NASCE IL LABORATORIO RINASCITA A MARINO ED È SUBITO POLEMICA

NASCE IL LABORATORIO RINASCITA A MARINO ED È SUBITO POLEMICA

01/12/2015 0 Di Francesca Marrucci

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4384 volte!

Sabrina Minucci

Sab­ri­na Min­uc­ci

di Francesca Mar­ruc­ci

Ha fat­to subito par­lare LABORATORIO RINASCITA , la lista civi­ca che ha reso pub­bli­co il suo man­i­festo ed ha can­dida­to a Sin­da­co di Mari­no, Sab­ri­na Min­uc­ci.

Nel­la pag­i­na Face­book, pian piano il Lab­o­ra­to­rio, nel cor­so dei giorni, si è pre­sen­ta­to:

Provare a ripar­tire – ques­ta la pre­mes­sa — dopo il ter­re­mo­to politi­co causato dai gravi fat­ti che han­no vis­to coin­vol­ta l’amministrazione del­la nos­tra cit­tà, ver­so la quale siamo sta­ti sodali ed elet­tori, anche se scarsa­mente parte­cipi, poiché pro­prio nel­la natu­ra del con­geg­no politi­co mes­so in pie­di, la parte­ci­pazione sem­plice­mente non era un fat­to pre­vis­to .
In prin­ci­pio l’idea fu di fun­gere da pun­go­lo per sol­lecitare l’uscita dall’immobilismo e dall’incardinamento alle cariche ed il nul­la in cui sem­bra­va essere pre­cip­i­ta­to il nos­tro paese, super­a­ta dal divenire degli even­ti con le dimis­sioni – assai tar­dive — degli organi elet­tivi.
Quin­di final­mente la sper­an­za di pot­er lavo­rare ad un prog­et­to per RINASCERE ripar­tendo inevitabil­mente, con­vin­ta­mente e fer­ma­mente dai val­ori che han­no negli anni con­trad­dis­tin­to le nos­tre scelte ed il sen­so di apparte­nen­za ad un di qua e non di la, con chiarez­za, coeren­za e coscien­za.
Ecco­ci qua allo­ra,  intorno ad un tavo­lo, sta­vol­ta allarga­to e riv­olto non solo agli ami­ci di sem­pre: il pri­mo incon­tro aper­to di LABORATORIO RINASCITA.
Obi­et­ti­vo Rinascere: civi­ci, aper­ti a molti, asso­lu­ta­mente e defin­i­ti­va­mente alter­na­tivi alle ultime delu­den­tis­sime espe­rien­ze ammin­is­tra­tive, così come ci volle la Natu­ra — Liberi, Sociali Oper­osi e Sol­i­dali.

Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta è un comi­ta­to cit­tadi­no, aper­to, trasver­sale, un grup­po di uomi­ni e donne liberi, un movi­men­to di sem­pli­ci cit­ta­di­ni che tor­nano ad alzare la tes­ta per recla­mare i pro­pri dirit­ti. 
Ma non solo. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta che non cer­ca e non neces­si­ta di “cop­er­ture” isti­tuzion­ali di sor­ta, è l’embrione di una comu­nità di popo­lo, lib­era, nazionale e sociale, che tor­na nelle strade per riven­di­care il dirit­to al pro­prio futuro e a quel­lo dei pro­pri figli. 
Ci stringiamo attorno a poche e sem­pli­ci parole d’ordine: il con­trasto all’immigrazione, nem­i­ca del lavoro e dell’identità nazion­ali; il rilan­cio dell’economia cit­tad­i­na, stran­go­la­ta dal­la mon­e­ta-deb­ito e dal­la “grande dis­tribuzione” ; l’affermazione del­la pri­or­ità nazionale nell’assegnazione dei pub­bli­ci servizi: scuole, asili, sus­si­di, case popo­lari.
E’ per questo che tor­ni­amo nelle strade. Per lan­cia­re un mes­sag­gio di lot­ta, di vital­ità, per affer­mare che siamo anco­ra un popo­lo. Tut­ti i cit­ta­di­ni sono invi­tati ad unir­si a noi. Ne va del nos­tro futuro. E questo, vedrete, non è che l’inizio.…. vi piace? Ques­ta è la base di parten­za redat­ta con la col­lab­o­razione stra­or­di­nar­ia di un grande uomo libero.

Tan­to per essere chiari: non abbi­amo lega­mi politi­ci di alcun tipo con par­ti­ti politi­ci. Abbi­amo cari ami­ci leali in qualche par­ti­to nazionale.

Per poi appro­dare ad un Comu­ni­ca­to Uffi­ciale:

Nasce a Mari­no “Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta”. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta è un comi­ta­to cit­tadi­no, aper­to, trasver­sale, un grup­po di uomi­ni e donne liberi, un movi­men­to di sem­pli­ci cit­ta­di­ni che tor­nano ad alzare la tes­ta per recla­mare i pro­pri dirit­ti. Ma non solo. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta, che non cer­ca e non neces­si­ta di “cop­er­ture” isti­tuzion­ali di sor­ta, vuole essere l’embrione di una comu­nità di popo­lo, libero, nazionale e sociale, che tor­na nelle strade per riven­dicare il dirit­to al pro­prio futuro e quel­lo dei pro­pri figli. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta si stringe attorno a poche e sem­pli­ci parole d’ordine: il con­trasto all’immigrazione, nem­i­ca del lavoro e dell’identità nazionale; il rilan­cio dell’economia cit­tad­i­na, stran­go­la­ta dal­la mon­e­ta-deb­ito e dal­la “grande dis­tribuzione”; l’affermazione del­la pri­or­ità nazionale nell’assegnazione dei pub­bli­ci servizi: scuole, asili, sus­si­di, edilizia popo­lare. Altresì, Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta, affer­ma a gran voce la volon­tà di edi­fi­care un nuo­vo prog­et­to politi­co per il futuro del­la cit­tà di Mari­no. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta ha come sim­bo­lo una “fenice”, che sim­bo­leg­gia, appun­to, la rinasci­ta. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta ha l’ambizioso inten­to di essere alfiere del­la log­i­ca del “buon sen­so”, che sem­plice­mente gui­da ad assumere inizia­tive, deci­sioni e propo­sizioni perseguen­do l’unico scopo di pro­durre van­tag­gi al ter­ri­to­rio e alla popo­lazione, con­tro poten­tati e lob­by di potere. Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta vuole riavvic­inare i cit­ta­di­ni alla Polit­i­ca, con la col­lab­o­razione e con l’entusiasmo parte­ci­pa­ti­vo scevro da con­dizion­a­men­ti di parte, sti­molan­do il con­fron­to con­tin­uo con tutte le forze sociali. Sab­ri­na Min­uc­ci, por­tav­oce e can­di­da­ta a sin­da­co di Lab­o­ra­to­rio Rinasci­ta, affer­ma che “rite­ni­amo di pot­er dare un nuo­vo impul­so a Mari­no, un nuo­vo mod­el­lo di svilup­po del­la cit­tà par­tendo “dal bas­so” e sec­on­do i reali e tan­gi­bili bisog­ni del­la gente. I nos­tri con­cetti base sono: 1) la sol­i­da­ri­età, con l’attenzione alle fasce più deboli, cre­an­do le con­dizioni che favoriscano il rag­giung­i­men­to del­la mas­si­ma autono­mia ed inte­grazione; 2) la legal­ità, pro­po­nen­do una gius­ta e conc­re­ta rispos­ta in mate­ria di sicurez­za; 3) la riqual­i­fi­cazione, val­oriz­zan­do l’immenso pat­ri­mo­nio del ter­ri­to­rio.”

Su questi pre­sup­posti tor­ni­amo nelle strade lan­cian­do la nos­tra sfi­da alle stelle; per affer­mare che siamo anco­ra un popo­lo, uni­amo­ci per costru­ire il futuro del­la nos­tra cit­tà.

A segui­to del Comu­ni­ca­to, è arriva­to subito un attac­co da parte di Cori­olano Gior­gi, espo­nente politi­co del recente cen­trode­stra mari­nese, che ha così bol­la­to la nuo­va for­mazione:

ESITI.
Man­ca in questo comu­ni­ca­to stam­pa il com­plot­to giu­daico-mas­son­i­co, la foto dei Savi di Sion, la foto del­lo Zio di Arafat, il Gran Mufti di Gerusalemme con Adolf Hitler insom­ma il pro­gram­ma di Wanzee in cui fu pro­gram­ma­to lo ster­minio ebraico.
QUESTI GLI ESITI DEL PIU’ GRANDE FALLIMENTO POLITICO DELLA STORIA RECENTE MARINESE, DOVE TUTTI CHI PIU’ CHI MENO SONO STATI RESPONSABILI. DEL FALLIMENTO ANTROPOLOGICO DI PIAZZA SAN BARNABA!
PURTROPPO IO NE SONO STATO PARTECIPE, MI DOMANDO COSA NE PENSEREBBE FABIO SU QUESTO PROGRAMMA DI CHIARO STAMPO NAZISTA VISTO CHE NE SONO STATI ANCHE ALLEATI, TRALASCIO PALOZZI CHE NEMMENO CI ARRIVA.
Rif­les­sioni sug­li esi­ti del noven­nio.

La rispos­ta di Sab­ri­na Min­uc­ci non si è fat­ta atten­dere:

In mer­i­to a recen­ti polemiche pseudopolitiche sul web, Sab­ri­na Min­uc­ci, can­di­da­ta a sin­da­co a Mari­no, “dichiara e sot­to­lin­ea, se anco­ra ce ne fos­se bisog­no, che LABORATORIO RINASCITA è un movi­men­to aper­to e trasver­sale, il cui pro­gram­ma vert­erà su temi da sem­pre a noi cari, come la sol­i­da­ri­età, la riqual­i­fi­cazione del ter­ri­to­rio, la val­oriz­zazione delle nos­tre tradizioni e la legal­ità. LABORATORIO RINASCITA si col­lo­ca al di fuori dei clas­si­ci schiera­men­ti di cen­trode­stra e cen­trosin­is­tra. Mi ris­er­vo di quere­lare chi­unque osi asso­cia­re LABORATORIO RINASCITA a un “pro­gram­ma di chiaro stam­po nazista”. Per il resto LABORATORIO RINASCITA ha già las­ci­a­to il seg­no: far par­lare chi altri­men­ti sarebbe rel­e­ga­to nell’oblio del­la pro­pria esisten­za.

Con chiosa, sem­pre social, del­lo stes­so Gior­gi che così com­men­ta:

Salu­to con Gioa l’ade­sione ai val­ori del­la cos­ti­tuzione demo­c­ra­t­i­ca repub­bli­cana e antifascista di lab­o­ra­to­rio rinasci­ta.

Tra i nuovi sogget­ti politi­ci che nascono a Mari­no sot­to varie forme e camuf­fa­men­ti (comi­tati, asso­ci­azioni, ecc.), per ora il LABORATORIO del­la Min­uc­ci è l’u­ni­co che ha fat­to par­lare al di là degli aset­ti­ci comu­ni­cati, questo è poco ma sicuro. Vedremo con il pros­eguire del­la cam­pagna elet­torale se la dis­cus­sione rimar­rà viva.

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20