Marino: lo Scatolone, appena finito, già in mano ai vandali

Marino: lo Scatolone, appena finito, già in mano ai vandali

03/12/2015 1 Di Francesca Marrucci

Hits: 6

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3817 volte!

IMG_2467di Francesca Marrucci

Oggi siamo andati a fare un sopral­lu­o­go a Vil­la Desideri e abbi­amo ver­i­fi­ca­to la situ­azione del­la Bib­liote­ca Comu­nale, di cui vi par­lere­mo ampia­mentein un arti­co­lo dei prossi­mi giorni. Poi siamo andati a vedere la nuo­va strut­tura del­lo Scat­olone, nel quale sono da poco ter­mi­nati i lavori di ristrut­turazione e che giace soli­tario, come tante cat­te­drali nel deser­to del Comune di Marino.

IMG_2466Purtrop­po però lo scat­olone è ogget­to del­l’at­ten­zione dei soli­ti van­dali, che invece, già ne han­no pre­so pos­ses­so. Come potete vedere dalle foto, qual­cuno ha pen­sato bene di rompere il vetro del­l’u­ni­ca fines­tra da cui di potesse entrare, quel­la dei bag­ni, larga cir­ca 40 cm e alta 60, entran­do nel­lo stabile.

In effet­ti, sia il per­son­ale del­la bib­liote­ca che gli abi­tan­ti dei palazzi davan­ti alla Vil­la ci ave­vano det­to che da un po’ di tem­po la situ­azione not­tur­na e serale del retro di Vil­la Desideri, nel­lo speci­fi­co pro­prio dove è lo Scat­olone, era più tran­quil­la. Non si vede­vano più grup­pi di ragazzi che accen­de­vano fuochi, face­vano schia­mazzi, si ubri­a­ca­vano e qualche vol­ta si tira­vano le bot­tiglie di birra.

IMG_2468Facile intuire ora il per­ché. La fes­ta si è trasferi­ta al chiu­so. Del resto ora com­in­cia a fare freddo.

All’ester­no, già alcune porte di sicurez­za sono state imbrat­tate da ver­nice bianca.

Anco­ra una vol­ta, a causa del­l’i­ne­sistente illu­mi­nazione del par­co cit­tadi­no, a causa del­la totale man­can­za di vig­i­lan­za, un bene pub­bli­co, paga­to con fon­di pub­bli­ci e quin­di paga­to da tut­ti i cit­ta­di­ni, viene rov­ina­to ancor pri­ma di essere mes­so a dis­po­sizione del­la cittadinanza.

Ora abbi­amo avver­ti­to il Comune e gli Uffi­ci pre­posti che man­der­an­no i Vig­ili Urbani.

Un altro prob­le­ma è il viale che scende al can­cel­lo pos­te­ri­ore, in ter­ra, che orma è diven­ta­ta una mulat­tiera ster­ra­ta da per­cor­rere con attrez­zatu­ra da trekking e che quan­do piove diven­ta un fiume di fan­go. Abbi­amo fat­to anche ques­ta seg­nalazione agli uffi­ci pre­posti che cercher­an­no di por­tar­la all’at­ten­zione del Com­mis­sario nel prossi­mo Bilan­cio Comunale.

IMG_2470 IMG_2469 IMG_2472 IMG_2471 IMG_2473