Lanuvio, in arrivo un’area verde per gli amici a quattro zampe

Lanuvio, in arrivo un’area verde per gli amici a quattro zampe

06/11/2015 0 Di puntoacapo

Hits: 19

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3424 volte!

area caniLanu­vio, in arri­vo un’area
verde per gli ami­ci a quat­tro zampe
 
Nell’ambito del­la real­iz­zazione di strut­ture sociali e la riqual­i­fi­cazione delle aree comu­nali l’Amministrazione di Lanu­vio, su un’idea dell’assessorato ai lavori pub­bli­ci, guida­to da Andrea Volpi, ha in questi giorni delib­er­a­to la creazione di un’area di sgam­ba­men­to per cani in local­ità Cam­poleone, a ridos­so dell’ex edi­fi­cio sco­las­ti­co “Mon­sign­or Alber­to Galieti”.
L’iniziativa si basa sul prog­et­to pre­lim­inare redat­to dall’Ufficio Prog­et­tazioni del pri­mo set­tore e prevede la real­iz­zazione di uno spazio com­ple­ta­mente recin­ta­to ed attrez­za­to con giochi in leg­no, tipi­ci dei per­cor­si di ‘Agili­ty Dog’.
L’intervento, d’importo appe­na infe­ri­ore a 17mila euro, tro­va rego­lare cop­er­tu­ra finanziaria nel Bilan­cio di pre­vi­sione 2015. 
L’area, che sarà com­ple­ta­mente recin­ta­ta, con­sen­tirà agli ‘ami­ci a quat­tro zampe’ di pot­er cor­rere e sva­gar­si lib­era­mente, sen­za guin­za­glio o museruo­la. Gli accom­pa­g­na­tori dei cani, al fine di sal­va­guardare la sicurez­za degli uten­ti che ne usufruiran­no, e al fine di garan­tire il benessere dei loro stes­si cuc­ci­oli, dovran­no sem­plice­mente atten­er­si ad alcune sem­pli­ci regole per l’utilizzo del par­co, sal­va­guardan­do il rispet­to del pat­ri­mo­nio pub­bli­co, del­la pulizia e dell’incolumità di chi fre­quenterà uno spazio che, nelle inten­zioni dell’Amministrazione Galieti, cos­ti­tuirà anche un luo­go di ritro­vo e socialità. 
In atte­sa che l’area verde per cani giun­ga a com­pi­men­to, con un’attesa sti­ma­ta sui 3 mesi, il Sin­da­co si dice sod­dis­fat­to per la delib­era da poco approva­ta:  “E’ un bene che pos­sa esservi un’area ded­i­ca­ta intera­mente ai cani, dove i pro­pri­etari, sot­to la loro vig­ile e respon­s­abile sorveg­lian­za, pos­sano portare gli ani­mali lib­era­mente e sen­za guinzaglio”. 
Il prog­et­to – gli fa eco l’assessore Volpi – nasce per dare una rispos­ta conc­re­ta alle esi­gen­ze di tut­ti col­oro che vogliono con­cedere uno sva­go in piena lib­ertà al pro­prio ami­co a quat­tro zampe, in tut­ta sicurez­za, con deco­ro e nel pieno rispet­to delle norme igieniche”.