BILANCIO, CAMPIDOGLIO: PARTITA CABINA REGIA, OBIETTIVO SVILUPPO CITTA’

BILANCIO, CAMPIDOGLIO: PARTITA CABINA REGIA, OBIETTIVO SVILUPPO CITTA’

18/03/2014 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3431 volte!

ignazio marinoBILANCIO, CAMPIDOGLIO: PARTITA CABINA REGIA, OBIETTIVO SVILUPPO CITTA’

 Ques­ta mat­ti­na in Campi­doglio si è tenu­ta la pri­ma riu­nione del­la cab­i­na di regia per l’elaborazione delle linee gui­da del bilan­cio di pre­vi­sione 2014 e del piano di rien­tro. Han­no pre­so parte al tavo­lo il sin­da­co di Roma Ignazio Mari­no, l’assessore al Bilan­cio Daniela Mor­gante, l’assessore ai Trasporti e alla Mobil­ità Gui­do Impro­ta, il sot­toseg­re­tario del Min­is­tero dell’Economia e delle Finanze Gio­van­ni Leg­ni­ni, il vicesin­da­co Lui­gi Nieri, l’assessore alla Scuo­la e coor­di­na­trice del­la Giun­ta Alessan­dra Cat­toi, il dep­u­ta­to PD Mar­co Causi, il seg­re­tario del PD Lazio Fabio Melil­li e il pres­i­dente del­la Com­mis­sione Bilan­cio Alfre­do Fer­rari, che avrà il com­pi­to di infor­mare costan­te­mente la mag­gio­ran­za rispet­to ai lavori del­la cab­i­na di regia.

 L’incontro, che si è svolto in un cli­ma pos­i­ti­vo e di col­lab­o­razione, è sta­to l’occasione per definire un crono­pro­gram­ma dei lavori e san­cire alcu­ni prin­cipi car­dine per l’approvazione del bilan­cio di pre­vi­sione 2014 e del piano di rien­tro. L’obiettivo comune è l’elaborazione di un piano che non si lim­i­ti al con­teni­men­to dei costi ma che sia final­iz­za­to alla cresci­ta e allo svilup­po eco­nom­i­co del­la cit­tà, anche attra­ver­so una razion­al­iz­zazione delle spese. Un per­cor­so che deve servire a poten­ziare e val­oriz­zare la mis­sion cen­trale per il Comune e le aziende parte­ci­pate: l’erogazione di servizi pub­bli­ci di qual­ità per i cit­ta­di­ni.

 “Il piano di rien­tro cos­ti­tu­isce per tut­ti una sfi­da per costru­ire un mod­el­lo inno­v­a­ti­vo di ges­tione delle aziende e del pat­ri­mo­nio comu­nale, una oppor­tu­nità che rende Roma capofi­la dei Comu­ni ital­iani nel risana­men­to dei con­ti nonos­tante la riduzione dei fon­di des­ti­nati agli enti locali”. Lo dichiara il Sin­da­co di Roma Ignazio Mari­no.