UNIONI DI COMUNI, LUPI (PD): LA RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI CONFERMA BONTA’ DEL TESTO IN DISCUSSIONE

UNIONI DI COMUNI, LUPI (PD): LA RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI CONFERMA BONTADEL TESTO IN DISCUSSIONE

07/12/2015 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4467 volte!

LupiMarino1TUNIONI DI COMUNI, LUPI (PD): LA RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI CONFERMA BONTADEL TESTO IN DISCUSSIONE

La relazione del­la Corte dei Con­ti ieri in Com­mis­sione Affari Cos­ti­tuzion­ali alla Cam­era ci con­for­ta e ci sprona a portare a ter­mine il lavoro di questi mesi per rego­la­mentare la for­mazione delle Unioni di Comu­ni e la ges­tione asso­ci­a­ta dei servizi.” Così in una nota Simone Lupi, Vice Capogrup­po del Par­ti­to Demo­c­ra­ti­co al Con­siglio regionale del Lazio.

Anche dal­la relazione del­la Corte dei Con­ti appare come le Unioni di Comu­ni pos­sano essere lo stru­men­to otti­male per la ges­tione asso­ci­a­ta dei servizi, spe­cial­mente se, come preve­di­amo nel testo in dis­cus­sione al Con­siglio Regionale, allarghi­amo le Unioni anche a comu­ni supe­ri­ori ai 5.000 abi­tan­ti – sot­to­lin­ea il con­sigliere Lupi – Nel 2014, sec­on­do la Corte dei Con­ti, con le ges­tioni asso­ciate dei servizi attra­ver­so le Unioni si sono ottenu­ti, com­p­lessi­va­mente, oltre 35 mil­ioni di euro di rispar­mi e questo soprat­tut­to quan­do le Unioni com­pren­de­vano comu­ni di mag­giori dimen­sioni.

Allo stes­so tem­po la Relazione sot­to­lin­ea la pos­i­tiv­ità di una visione delle Unioni di Comu­ni che supera la ges­tione asso­ci­a­ta solo dei servizi fon­da­men­tali indi­vid­uati dal leg­is­la­tore per svol­gere anche altri servizi di carat­tere ter­ri­to­ri­ale e di pro­gram­mazione – sot­to­lin­ea Lupi – Allo stes­so tem­po la Corte dei Con­ti chiede di raf­forzare gli incen­tivi alle Unioni ed alle ges­tioni asso­ciate, così come sot­to­lin­ea la neces­sità di un quadro nor­ma­ti­vo chiaro e l’uniformità nel­la sua appli­cazione. Per questo è fon­da­men­tale che la dis­cus­sione su questo tema, nel­la più ampia con­di­vi­sione pos­si­bile con le forze di oppo­sizione, por­ti quan­to pri­ma ad una rego­lazione chiara dei servizi des­ti­nati ai cit­ta­di­ni del Lazio!”

SIMONE LUPI, Con­sigliere Regionale del Par­ti­to Demo­c­ra­ti­co