Marino: il Movimento per il Cambiamento confluisce nel M5S, anche se rimarrà come laboratorio

Marino: il Movimento per il Cambiamento confluisce nel M5S, anche se rimarrà come laboratorio

21/10/2015 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2109 volte!

Carlo Colizza

Car­lo Col­iz­za

Mari­no: Se le (cinque) stelle non stan­no a guardare…

Siamo abit­uati a pen­sare che tut­to resterà sem­pre uguale. Invece la sto­ria si muove con improvvisi cam­bi di sce­nario. Soltan­to un anno fa ci era sem­bra­to che il sis­tema politi­co che ha spol­pa­to il Comune di Mari­no fos­se invin­ci­bile. Invece è crol­la­to, vit­ti­ma del­la sua stes­sa ingordi­gia. Le prossime elezioni saran­no la grande occa­sione per i cit­ta­di­ni per lib­er­ar­si dai paras­si­ti e tornare a res­pi­rare. Non pos­si­amo perdere questo treno.

Il ris­chio più grande che cor­ri­amo è quel­lo di divider­ci e affrontare la battaglia in ordine spar­so. La bes­tia è feri­ta ma non è mor­ta, e non va sot­to­va­l­u­ta­ta.

Per questo il Movi­men­to per il Cam­bi­a­men­to ha deciso di non pre­sentare la pro­pria lista alle prossime elezioni, ma sostenere l’u­ni­ca forza in gra­do di portare il cam­bi­a­men­to a Mari­no. Ques­ta forza è il Movi­men­to 5 Stelle.

Negli ulti­mi anni ci siamo resi con­to di avere molte affinità con il Movi­men­to 5 Stelle. Nei suoi due man­dati, il nos­tro Con­sigliere Comu­nale Adol­fo Tam­maro si è bat­tuto con­tro scelte dis­sennate (di fat­to sostenute dai par­ti­ti di mag­gio­ran­za e dal­la pseu­do-oppo­sizione del PD), con­trarie all’interesse dei cit­ta­di­ni e spes­so anche alle norme di legge. Nell’ultima con­sil­iatu­ra i rap­p­re­sen­tan­ti del Movi­men­to 5 Stelle han­no lot­ta­to con vig­ore insieme ad Adol­fo. Con­di­vidi­amo con il Movi­men­to 5 Stelle molti obi­et­tivi, dal­la tutela del ter­ri­to­rio alla trasparen­za, dal­la legal­ità alla parte­ci­pazione. Soprat­tut­to con­di­vidi­amo il fat­to di non rispon­dere a lob­by e grup­pi di inter­esse eco­nom­i­co o politi­co che remano con­tro l’interesse locale dei cit­ta­di­ni, per cui le nos­tre scelte sono limpi­de e coer­en­ti.

Più che le vicende del Movi­men­to 5 Stelle a liv­el­lo nazionale, ci inter­es­sa ciò che attivisti e sim­pa­tiz­zan­ti pos­sono fare a liv­el­lo locale. L’esperienza di Pomezia ha mostra­to come il Movi­men­to 5 Stelle sia in gra­do di pren­dere un Comune dis­as­tra­to e dis­san­gua­to e trasfor­mar­lo in pochi anni in un esem­pio vir­tu­oso di ges­tione ammin­is­tra­ti­va. E’ ciò di cui abbi­amo ter­ri­bil­mente bisog­no.

Il Movi­men­to per il Cam­bi­a­men­to non scom­pare: rimane uno stra­or­di­nario lab­o­ra­to­rio di edu­cazione polit­i­ca e impeg­no dei cit­ta­di­ni. Soprat­tut­to res­ta pien­amente atti­va l’Associazione per il Cam­bi­a­men­to, con le sue numerose inizia­tive in ambito sociale (come il Grup­po d’ascolto per le vit­time di vio­len­za), eco­nom­i­co (come il Grup­po di Acquis­to Sol­i­dale) e cul­tur­ale (come le vis­ite arche­o­logiche). Abbi­amo parec­chie inizia­tive in cantiere per i prossi­mi mesi. Pros­egue anche l’impegno del­la tes­ta­ta NoiCam­bi­amo, un prezioso rifer­i­men­to di infor­mazione locale indipen­dente, così come non si fer­mano le battaglie legali con­tro la cemen­tifi­cazione sel­vaggia.

Ma sul fronte elet­torale molti dei nos­tri ader­en­ti si uni­ran­no al Movi­men­to 5 Stelle. Chi farà ques­ta scelta non sarà una per­sona del Movi­men­to per il Cam­bi­a­men­to “presta­ta” al Movi­men­to 5 Stelle. Ci met­ter­e­mo com­ple­ta­mente in gio­co e soster­re­mo il Movi­men­to 5 Stelle finché sare­mo con­vin­ti che è l’unica opzione per far rinascere il nos­tro Comune.

 

Rena­to Fer­ran­di

Pres­i­dente dell’Associazione per il Cam­bi­a­men­to

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20