ROCCASECCA, BAGNO DI FOLLA PER LA PRIMA EDIZIONE DEL #FOLKFESTIVAL

ROCCASECCA, BAGNO DI FOLLA PER LA PRIMA EDIZIONE DEL #FOLKFESTIVAL

20/10/2015 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2952 volte!

sparagna1ROCCASECCA, BAGNO DI FOLLA PER LA PRIMA EDIZIONE DEL #FOLKFESTIVAL
La musi­ca di Ambro­gio Sparagna, la verve artis­ti­ca del­la Com­pag­nia teatrale Pal­co Osceni­co, ma soprat­tut­to la voglia di fare e l’impegno dei ragazzi dell’Associazione “Vivi­amo Roc­casec­ca” è sta­ta più forte del mal­tem­po.
Nonos­tante le goc­ce di piog­gia che han­no bag­na­to l’evento, tan­tis­si­ma gente ha ripos­to all’appello e alla pro­pos­ta del­la neona­ta asso­ci­azione, affol­lan­do l’imponente sce­nario di via Roma a Roc­casec­ca Cen­tro per la pri­ma edi­zione del #Folk­Fes­ti­val.
Due palchi, uno nei pres­si del Mon­u­men­to ai Cadu­ti, l’altro sul largario che accoglie la stor­i­ca fontana col put­to e l’ombrellino, han­no ospi­ta­to due spet­ta­coli di grande qual­ità.
Molto apprez­za­ta, con scros­cianti applausi, accom­pa­g­nati da fragorose risate, la per­for­mance dei ragazzi del­la Com­pag­nia teatrale Pal­co Osceni­co, che han­no pro­pos­to una esi­la­rante inter­pre­tazione in dialet­to.
Poi spazio alla musi­ca di Sparagna e ai rit­mi del­la musi­ca popo­lare, che han­no manda­to in vis­i­bilio il pub­bli­co che ha inizia­to a dan­zare trasci­na­to dai suoni e dai bat­ti­ti degli stru­men­ti.
Infine, spazio anche alla buona cuci­na e ad una artis­ti­ca tor­ta, che ha bat­tez­za­to l’avvio delle attiv­ità dei ragazzi.
amrbrogio2A pre­sentare la ser­a­ta è sta­to il con­dut­tore Alessio Por­cu e tra i big pre­sen­ti anche il con­sigliere regionale Mau­ro Bus­chi­ni e il pres­i­dente dell’Asi Francesco De Ange­lis.
La man­i­fes­tazione è sta­ta anche occa­sione per i ragazzi di avviare la cam­pagna di tessera­men­to.
“Quel­lo che più ci incor­ag­gia – han­no dichiara­to i pro­tag­o­nisti di “Vivi­amo Roc­casec­ca – è l’entusiasmo e la parte­ci­pazione con cui è sta­ta accol­ta la nos­tra pro­pos­ta cul­tur­ale. Che non si fer­ma qui, già sti­amo pro­gram­man­do altre inizia­tive impor­tan­ti con le quali dare­mo vita ad altri momen­ti cul­tur­ali”.
“Vogliamo ringraziare tut­ti i pre­sen­ti – han­no con­clu­so gli orga­niz­za­tori – per le tante man­i­fes­tazioni di affet­to e per i com­pli­men­ti rice­vu­ti. Non solo, anche per l’entusiasmo che si sta cre­an­do attorno a noi. Gra­zie alla man­i­fes­tazione, abbi­amo rag­giun­to già quo­ta cen­to iscrit­ti. Ma non ci vogliamo fer­mare. Come non ci siamo fat­ti scor­ag­gia­re dal­la piog­gia, così siamo inten­zionati a portare avan­ti le nos­tre inizia­tive. Siamo gio­vani, entu­si­asti, con voglia di fare e di pro­porre. Abbi­amo idee, val­ori, ma soprat­tut­to l’intenzione di con­tribuire alla cresci­ta del­la nos­tra cit­tà”.
E se il buon­giorno si vede dal mat­ti­no, la parten­za dell’associazione “Vivi­amo Roc­casec­ca” è sta­ta vera­mente una parten­za col bot­to.