REGIONE LAZIO: SPETTACOLO DAL VIVO, OK IN COMMISSIONE AL REGOLAMENTO

REGIONE LAZIO: SPETTACOLO DAL VIVO, OK IN COMMISSIONE AL REGOLAMENTO

26/01/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4096 volte!

spettacolo liveSPETTACOLO DAL VIVO, OK IN COMMISSIONE AL REGOLAMENTO

Parere favorev­ole anche alla cos­ti­tuzione del Forum.

La V com­mis­sione del Con­siglio regionale, pre­siedu­ta da Cris­t­ian Car­rara (Pd), ha dato oggi, a mag­gio­ran­za e con osser­vazioni, il suo parere favorev­ole a due provved­i­men­ti di Giun­ta, la pro­pos­ta di rego­la­men­to sui con­tribu­ti allo spet­ta­co­lo dal vivo e quel­la per la cos­ti­tuzione del Forum per­ma­nente per la cul­tura e lo spet­ta­co­lo dal vivo. Entram­bi gli sche­mi di delib­er­azione, n. 132 e n. 133 del 30 set­tem­bre 2015, sono in attuazione del­la legge regionale 15/2014, “Sis­tema cul­tura Lazio: Dis­po­sizioni in mate­ria di spet­ta­co­lo dal vivo e di pro­mozione cul­tur­ale”.

Con il pri­mo, in par­ti­co­lare, si inten­dono dis­ci­pli­nare i cri­teri per la parte­ci­pazione, l’asseg­nazione, l’erogazione e pro­ce­dure per il mon­i­tor­ag­gio e la ren­di­con­tazione in mate­ria di con­tribu­ti finanziati con il fon­do uni­co del­lo spet­ta­co­lo dal vivo. Tra le osser­vazioni approvate, una di mag­gio­ran­za, a fir­ma Bona­foni (Sel), Gian­co­la e Patanè (Pd), Petrassi(Cen­tro demo­c­ra­ti­co) e Valen­ti­ni (Pd), quest’ultimo oggi non pre­sente, in cui si chiede alla Giun­ta di inter­venire in vari arti­coli con una rimod­u­lazione del cri­te­rio di attribuzione dei pun­teg­gi, utili ai fini del­l’asseg­nazione dei con­tribu­ti per le tipolo­gie di inter­ven­ti finanzi­a­bili (attiv­ità di pro­duzione, fes­ti­val e rasseg­ne, orga­niz­zazione di ensem­ble musi­cali ed orchestre), che ten­ga con­to di tre cri­teri: la ter­ri­to­ri­al­ità, la capac­ità di aprir­si all’estero e il riequi­lib­rio ter­ri­to­ri­ale con le per­iferie o le zone degra­date.  Approvate, inoltre, osser­vazioni del pres­i­dente Car­rara e dei con­siglieri di oppo­sizionePer­il­li Pernarel­la (M5S), di cui una, in par­ti­co­lare, che isti­tu­isce una pre­mi­al­ità per gli spet­ta­coli che fac­ciano a meno di ani­mali, e Tarzia (Lista Storace) sull’art. 15, che ha ad ogget­to le pro­duzioni musi­cali.

Un’unica osser­vazione, di Euge­nio Patanè, è invece sta­ta approva­ta insieme al parere pos­i­ti­vo sul provved­i­men­to per la cos­ti­tuzione del Forum. In base ad essa sarà pre­sente nel Forum, tra gli enti parte­ci­pati dal­la Regione, un rap­p­re­sen­tante dell’Accademia di S. Cecil­ia in luo­go di quel­lo del­la Fon­dazione Teatro dell’Opera di Roma. Gli altri mem­bri saran­no, come pre­vis­to dal­la legge, oltre all’assessore regionale alla cul­tura, agli omologhi dei comu­ni capolu­o­go di provin­cia e di Roma cap­i­tale e al pres­i­dente del­la com­mis­sione con­sil­iare com­pe­tente, i rap­p­re­sen­tan­ti delle asso­ci­azioni di cat­e­go­ria e delle orga­niz­zazioni sin­da­cali.

Pre­sen­ti alla sedu­ta anche l’assessore Rav­era e i con­siglieri Ave­nali (Pd), Bal­di (Lista Zin­garet­ti), Manzel­la e Vale­ri­ani(Pd).