Lazio, caro asili nido. Inaccettabile peso sulle famiglie

Lazio, caro asili nido. Inaccettabile peso sulle famiglie

25/02/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1842 volte!

asilo-nidoLazio, caro asili nido. Inac­cetta­bile peso sulle famiglie.

In un paese in cui il calo del­la natal­ità è ver­tig­i­noso, rite­ni­amo inac­cetta­bili politiche di rin­caro degli asili nido. La mag­giore atten­zione alla ges­tione del­la spe­sa pub­bli­ca non può andare ulte­ri­or­mente a dis­capi­to delle famiglie ormai stanche di con­tin­uare a fare da ammor­tiz­za­tori sociali.

I nidi di Roma cap­i­tale stan­no viven­do una fase di pro­gres­si­vo degra­do e abban­dono –aggra­va­ta dal­la situ­azione di com­mis­sari­a­men­to del­la cit­tà. Rite­ni­amo che in questo momen­to stori­co sia nec­es­sario dare seg­nali di incen­ti­vo alla natal­ità cer­can­do di abbas­sare quan­to pos­si­bile le quote dei servizi all’in­fanzia.” Ha dichiara­to la Pres­i­dente del Forum delle Asso­ci­azioni Famil­iari del Lazio Emma Cic­carel­li, che ha poi aggiun­to: “Il calo del­la natal­ità por­ta con sé la chiusura di servizi: Se con­tin­u­ano a non nascere più bam­bi­ni saran­no a ris­chio i posti di lavoro di tante edu­ca­tri­ci e oper­a­tori del­l’in­fanzia”.

Siamo con­vin­ti che è arriva­to il momen­to di razion­al­iz­zare le spese piut­tosto che aumentare le rette. Se ci sono dif­fi­coltà nel man­tenere i nidi di pro­pri­età del comune con spese di ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia manuten­zione, forse fuori da ogni con­trol­lo; se ci sono dif­fi­coltà nel­la ges­tione del per­son­ale, ebbene si pon­ga un tet­to alla ges­tione diret­ta dei nidi comu­nali trovan­do forme di con­ven­zione che da una parte assi­curi­no un più razionale con­trol­lo delle spese e dal­l’al­tro una ret­ta a por­ta­ta di famiglia. “ La Pres­i­dente ha infine con­clu­so: “Occor­rerebbe al propos­i­to un Asses­so­ra­to alla famiglia che si occu­pi di questi e di altri prob­le­mi diret­ta­mente col­le­gati alla natal­ità. Politiche organiche e di cresci­ta e non con­tin­ue mor­ti­fi­cazioni per le famiglie. I can­di­dati sin­da­co met­tano al cen­tro delle loro azioni politiche di equi­tà fis­cale e organi­ci servizi alla famiglia.”

Fed­er­i­ca Mar­chioni

Seg­rete­ria di Pres­i­den­za
Forum delle Ass.ni Famil­iari del Lazio

Con­di­vi­di:
error0