Roccasecca: 6 milioni da Acea per il nuovo depuratore

Roccasecca: 6 milioni da Acea per il nuovo depuratore

26/01/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3424 volte!

roccasecca_(fr)_-_ruderi_della_chiesa_di_santa_croce_nel__villaggio_di_roccasecca_-_foto_di_g._garofoli_(05-2010)IL CONSIGLIO COMUNALE COMPLETA L’ITER AMMINISTRATIVO PER IL NUOVO DEPURATORE A ROCCASECCA SCALO, 6 MILIONI DI EURO DA ACEA. AD APRILE IL VIA AI LAVORI
 
Occor­re­va solo la vari­ante al piano rego­la­tore gen­erale e l’atto di espro­pri­azione di alcu­ni ter­reni su cui dovrà sorg­ere l’opera per com­pletare l’iter ammin­is­tra­ti­vo nec­es­sario alla real­iz­zazione del nuo­vo depu­ra­tore a Roc­casec­ca Sca­lo e l’Amministrazione comu­nale del sin­da­co Gio­van­ni Gior­gio ha provve­du­to ad approvare quan­to era anco­ra nec­es­sario. Il Con­siglio comu­nale ha infat­ti delib­er­a­to gli ulti­mi adem­pi­men­ti richi­esti e ora sarà cantier­abile il prog­et­to che prevede la real­iz­zazione del depu­ra­tore da parte di Acea per un impor­to pari a 6 mil­ioni di euro, una som­ma tut­ta a cari­co del Gestore del Servizio idri­co e sen­za esbor­so alcuno da parte del Comune di Roc­casec­ca.
Il prog­et­to prevede la real­iz­zazione di un depu­ra­tore e di una con­dot­ta di adduzione che dal­la via provin­ciale Melfi con­duce ver­so la zona det­ta Sabati­na, per un impor­to pari a 6 mil­ioni di euro, tra spese di prog­et­tazione e di real­iz­zazione, tutte a cari­co di Acea, i cui lavori pre­sum­i­bil­mente inizier­an­no a par­tire dal prossi­mo mese di aprile.
Il delib­er­a­to del Con­siglio comu­nale segue la Con­feren­za dei servizi del­lo scor­so mese di novem­bre, in cui fu dato l’ok defin­i­ti­vo all’opera con l’autorizzazione dei 20 enti coin­volti.
Si trat­ta di un risul­ta­to impor­tante per l’amministrazione in car­i­ca. Infat­ti il depu­ra­tore per la zona del­lo Sca­lo è un’opera che la cit­tà attende da anni e che con il sin­da­ca­to di Gio­van­ni Gior­gio diven­terà realtà, soprat­tut­to gra­zie al lavoro che ha svolto in tal sen­so il vicesin­da­co Carmine Guer­ri­no Tor­riero.
“La delib­er­azione di oggi, con la quale abbi­amo pre­vis­to una vari­ante al Prg e l’esproprio di alcu­ni ter­reni – ha spie­ga­to il pro­fes­sor Tor­riero – è l’atto con­clu­si­vo di un per­cor­so avvi­a­to da tem­po da ques­ta ammin­is­trazione e che ci ha vis­to dialog­a­re in maniera frut­tifera con il Gestore del Servizio idri­co. Un per­cor­so fat­to di atti da adottare, prog­et­ti da pre­sentare, con­feren­ze di servizi a cui parte­ci­pare. Insom­ma un per­cor­so lun­go e com­p­lesso ma che abbi­amo segui­to e affronta­to con impeg­no e capac­ità, a dimostrazione del­la seri­età di questo gov­er­no cit­tadi­no. Era­no anni che si atten­de­va il depu­ra­tore allo Sca­lo, noi lo abbi­amo ottenu­to. Com­ple­tati tut­ti i pas­sag­gi ammin­is­tra­tivi di com­pe­ten­za, ora toc­ca ad Acea avviare i lavori. Siamo fiduciosi che pos­sano pren­dere il via in tem­pi assai bre­vi, così da dotare lo Sca­lo di un’opera non più rin­vi­a­bile”.  
“Si trat­ta – ha aggiun­to il sin­da­co Gior­gio – di un prog­et­to fon­da­men­tale per la nos­tra cit­tà, il cui impor­to com­p­lessi­vo pari a 6 mil­ioni di euro ne dimostra la qual­ità. Mai, a memo­ria, si ricor­da un così con­sis­tente finanzi­a­men­to alla nos­tra cit­tà, pari a qua­si 12 mil­iar­di delle vec­chie lire”.
Sod­dis­fat­to anche l’assessore Marsel­la: “Il seg­nale evi­dente degli inves­ti­men­ti che Acea ha pro­gram­ma­to per il nos­tro Comune e che dimostra­no la bon­tà del nos­tro oper­are”.