Marino, UCS sulle consultazioni di De Santis: iniziativa surreale ed irresponsabile!

Marino, UCS sulle consultazioni di De Santis: iniziativa surreale ed irresponsabile!

10/09/2015 2 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3496 volte!

Eleonora Di Giulio

Eleono­ra Di Giulio

MARINO: CONSULTAZIONI DEL VICE-SINDACO “REGGENTE” (CON IL SINDACO AGLI ARRESTI)

UNIONE DI CENTROSINISTRA: “INIZIATIVA SURREALE E IRRESPONSABILE. EVIDENTEMENTE QUESTA “MAGGIORANZA” NON VUOLE ANCORA PRENDERE ATTO DELLA GRAVISSIMA SITUAZIONE NELLA QUALE VERSA IL TERRITORIO E CERCA INUTILMENTE SPONDE PER ALLUNGARE UNA PARENTESI DI GOVERNO DISASTROSA. “IL RE E’ NUDO”: SINDACO AGLI ARRESTI, VICE-SINDACO, GIUNTA E MAGGIORANZA DELEGITTIMATI E CITTA’ ABBANDONATA A SE STESSA. ALTRO CHE CONSULTAZIONI, SERVONO DIMISSIONI E COMMISSARIAMENTO, SUBITO!”

L’Unione di Cen­trosin­is­tra (com­pos­ta da Sin­is­tra Ecolo­gia e Lib­ertà Mari­no, Social­isti Mari­no, Lista Lib­er­azione In Cor­so, Nuo­vo Riformis­mo Avan­ti, cir­co­lo PD Boville) val­u­ta neg­a­ti­va­mente l’iniziativa di con­vo­cazioni sep­a­rate, pro­mossa dal Vice-Sin­da­co facente fun­zione, e riv­ol­ta ai grup­pi con­sigliari delle oppo­sizioni.

Il Vice-Sin­da­co, figu­ra debol­mente sos­ti­tu­ti­va del Sin­da­co Sil­vagni, momen­tanea­mente pri­va­to del­la lib­ertà per­son­ale e sospe­so dal­la car­i­ca, non ha min­i­ma­mente accen­na­to ad una aut­o­crit­i­ca sul­la penosa con­dizione del­la nos­tra cit­tà in ogni suo momen­to di vita asso­ci­a­ta e isti­tuzionale. La sua inizia­ti­va, per­al­tro, fa segui­to ad un “azzera­men­to del­la Giun­ta” molto dis­cutibile sul piano giuridi­co e anco­ra più mis­te­rioso su quel­lo politi­co. Il Vice-Sin­da­co De San­tis, poi, non ha, grave­mente, nem­meno adom­bra­to gli intendi­men­ti reali di queste con­vo­cazioni sep­a­rate.

L’Unione di Cen­trosin­is­tra res­ta vig­orosa­mente atti­va sui temi del­la legal­ità e sug­li argo­men­ti già seg­nalati più volte a Prefet­to, Corte dei Con­ti e Procu­ra del­la Repub­bli­ca riguardan­ti le pesan­ti crit­ic­ità e le numerose incon­grue delib­er­azioni di un decen­nio nefas­to, quel­lo di Palozzi pri­ma e Sil­vagni poi, che ha inau­gu­ra­to il cosid­det­to “sis­tema Mari­no”: dal­lo scan­daloso affi­da­men­to mil­ionario per il “nuo­vo Cimitero di Mari­no” (oltre 25milioni di Euro!); alla inde­cente spec­u­lazione edilizia, total­mente ille­git­ti­ma, sulle aree Divi­no Amore-Mugilla; fino alle vicende legate alla real­iz­zazione, affi­da­men­to e manuten­zione del parcheg­gio inter­ra­to del­la Vil­let­ta a Mari­no cen­tro; pas­san­do per le “oscure” scelte legate agli affi­da­men­ti degli appalti pub­bli­ci (dove il Codice degli appalti è divenu­to un option­al) o degli incar­ichi pro­fes­sion­ali esterni (effet­tuati in modo tutt’altro che traspar­ente). E molto altro anco­ra.

L’Unione di Cen­trosin­is­tra, respon­s­abil­mente, dichiara di assi­cu­rare la sua pre­sen­za nel prossi­mo Con­siglio Comu­nale che abbia al pri­mo pun­to all’o.d.g. le dimis­sioni intere del Con­siglio stes­so per ridare la paro­la al cor­po elet­torale, vera legit­ti­ma con­sul­tazione uni­ver­sale seria e doverosa. Come pun­to pro­pe­deu­ti­co si può anche prevedere, mag­a­ri, la revo­ca e l’annullamento defin­i­tivi del­la mostru­osa lot­tiz­zazione ille­gale sull’area Divi­no Amore.

L’Unione di Cen­trosin­is­tra ha, comunque, rin­no­va­to al Prefet­to l’urgenza di provvedere sul caso del nos­tro Comune attra­ver­so lo sciogli­men­to del Con­siglio Comu­nale e, altresì, sull’operato del Vice-Sin­da­co di queste ultime ore.

Per­tan­to, nel rispet­to dei cit­ta­di­ni, delle isti­tuzioni e del­la dig­nità del­la polit­i­ca, l’Unione di Cen­trosin­is­tra annun­cia com­pat­ta sin d’ora che NON parteciperà a con­vo­cazioni che sca­tur­iscono dalle con­vul­sioni degli ulti­mi colpi di coda di una mag­gio­ran­za allo sban­do totale e NON avallerà riu­nioni sur­ret­tizie per inten­ti se non tor­bi­di sicu­ra­mente oscuri.