARGA SYSTEMDa qualche giorno, in via sper­i­men­tale, una delle vet­ture di servizio del Coman­do del­la Polizia Locale di Cori è sta­ta dota­ta di Tar­ga Sys­tem, il sis­tema di riconosci­men­to targhe prog­et­ta­to per iden­ti­fi­care e togliere dal­la cir­co­lazione i veicoli poten­zial­mente peri­colosi per la sicurez­za stradale.

Nel­lo speci­fi­co si trat­ta di una video­cam­era mon­ta­ta all’interno di una civet­ta del­la Munic­i­pale, che in fase di pat­tuglia­men­to del ter­ri­to­rio o di posti di bloc­co, sia di giorno che di notte, con­sente di acquisire le immag­i­ni delle targhe di qual­si­asi auto e ciclo motore sosti o tran­si­ti sul­la stra­da, anche velo­ce­mente.

In tem­po reale, tramite un data­base nazionale e una ver­i­fi­ca incro­ci­a­ta dei dati, il T.S. con­sente di accertare la rego­lare cop­er­tu­ra assi­cu­ra­ti­va, tan­to più impor­tante oggi che non c’è l’obbligo di esporre il taglian­do dell’assicurazione sul parabrez­za, ma anche la man­ca­ta revi­sione e se trat­tasi di un mez­zo ruba­to.

Qualo­ra la squadra di Polizia Locale col Tar­ga Sys­tem rile­vi a monte even­tu­ali infrazioni, le comu­ni­ca ad altri agen­ti a valle che provve­dono a fer­mare il con­du­cente per con­va­l­i­dare le effrazioni ril­e­vate dal sis­tema. Se con­fer­mate scat­ta l’iter sanzion­a­to­rio e la seg­nalazione alle altre autorità com­pe­ten­ti.

“Su pro­pos­ta del Coman­dante Cap. Alessan­dro Cartel­li, abbi­amo muni­to i nos­tri oper­a­tori di Polizia Locale di ques­ta inno­v­a­ti­va stru­men­tazione – spie­ga il vice Sin­da­co con del­e­ga alla Sicurez­za, Ennio Afi­lani – con l’intento di ottimiz­zare il lavoro degli agen­ti e ren­dere più sicure le strade del paese.

Con il Tar­ga Sys­tem sarà pos­si­bile mirare l’attività di con­trol­lo su quel­li che sono, con qua­si asso­lu­ta certez­za, i reali trasgres­sori del Codice del­la Stra­da – aggiunge Afi­lani – e porre fine a quelle situ­azioni ille­cite che potreb­bero arrecare seri dan­ni agli uten­ti stradali che cir­colano rego­lar­mente.”

Nelle prime 3 uscite sono state appu­rate 2 man­cate cop­er­ture assi­cu­ra­tive, 4 omesse revi­sioni e seg­nala­ta ai Cara­binieri una macchi­na ruba­ta. Le sanzioni: nel pri­mo caso, seque­stro e 348 € di mul­ta; nel sec­on­do, fer­mo ammin­is­tra­ti­vo e 178 € di mul­ta; nel ter­zo, inser­i­men­to nel­la black list delle Forze dell’Ordine.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20