MARINO, COMANDINI (IDV): PAROLE INDECENTI. PALOZZI CHIEDA SCUSA

MARINO, COMANDINI (IDV): PAROLE INDECENTI. PALOZZI CHIEDA SCUSA

18/09/2015 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 5305 volte!

Marco Comandini

Mar­co Comandini

MARINO, COMANDINI (IDV): PAROLE INDECENTI. PALOZZI CHIEDA SCUSA

Quan­do il Sin­da­co di Roma, scrisse “Fascisti tor­nate nelle fogne” è scop­pi­a­to un putife­rio, — così esor­disce Mar­co Coman­di­ni diri­gente regionale di Italia dei Val­ori — con il cen­trode­stra che ne ha dette di tut­ti i col­ori e che ne chiese le dimis­sioni, ed anche con critiche dal­lo stes­so cen­trosin­is­tra, con un Sin­da­co di Roma che al pri­mo con­siglio comu­nale prese atto di aver usato parole non con­sone e chiese scusa.

Bè altret­tan­to fac­ciamo noi con il Con­sigliere Regionale Palozzi in quo­ta Forza Italia, che ha defini­to in una pag­i­na face­book i rap­p­re­sen­tan­ti dei par­ti­ti quel­li che han­no fat­to comu­ni­cati ed altre dichiarazioni delle “merde”, già pro­prio lui l’alfiere di quel­li che definisce moderati, pro­prio lui i cui ami­ci e col­leghi di par­ti­to stap­parono lo cham­pagne al Par­la­men­to dopo la cadu­ta di Pro­di, pro­prio chi gioì del­la cadu­ta di Ono­rati da Sin­da­co, che ricor­do fu anche mal­men­ta­to e dove ebbe scarsa sol­i­da­ri­età, ebbene Palozzi si per­me­tte di criti­care chi gioisce del­la fine di un ammin­is­trazione fini­ta sulle cronache ital­iane ed estere per malaf­fare, definen­do chi ha espres­so com­men­ti delle “merde”.

Invi­ti­amo tut­ti i par­ti­ti a dis­so­cia­r­si pub­bli­ca­mente e con­dannare queste parole, in una cit­tà già mar­to­ri­a­ta da scan­dali, ci man­ca­va anche alzasse i toni del­lo scon­tro politi­co a liv­el­li imbaraz­zan­ti e ver­gog­nosi, ser­ven­dosi di ter­mi­ni offen­sivi. Ci chiedi­amo come pos­sano i veri moderati stare silen­ti e non pren­dere le dis­tanze da queste parole.

Palozzi chie­da scusa ai cit­ta­di­ni, per quel ter­mine dis­preg­gia­ti­vo e ver­so chi in questi anni ha dovu­to subire un ammin­is­trazione che ha fal­li­to in tut­to e per tut­to, il por­ta a por­ta lo fare­mo noi con le per­sone spie­gan­do cosa avete com­bi­na­to in questi anni, in una cit­tà ridot­ta in uno sta­to imbarazzante.
di segui­to met­to le parole che ha usato Palozzi:

“È’ par­ti­ta la spec­u­lazione polit­i­ca sulle dimis­sioni di Fabio Sil­vagni! Dimis­sioni purtrop­po anche indotte dal­l’im­ma­tu­rità di alcu­ni espo­nen­ti del­la mag­gio­ran­za che sicu­ra­mente han­no con­tribuito a ques­ta scelta!l Leg­go decine di comu­ni­cati stam­pa per lo più di una sin­is­tra sfas­ci­a­ta e poco rap­p­re­sen­ta­ti­va che sta goden­do di un dram­ma! — Un dram­ma per la cit­tà e per i cit­ta­di­ni di Mari­no orfani di una gui­da e di una ammin­is­trazione in un momen­to già dif­fi­cile; — un dram­ma per la polit­i­ca che con­tin­ua a perdere cred­i­bil­ità; — un dram­ma per una famiglia che sta viven­do comunque un momen­to tan­to dif­fi­cile e sof­fer­ente da mer­itare il mas­si­mo rispet­to da parte di tut­ti a pre­scindere da ogni altra con­sid­er­azione. Di tut­to questo c’è chi purtrop­po riesce a godere! Leg­go comu­ni­cati gioiosi, post su fb entu­si­as­ti­ci, com­men­ti di cat­ti­vo gus­to fat­ti da gente vera­mente vera­mente brut­ta den­tro per scri­vere certe cose! E quan­do leg­go tut­to questo mi viene in mente con la soli­ta lucid­ità che for­tu­nata­mente dif­fi­cil­mente per­do, che non dovro’ per­me­t­tere a queste “merde” di gov­ernare mai la nos­tra cit­tà! Fos­se l’ul­ti­ma cosa che fac­cio, tro­verò il modo per non abban­do­nate la cit­tà e tornare a gov­ernarla a cos­to di girare casa per casa e far capire che a pre­scindere da tut­to res­ti­amo l’u­ni­ca alter­na­ti­va cred­i­bile per gov­ernare! Voglio bene a Mari­no e voglio bene ai miei concit­ta­di­ni! Solo per questo com­bat­terò con forza e sapete bene che quan­do com­bat­to pro­vo a vin­cere fino alla fine! Alla fac­cia di chi ci vuole male! Alla vittoria!!!!!!”